Giornata pesante sui listini azionari internazionali. Scattano le prime vendite...

Apertura di ottava all’insegna delle vendite sui mercati azionari, italiano ed internazionali.

Negli USA continua il forte ribasso per i titoli tecnologici dei listini NASDAQ (100 e composite) che ricordiamo, riferito al NQ100 quello che noi seguiamo, ha guadagnato dall’inizio anno qualcosa più del 20%, è ovvio quindi una presa di beneficio, anche se non di questa portata e violenza, ma si sà che questa è la natura dei titoli tecnologici, un effetto elastico che più lo tiri è più violentemente torna allo stato originario, tradotto, più le quotazioni vengono portate all’eccesso con multipli molto alti e più violentemente vengono corrette alla normalità. Da titoli come, APPLE (-4% venerdì e -3.7% finora) GOOGLE (-4% venerdì e -1,50% finora), ADOBE (- 3,8% venerdì e -1,5% finora), FACEBOOK (-3,8% e – 1,70% ora), AMAZON (-4,2% con punte intraday del –8,2% e –2,0% ora), TEXAS INSTRUMENTS (-4,5% e -0,50% ora), MICROSOFT (-2,5% e -1,30% ora) potete capire l’entità delle correzioni del valore avvenute oltretutto con volumi molto più alti delle medie mensili precedenti.

Tutto ciò al netto di notizie macro o micro societarie.

A tal proposito da segnalare per mercoledì prossimo la riunione del FOMC in materia di tassi, dove il 95% del consensus prezza un rialzo di 25 b.p. a 1,25%. Inoltre sempre mercoledì in uscita gli importanti dati CPI ed il suo dato “core” di maggio e le vendite al dettaglio sempre di maggio.

Per quanto riguarda gli altri 2 indici USA, l’S&P500 ha limato le perdite venerdì scorso di una ventina di centesimi così come oggi finora a 2424,5 ed il DOW JONES addirittura ha chiuso venerdi in positivo (+0,30%) mentre ora perde una ventina di centesimi a 21195.

Uno sguardo ai listini europei che venerdì scorso hanno chiuso tutti in positivo senza lasciarsi condizionare dalle perdite del NASDAQ, ma oggi hanno pagato pegno chiudendo tutte in negatività ad iniziare dall’ EUROSTOXX50 e l’IBEX spagnolo che lasciano sul parterre il –1,20% ca. seguiti dall’EOE olandese e CAC40 con un -1,10% ca. ed infine il DAX a – 0,98% e lo SMI svizzero a -0,43% anche perché il più penalizzato nella scorsa settimana.

Da segnalare a livello macro l’uscita per domani martedì 13 del dato tedesco ZEW riguardo alla corrente situazione economica e delle aspettative per il futuro degli investitori istituzionali e la scadenza, venerdì 16, delle opzioni sui futures, opzioni su indici azionari, opzioni su titoli azionari ed opzioni sui futures azionari, il quadruple watching di giugno a livello di numero di contratti e controvalore è secondo solo alla scadenza di dicembre, quindi importante per possibili influenze sulle quotazioni, specie a ridosso degli orari di chiusura.

Passiamo ora ad analizzare i nostri 2 listini azionari, il FTSE MIB ed il FTSE All-Share che lunedì scorso auspicavamo riprendessero i corsi dopo aver rotto al ribasso i rispettivi supporti (più psicologici che altro) posti a 21.000 e 23.000 perso dopo un buon recupero nel fine settimana mettevano a frutto un buon recupero che portava in chiusura i livelli rispettivamente a 21122 e 23368. Ma anche loro oggi in scia a tutti gli altri mercati hanno chiuso con perdite un po’ più contenute rispetto ai loro omologhi europei ma comunque abbastanza rilevanti con il FTSE MIB (-0,81% a 20950) che non riesce a mantenere il supporto dei 21.000, mentre il FTSE IT All-Share nonostante perda qualche centesimo in più a -0,87% riesca a chiudere a 23164.

Quest’oggi a trainare le vendite sono stati il settore industriale e tecnologico con perdite molto pesanti per STMicroelectronics (-9,58%), SABAF (-10,15%), EXPRIVIA (-12,40%), IT WAY (-7,53%) a seguire INTERPUMP, REPLY, AEFFE, BIESSE, B&C SPEAKERS.

Infine andiamo ad analizzare il nostro Portafoglio azionario nel quale, come dicevamo prima, abbiamo dovuto vendere 3 titoli italiani del settore industriale, ma 4 posizioni per il raggiungimento dei livelli di STOP, dei quali in Profit su SAES GETTERS 1° lotto e SOGEFI, in pari su SAES GETTERS 2° lotto ed in perdita, purtroppo, su SABAF.

- SAES GETTERS 1° e 2° LOTTO (IT0001029492) A 18,25.

- SOGEFI (IT0000076536) A 4,862.

- SABAF  (IT0001042610)  A  14,42.

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Mauro R.
    13 Giu 2017

    Chiedo scusa ma è partito lo stesso post più volte.

  • Mauro R.
    13 Giu 2017

    Dottore buonasera,potrebbe,gentilmente,Lei o il dr. Tomasini,aiutarmi a capire cosa accade a Exprivia? A sud del 30% in due sedute! Prese di beneficio? Fibonacci? O altro? Da questi livelli 1,15-1,20 ha piazzato l'ultimo sprint. Occasione o coltello che cade? Grazie anticipatamente della risposta.

Lascia un commento