Siamo apparsi regolarmente su:

Ancora un Bonus su un indice settoriale


Continuo a parlare di Bonus Certificates di Unicredit scritti su indici settoriali europei; in particolare oggi mi soffermo sull'indice Euro Stoxx Utilities.

 

Comprende ventuno compagnie che operano nel settore utilities in Europa, di cui ben 5 sono italiane: A2A, Enel, Enel Green Power, Snam Rete Gas e Terna.

 

Questo il grafico di lungo periodo (circa 25 anni; fonte: www.stoxx.com):

 

 

Il grande trend primario rialzista del ventennio 1987-2007 ha lasciato il posto a un secondario ribassista in scia alla crisi globale; il quadro di medio periodo si presenta ancora ribassista, e l'eventuale cedimento del minimo posto a 221,14 punti porterebbe facilmente ad un accentuamento della tendenza.

 

Strigendo sugli ultimi tre mesi si rileva però una blanda tendenza rialzista:

 

 

 Troppo presto forse per essere ottimisti, ma lo inserirei negli indici da monitorare in ottica di diversificazione e terrei d'occhio il valore di 282 punti (oggi quota intorno a 270), minimo del marzo 2009, al cui superamento ritengo si potrebbe parlare di nuovo rialzo di medio (lungo?) periodo

 

Due gli strumenti messi a disposizione da Unicredit per beneficiare sia dell'eventuale rialzo che della stabilità di questo indice: il Bonus Cap Certificate con codice ISIN DE000HV8F5X3 scade il 7 dicembre 2012, mentre quello con codice ISIN DE000HV8F553 scade il 6 dicembre 2013.

 

Hanno entrambi barriera a 183,428 punti, e sono stati emessi con l'indice sottostante a quota 262,04 punti (lo strike). Hanno Bonus rispettivamente del 111% e del 128% e Cap rispettivamente a 319,69 e 408,78.

 

 

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 7 giorni!