La lista della spesa delle azioni italiane


AEFFE: il triangolo è in corso e la barra è in ritracciamento, o compriamo mercato anticipando il breakout o piazziamo lo stop in entrata sopra i massimi. Chi vuole può anticipare (ma poi non chiedeteci cosa fare se voi entrate e noi non entriamo) invece noi bovinamente procediamo tutti mano nella mano e non anticipiamo e compriamo stop.

BANCA FARMAFACTORING: l’abbiamo iniziata a seguire da quando ha rotto il massimo del collocamento, ora di nuovo sta sgroppando al rialzo e con buoni volumi. Sembra che il trend al rialzo non voglia finire qui …

DATALOGIC:  bel triangolo sui 60 minuti ma roba da gente ardita, lo segnaliamo ma passiamo la mano

DOBANK: abbiamo perso il treno finora, ma il triangolo simmetrico che si presenta è una buona occasione per i rialzisti ad oltranza, noi vista la liquidità del titolo ci dobbiamo astenere

FCA: è lo stesso pattern di Ferrari, eravamo dentro, stiamo stati stoppati in profitto, ha congestionato in laterale e poi è ripartita. Pronti a comprare …

FINECO:  speriamo sia l’inizio di un ritracciamento su cui piazzare un bel buy stop

IGD: il triangolo posto poco sotto i massimi relativi precedenti (particolarmente significativi visto che sono 3 massimi allineati uno con l’altro) è particolarmente invitate e la liquidità sta diventando interessante perché siamo sui 4 milioni di controvalore scambiati. Noi dobbiamo stare fermi ma segnaliamo il triangolo che è in corso di formazione perché è davvero gustoso.

LA DORIA: bella barra di shake out ora dovrebbe solo salire.

OPENJOBMETIS: consigliata da tempo immemorabile e sempre buona è

PANARIA: siamo vicini ai massimi, aria di liquidazione …

PARMALAT: brutto nome, ricorda eventi sinistri, però sta rompendo i massimi storici

SAES GETTERS: siamo pieni come ovetti di Saes Getters, congestione stretta significa che ha ancora spazio per crescere

(pagina a cura di Sandro Mancini ed Anna Cavazzuti)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento