Bond week: ibridi societari con rendimenti sempre più alti


Oggi analizziamo una categoria di obbligazioni che piace a istituzionali e investitori professionali ma che incontra difficoltà di acquisto da parte del retail. Pregi e difetti. Una lista di alcuni dei più seguiti. Cedole & dividendi Quotazioni in netto ribasso anche in un comparto obbligazionario molto seguito dagli istituzionali e che presenta invece qualche difficoltà di accesso al pubblico retail. Si tratta degli ibridi societari. Cosa sono Per obbligazioni ibride si intende un tipo di strumento di debito che si pone come via di mezzo tra debito puro e capitale di rischio (ovvero le azioni), rappresentando un compromesso fra i due strumenti finanziari. Si tratta di titoli che comportano più rischi rispetto alle obbligazioni normali (senior) ma che possono anche risultare più remunerativi. Rispetto alle obbligazioni classiche sono meno protetti: se l’azienda, che le ha emesse, fallisce e va in liquidazione, i bond ibridi saranno tra gli ultimi a essere risarciti. Nell’ordine di rimborso i detentori di bond ibridi sono seguiti soltanto dagli azionisti. Da sorvegliare è la “call”. Punti forti Punti deboli ● Rendimenti storicamente pi...
Continua...

Non sei ancora iscritto a Lombardreport?

L'abbonamento ti offre l'accesso a tutto l'archivio free senza limitazioni, discussioni online con i nostri trader, newsletter periodiche con i migliori articoli, anteprima inviti ad eventi e corsi, promozioni free riservate e l'accesso gratuito per 7 giorni ai servizi premium.

Registrazione free >>