Siamo apparsi regolarmente su:

Un Benchmark per diversificare settorialmente e geograficamente


Visti i tempi che corrono diversificare gli investimenti è sicuramente una delle chiavi del successo finanziario.

 

Se da un lato diversificare autonomamente nel senso di ripartire il capitale in un certo numero di titoli, di aziende che operano in diversi settori, e in differenti aree geografiche, può risultare impegnativo (nel senso che lo screening delle azioni da inserire in portafoglio può richiedere parecchio tempo e sforzo), dall'altro fortunatamente non è difficile trovare chi faccia questo lavoro per noi, impacchettando prodotti finanziari che incorporano una buona – a volte ottima – diversificazione.

 

Oggi parliamo di un Benchmark Unicredit, codice ISIN DE000HV777U8, Open end, multiplo 0,01, scritto sull'indice ES Strong Growth (max crescita) 20. Ecco il grafico (fonte: www.stoxx.com; l'indirizzo diretto dell'indice in oggetto è questo):

 

 

Alcuni dati in merito ai criteri di formazione dell'indice e la sua composizione.

 

Sono 20 compagnie che vengono selezionate secondo sei criteri di 'purezza operativa', che vengono poi condensati in un unico indicatore, che fa da metro di ordinamento delle compagnie stesse.

 

Questi i settori che compongono l'indice, con l'indicazione del numero di titoli rappresentativi dei singoli settori stessi:

 

 

E questa la ripartizione geografica, con l'indicazione dei paesi coinvolti e del numero di titoli appartenenti a ciascuno di tali paesi:

 

 

 

Una buona diversificazione dunque, che sembra dare buoni frutti, almeno a giudicare anche dai rendimenti degli ultimi 3 anni.

 

 

 

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 7 giorni!