PCT in TRY: facciamo due conti

Sempre dentro il PCT sul bond in TRY, facciamo due conti per capire a che punto ci troviamo, sia in corso d’opera sia in ottica di scadenza. Il cambio EUR/TRY di fatto è sempre lì che balla in area 3,92/3,94 quindi un po’ contro il nostro cambio di ingresso, ma senza pesare più di tanto.

Infatti ad oggi la situazione numeri alla mano è la seguente, considerando i calcoli fatti per il lotto minimo di 1.000 TRY. Le tabelle sotto riepilogano e specificano le componenti del dato di sintesi, che vede in corso d’opera ai prezzi correnti del bond a 99,60 e con un cambio a 3,94 un rendimento del 2,69% su base annua considerando i 53 giorni di durata dell’operazione; a scadenza considerando quindi il rimborso a 100 e un cambio sempre a 3,94 avremo un YTM del 5,89% su base annua considerando i 94 giorni di durata dell’operazione.

Considerando che il cambio al momento non ci ha favoriti per nulla, anzi, ci stiamo difendendo bene e la possibilità di spuntare un rendimento buono è ancora intatta, anche se minore – ma lo avevamo messo in conto – dell’ipotetico 11% a cambio “fisso” al momento dei calcoli per l’acquisto. Tuttavia ora siamo nella gradevole condizione – cigni neri a parte – di poter gestire la posizione come più ci aggrada: ormai il bond è destinato ad andare a 100 giorno per giorno per cui non dovremmo avere sorprese dalla quotazione in conto capitale e intanto il rateo corre; il cambio, se dovesse proprio dar di matto, comunque ci dovrebbe lasciare lo spazio per uscire in modestissimo gain o alla peggio alla pari.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento

Gli ultimi articoli di Massimo Gotta