Occhio a Eurotech ed Elica

Wall Street è una bomba e sorregge tutto il baraccone. Ma maggio è maggio anche a Wall Street e il gioco si fa interessante.

Pubblico qui sotto un bel sequential a 12 barre rialziste (teoria vorrebbe 13) che ha spinto al ribasso l'indice. Un lettore mi ha scritto dicendo che "porto sfiga". Non porto sfortuna, semplicemente questo è il gioco del sequential, un gioco che ti dice che i mercati non possono salire sempre.

Se il sequential fosse rimangiato sarebbe un segnale di grande forza perché il punto ciclico di inversione naturale verrebbe stravolto.

Ma andiamo con ordine.

Un titolo che appare essere tra i migliori del listino è Eurotech, titolo su cui non possiamo dare un buy ma che segnaliamo con forza ai nostri lettori. Con le ultime barre e gli ultimi volumi ha ormai definitivamente mostrato di essere un titolo in bottom up con ancora molto spazio davanti da percorrere. Comprarlo alla garibaldina oggi solo per importi molto bassi altrimenti se volete fare le cose serie aspettate il prossimo uncino o congestione per entrare con un punto di minimo vicino.

Ri-segnaliamo Elica che già avevamo attenzionato in precedenti articoli perché ha dei volumi che la debbono portare lontano (segnalzione)

(pagina a cura di Sandro Mancini ed Anna Cavazzuti)

8 Commenti

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

8 Commenti

  • Luigi B.
    14 Mag 2018

    Eurotech chiude in utile il primo trimestre 2018 di Edoardo Fagnani 14 mag 2018 ore 20:38 Le news sul tuo Smartphone Eurotech ha chiuso il primo trimestre del 2018 con ricavi in aumento del 96,3%; il giro d’affari dell’azienda friulana è aumentato da 9 ...

    Leggi tutto: https://www.soldionline.it/notizie/azioni-italia/conti-eurotech-primo-trimestre-2018?cp=1

  • Luigi B.
    14 Mag 2018

    Eurotech dati buoni mi pare.....




    EUROTECH: IL CDA APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI
    GESTIONE
    CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2018 CHE VIENE MESSO A DISP
    OSIZIONE DEL
    PUBBLICO
    Risultati positivi con fatturato in netta crescita,
    EBITDA al 9,1% e risultato netto pari al 3,5% del
    fatturato
    Amaro (UD), 14 maggio 2018

    Ricavi consolidati: da 9,11 milioni di Euro a 17,89
    milioni di Euro

    Primo margine consolidato: da 4,28 milioni di Euro
    a 8,73 milioni di Euro

    EBITDA consolidato: da -2,88 milioni di Euro a 1,62
    milioni di Euro

    EBIT consolidato: da -4,09 milioni di Euro a 1,17 m
    ilioni di Euro

    Risultato consolidato prima delle imposte: da -4,30
    milioni di Euro a 0,79 milioni di Euro

    Risultato netto di Gruppo: da -3,73 milioni di Euro
    a 0,62 milioni di Euro

    Indebitamento finanziario netto: 4,38 milioni di Eu
    ro

    Patrimonio netto di Gruppo: 92,54 milioni di Euro
    Il Consiglio di Amministrazione di Eurotech S.p.A.
    ha esaminato e approvato in data odierna i risultat
    i relativi al primo
    trimestre 2018.
    Il 2018 è iniziato in maniera positiva confermando
    il trend con cui si era concluso il 2017.
    Il primo trimestre è stato anche a cambi costanti,
    il più elevato primo trimestre degli ultimi 5 anni
    e registra un risultato
    netto di periodo positivo per Euro 623 migliaia.
    Riflettendo l’andamento previsto a piano, i primi t
    re mesi dell’anno evidenziano una domanda, da parte
    dei clienti,
    sostenuta in tutti i continenti con ordinativi in c
    rescita rispetto allo stesso periodo dello scorso a
    nno. Con riferimento alle
    geografie in cui il gruppo opera, l’area americana
    e quella europea hanno più che raddoppiato il fattu
    rato, mentre quella
    asiatica è cresciuta di oltre 50%.
    I cambiamenti apportati all’organizzazione, gli inv
    estimenti fatti nello sviluppo di una ampia gamma d
    i prodotti innovativi
    e la capacità del Gruppo di creare soluzioni funzio
    nali alle esigenze dei singoli clienti hanno determ
    inato l’ottenimento di
    quei risultati che, grazie anche al portafoglio ord
    ini a fine del trimestre e da consegnare entro l’an
    no, ci permettono di
    lavorare con serenità nella rimanente parte dell’an
    no e ci consentono di dedicare più energie all’otte
    nimento di un
    adeguato livello di ordini per il 2019.
    Nel settore dell’IoT, Eurotech continua ad essere u
    no dei leader tecnologici grazie al proprio portafo
    glio prodotti e alla
    creazione e continua implementazione di un ecosiste
    ma di partner. Sono sempre in crescita i POC (Proof
    Of Concept)
    ma vanno ancora a rilento gli avvii delle fasi di i
    mplementazioni su grande scala dei progetti IoT. No
    nostante ciò, il


    management conta molto nelle implementazioni IoT in
    ambito B2B e B2B2C per accelerare le crescite futu
    re del
    Gruppo.
    I ricavi del Gruppo dei primi tre mesi 2018, sono s
    tati pari a Euro 17,89 milioni rispetto a Euro 9,11
    milioni dei primi tre
    mesi del 2017 con un incremento del 96,3%. A cambi
    costanti il fatturato evidenzierebbe un incremento
    ancora
    maggiore, pari al 115,5%. Come avevamo evidenziato
    lo scorso anno a commento dei primi tre mesi del 20
    17, il basso
    fatturato del trimestre era eccezionale e riflettev
    a una fase intermedia che alcuni dei nostri clienti
    più importanti stavano
    attraversando.
    Con riferimento alla localizzazione delle attività
    del Gruppo, nel trimestre l’area americana è risult
    ata quella che ha
    generato il maggior fatturato con il 45,0% del tota
    le (primo trimestre 2017 34,9%) seguita dall’area g
    iapponese con il
    33,5% (nel primo trimestre 2017 era del 44,4% e rap
    presentava l’area più importante), mentre l’area eu
    ropea
    rappresenta il restante 21,5% (primo trimestre 2017
    : 20,7%).
    Storicamente l’andamento del primo trimestre era qu
    ello meno significativo in quanto generalmente risu
    ltava il più
    debole dell’anno; nel 2018 invece, trainato dall’in
    cremento del portafoglio ordini, come già evidenzia
    to a fine anno, il
    primo trimestre si è mantenuto sui livelli dei prec
    edenti due trimestri (terzo e quarto trimestre 2017
    ) ed il trend che
    innesta permette di guardare con rinnovato ottimism
    o all’anno in corso. Le attività svolte nelle varie
    aree geografiche, e
    in particolare la riorganizzazione dell’area americ
    ana, iniziata nella primavera dell’anno scorso e tu
    tt’ora in corso, stanno
    generando i risultati sperati e i dati lo dimostran
    o. Contiamo di continuare a far evolvere l’organizz
    azione anche nel 2018
    per renderla sempre più adatta a perseguire ed acce
    lerare la crescita dei ricavi e sfruttare così la l
    eva operativa.
    Il primo margine del primo trimestre 2018 è stato p
    ari a Euro 8,73 milioni, con un’incidenza sul fattu
    rato del 48,8%,
    rispetto ad un’incidenza del 46,9% nel primo trimes
    tre 2017 e in linea con il valore rappresentato per
    esercizio 2017 che
    ammontava a 48,5%. Il continuo mantenimento del pri
    mo margine vicino al 50% nei diversi trimestri dimo
    stra la capacità
    del gruppo di riuscire a realizzare e vendere prodo
    tti innovativi e che riscontrano le esigenze del me
    rcato.
    Nei tre mesi di riferimento i costi operativi al lo
    rdo delle rettifiche operate sono diminuiti di Euro
    290 migliaia passando da
    Euro 8,13 milioni del primo trimestre 2017 a Euro 7
    ,84 milioni del primo trimestre 2018.
    L’effetto è ancor più evidente se confrontato in te
    rmini percentuali sul fatturato; l’incidenza di tal
    i costi operativi lordi sui
    ricavi è passata dal 89,2% del primo trimestre 2017
    al 43,8% del primo trimestre 2018.
    Il decremento, in valore assoluto, riflette, oltre
    ad un effetto cambio in sede di traduzione dei bila
    nci in valuta non Euro, le
    azioni di contenimento dei costi operativi effettua
    te nel corso del 2017 che in parte sono state compe
    nsate dai maggiori
    costi variabili generati da un fatturato in crescit
    a. In generale questo trimestre mostra nei fatti la
    leva operativa della
    società, dimostra cioè come la struttura dei costi
    operativi abbia caratteristiche prettamente fisse e
    dunque con pochi
    costi variabili dipendenti dal fatturato.
    Il risultato prima degli ammortamenti delle valutaz
    ioni in partecipazioni collegate, degli oneri finan
    ziari netti e delle
    imposte sul reddito (EBITDA), nei primi tre mesi, è
    positivo ed ammonta a Euro 1,62 milioni (9,1% dei
    ricavi) rispetto ad
    Euro -2,88 milioni per il 2017 (-31,6% dei ricavi),
    riflettendo l’andamento tanto del primo margine qu
    anto dei costi
    operativi e degli altri ricavi.
    Il risultato operativo (EBIT) passa da Euro -4,09 m
    ilioni nei primi tre mesi del 2017 (-44,9% dei rica
    vi), ad Euro 1,17
    milioni dei primi tre mesi 2018 (6,5% dei ricavi).
    Tale andamento risente, oltre a quanto indicato più
    sopra, anche degli
    ammortamenti imputati a conto economico nel primo t
    rimestre 2018, derivanti sia dalle immobilizzazioni
    operative
    entrate in ammortamento a tutto il 31 marzo 2018. L
    ’ammontare degli ammortamenti contabilizzati nel 20
    17 includeva


    Euro 0,61 milioni derivanti dagli effetti della “pr
    ice allocation” relativa all’acquisizione di Advane
    t Inc.. Gli effetti della
    “price allocation” essendosi conclusi a fine 2017,
    non hanno comportato alcun impatto nel 2018.
    La gestione finanziaria, nel corso dei primi tre me
    si del 2018, è risultata negativa per Euro 377 migl
    iaia, come lo è stata
    nei primi tre mesi del 2017 per Euro 209 migliaia.
    Tale gestione ha risentito in particolare del diver
    so andamento delle
    valute, in termini di valore medio nei periodi cons
    iderati che hanno determinato la contabilizzazione
    di differenze cambio
    non realizzate per Euro 287 migliaia.
    Il Risultato prima delle imposte nel corso dei tre
    mesi di riferimento è positivo per Euro 0,79 milion
    i, mentre era stato
    negativo per Euro 4,30 milioni nei primi tre mesi 2
    017. Il miglioramento del risultato prima delle imp
    oste per Euro 5,09
    milioni riflette l’effetto combinato del maggior EB
    IT per Euro 5,26 milioni e dell’andamento negativo
    della gestione
    finanziaria netta per Euro 0,17 milioni per effetto
    del diverso andamento dei cambi.
    Gli effetti sul risultato prima delle imposte deriv
    anti dalla “price allocation” hanno inciso per Euro
    0,61 milioni solo nei
    primi tre mesi del 2017.
    In termini di risultato netto di Gruppo, il carico
    fiscale operante sulle diverse realtà del Gruppo ha
    determinato un risultato
    positivo di Euro 0,62 milioni per il trimestre (Eur
    o -3,73 milioni dei primi tre mesi 2017). L’andamen
    to, oltre che riflettere
    la dinamica del risultato prima delle imposte, deri
    va dal differente carico fiscale rilevato complessi
    vamente sulle realtà
    del Gruppo.
    L’ottenimento del risultato positivo in connessione
    con l’andamento del capitale circolante ha permess
    o di evidenziare
    dei flussi dell’attività operativa positivi a tutto
    vantaggio dell’incremento delle disponibilità liqu
    ide. Il Gruppo infatti, al 31
    marzo 2018, evidenzia disponibilità liquide per Eur
    o 8,97 milioni e un indebitamento finanziario netto
    di Euro 4,38 milioni
    in diminuzione rispetto al 31.12.2017.
    Deposito resoconto intermedio di gestione consolida
    to al 31 marzo 2018
    Si rende noto ai sensi dell’art.154-ter del D.Lgs.
    58/1998 e successive modifiche, che il resoconto in
    termedio di gestione
    consolidato al 31 marzo 2018, approvato dal Consigl
    io di Amministrazione, è stato depositato, ed è a d
    isposizione di
    chiunque ne faccia richiesta, nei termini e con le
    modalità di legge, preso la sede sociale in Amaro,
    via Fratelli Solari 3/A,
    nonché sul sito internet
    www.eurotech.com
    (sezione Investitori) e sul sistema di Stoccaggio
    Centralizzato “1Info”
    all’indirizzo www.1info.it.
    Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti
    contabili societari di Eurotech S.p.A., dott. Sandr
    o Barazza dichiara, ai
    sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico
    della Finanza, che l’informativa contabile contenut
    a nel presente
    comunicato corrisponde alle risultanze documentabil
    i, ai libri e alle scritture contabili della societ
    à.


