Se non ci fosse da piangere…

Lo so, molti di voi penseranno (e giustamente) che il sottoscritto sia particolarmente incline a mettere in evidenza le magagne e le deficienze del nostro listino: è vero, confesso di non resistere nel sottolineare molto bene tutte le pratiche - da parte di chi il mercato lo comanda o lo vigila - che in ultima istanza sono destinate a rendere dura la vita degli investitori che hanno deciso di fare da soli, stanchi dei “consigli” della banca di turno.

Poi è anche vero che tutto questo scrivere non serve a nulla, poiché tanto la musica non cambia, ma la mia indole e la mia etica mi impongono di dire le cose per quello che sono. Torniamo al bond Deutsche Telekom di cui avevo già parlato tempo fa, emesso di recente con lotto minimo 1.000 Euro – una rarità di questi tempi sui nostri MOT e TLX – e già a suo tempo considerando come il market maker quotasse a spread assurdi e lontani anni luce dagli spread denaro/lettera applicati sull’OTC, che qualcuno si ostina ancora a chiamare mercato grigio e lo dipinge come la peggiore delle bische.

Bene, sarà che il market maker ha letto quell’articolo e magari si è offeso (cosa che mi dispiace) e ha fatto che adottare una decisione netta: anziché quotare spread fuori da ogni logica ha preferito non quotare proprio più nulla. Eh già: il book è letteralmente deserto di bid e di ask (salvo talvolta qualche timido retail) da molti giorni, rendendo di fatto morto e non negoziabile un titolo che invece avrebbe tutte le carte in regola per essere scambiato in modo più che discreto.

Questo è il book in questo momento, non molto diverso da quanto visto nei giorni scorsi.

E questa è invece la tabella aggregata di quanto sta succedendo, sempre in questo momento, sui mercati c.d. OTC.

Le immagini parlano da sole, inutile aggiungere altro. Unica alternativa al pensar male è che essendo agosto il market maker sia giustamente in ferie, e quindi impossibilitato a quotare bid e ask come il regolamento del mercato prevederebbe…

Altra vicenda, sempre legata alle “inefficienze” del nostro mercato, è stata quella relativa al collocamento del nuovo bond Mittel 2023, dove se da un lato tale sottoscrizione era espressamente prevista sul MOT non era possibile inserire ordini on-line ma bisognava prenotare presso il proprio istituto per via telefonica. Ad ogni buon conto, salvo pochi fortunati – in realtà gente esperta ancorché non necessariamente professionisti della finanza – il grosso del retail è rimasto a bocca asciutta, con il collocamento che si è chiuso in poco più di un minuto.

Intanto il nuovo bond Mittel (IT0005257784) prosegue la sua salita, sempre con volumi discreti, e ai prezzi correnti ha un YTM in area 3,25% (netto 2,40%); sale anche il bond scadenza 2019 che sappiamo sarà callato per il 50% del nominale nelle prossime settimane e che, di fatto, si è “trasformato” in un amortizing. E’ conveniente a questi prezzi? Il confronto con gli altri HY nostrani, accessibili anche al retail, evidenzia come di fatto i rendimenti a scadenza siano sostanzialmente allineati, salvo per Tamburi che è quella che rende meno ma è anche – ad onor del vero – quella che è percepita dal mercato come meno vulnerabile a livello di stato patrimoniale e salvo per Alerion che è la più redditizia ma anche quella percepita come più vulnerabile.

Poi è vero che a voler spaccare il capello in quattro non tutte hanno scadenza uguale, per cui il confronto non è perfetto sotto il profilo rigorosamente accademico, ma rende comunque l’idea. A mio personale modo di vedere, per chi ha la possibilità di diversificare bene il portafoglio e quindi dedicare a questo manipolo di HY di casa nostra una percentuale ragionata, può non essere un’idea peregrina quella di inserirle in portafoglio, considerando che con la fame di rendimenti che c’è non ci sono molto altri posti in cui andare a guardare.

Ormai siamo già in pieno clima vacanziero (e si vede bene su molti book), e dopo un anno di lavoro è giunto il momento di qualche giorno di relax anche per me. A voi tutti un ringraziamento per questi mesi trascorsi insieme e arrivederci a presto su queste colonne.

2 Commenti

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Massimo Gotta
    04 Ago 2017

    Gentilissimo Luca,
    il destino della Mittel 2019 è presto detto: in base ai comunicati ufficiali della socetà (reperibili sul sito alla sezione Investor Relations), il bond 2019 sarà rimborsato il 18.08.2017 per il 50% del valore nominale al prezzo di 102. Saranno anh corrisposti gli interessi dal 12.07.2017 al 18.08.2017 sull'intero nominale (quindi non solo sul 50% rimborsato) e in seguito, per la cedola del 12.01.2018 verrà pagata una cedola pari al 2,3967%, per il periodo 19.08.2017 / 12.01.2018.
    Sulla parte residua del 50% al momento nessun comunicato ufficiale, per cui è plausibile che rimmarà in quotazione sino alla scadenza naturale.
    Dire cosa fare non è univoco: dipende infatti dal prezzo di acquisto, da quanto tempo le si ha in portafolgio e quindi quante cedole si sono incassate. Questo perchè è evidente che il rimoborso a 102 è molto meno invitante del vendere sul mercato a oltre 104.
    Ne consegue che chi la ha in portafoglio da molto tempo potrebbe trovare indifferente accettare la call a 102 e mantenere il restante in portafoglio; chi le ha da poco tempo (e magari con prezzi di carico superiori a 103) potrebbe trovare più conveniente venderle sul mercato a 104 e valutare l'ingresso nel nuovo bond 3,75% 2023.

    Nota di servizio: le connessioni qui dove mi trovo sono molto instabili, ed è stato un caso fortunato che io sia riuscito a leggere il commento e a rispondere. Pertanto se dovessero giungere nuovi commenti o richieste e non dovessero essere prontamente soddisfatte sappiate che non dipende dalla mia volontà ma dalla totale inaffidabilità dellle reti.
    Un saluto cordiale.

  • Luca C.
    04 Ago 2017

    Buongiorno, potrebbe chiarire il "destino" del Mittel 2019 e dare un parere sul da farsi per chi lo detenesse? Grazie

Lascia un commento