Emak vola, Campari ritraccia, Falck tracheggia ...

Su RendimentoFondi.it abbiamo giustamente titolato “la fine dell’inizio o l’inizio della fine “ ovvero ci può stare un’altra gamba ribassista oppure andiamo tutti al rialzo ? La domanda secondo me è diversa: premesso che se anche andassimo al nostro vecchio obiettivo di 18.000 non sarebbe la fine del mondo perché sempre in congestione di lungo termine ci troveremmo, in ogni caso dobbiamo tenere conto che un mercato azionario che ha perso il 30% dai massimi non gira dall’oggi al domani, dobbiamo vedere una qualche forma di accumulazione e questa la stiamo vedendo proprio oggi. Non è ancora generalizzata, francamente è un po’ sottotono, ma su molti titoli che abbiamo citato e citeremo è davvero apparente.

I lettori sanno che di solito non torno mai sui miei passi: se una azione entra in portafoglio posso commentare il profitto o la perdita ma mai durante il trade perché l’uscita ha un risk management meccanico, che a volte fa sognare a volte fa dire parolacce come nei giorni scorsi sia su Eurotech sia su Bion il target mancato. Ma è un insieme di regole coerente che ci permette di sapere che faremo del nostro meglio.

Su questi due titoli voglio dire che se su Bio On l’accumulazione è apparente invece su Eurotech è molto più nascosta: oggi i ragazzi sono stati bravi, l’anno buttata giù del 5% in apertura per far scappare i pesci piccoli mentre loro compravano a man bassa. E la barra di oggi, in chiusura, è una barra di shake out nient’altro che di shake out.

Campari oggi bene che ha ritracciato.         

Emak da piangere, so che alcuni lettori sono entrati, che dire ? Bravi !

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento