Titoli caldi – Unicredit sopra la 200: ci resterà? Vento e uranio con Invesco. Cedola 45% per un bond AAA


Il quadro grafico dell’azione di Piazza Aulenti è in parte condizionata favorevolmente dall’annuncio di un prossimo buyback, sebbene oggi manifesti nuova debolezza. Due inediti Etf nel settore energetico. Un’emissione tutta particolare rende attualmente il 41%.   Buy and sell Sedute certamente favorevoli le ultime per l’azionario delle banche italiane, aiutate dalle previsioni di rialzo dei tassi da parte della Bce. Si calcola infatti che a un aumento per esempio di 100 pb da parte di Eurotower corrisponda un incremento del 50% dell’Eps, acronimo inglese di Earning per share, ovvero utile netto per numero di azioni in circolazione, nel caso degli istituti di credito nazionali. Il mercato così festeggia e acquista i maggiori gruppi italiani, sebbene si tratti di un rimbalzino non tale da invertire il tendenziale trend ribassista del settore. Lo testimoniano inevitabilmente le medie mobili a 200, che confermano l’inclinazione negativa, seppur con accentuazioni più o meno rilevanti. Proprio da questo punto di vista occorre segnalare la situazione particolare di Unicredit: ha infatti all’opposto rotto al rialzo – sebbene timidamente – la stessa 200, tornata inoltre ad avere una pendenza positiva...
Continua...

Non sei ancora iscritto a Lombardreport?

L'abbonamento ti offre l'accesso a tutto l'archivio free senza limitazioni, discussioni online con i nostri trader, newsletter periodiche con i migliori articoli, anteprima inviti ad eventi e corsi, promozioni free riservate e l'accesso gratuito per 7 giorni ai servizi premium.

Registrazione free >>