  • Luigi B.
    14 Mag 2018

    Elica si è addormentata.....eurotech se oggi i conti sono buoni potrebbe andare a 2,5 a breve.......

  • Luigi B.
    12 Mag 2018

    Eurotech ieri ha dimostrato una enorme forza recuperando in pochi minuiti il - 4% e chiudendo in pari sui 2 euro.......

  • Massimo V.
    11 Mag 2018

    Falck avvio in gap-up, rottura del livello di uncino 2.25 (chiedo conferma al Prof. Tomasini) ed ora sospensione a 2.40

    Direi che è partita la caccia al titolino... grossi gain x chi si muove con tempismo chirurgico, ma chi sbaglia "paga tutto e subito"

  • Massimo V.
    10 Mag 2018

    Tra le varie "piccole" che stanno dando segnali con volumi c'è anche la "mitica" AEFFE del Prof. Minnicelli e la "sempreverde" (in tutti i sensi....) FALCK REN.: entrambe hanno pubblicato i dati (ottimi) oggi

    Falck dovrebbe ri-decollare sopra 2.25 (uncino? chiedo conferma a Tomasini...)

    Poi il caso del giorno è l'altrettanto famosa/famigerata (NON-FACCIAMO-COME)DATALOGIC!

  • Luigi B.
    10 Mag 2018

    https://www.youtube.com/watch?v=GytTyYhWRqE

    Intervista a Siagri, il 2018 dovrebbe andare molto bene, negli ultimi minuti parla dei dati dell'inizio 2018............

  • Luigi B.
    10 Mag 2018

    Elica ottima azienda, ci sono: spero che torni alla capitalizzazione iniziale, se non erro 280 mln di euro, ovvero 5 euro. Buoni dati, internalizalizzazione avviata, leader di settore.
    Eurotech bilancio 2017 ottimo, ho visto che anni fa quando era a 9 euro Mediobanca indicava tp 12 euro in un report.
    Come scrive Siagri a marzo nella lettera agli azionisti: eurotech, senza falsa modestia, nell' IOT è uno dei migliori players tecnologici a livello mondiale.
    Supercomputer, IOT, auto a guida autonoma.....
    A livello grafico qualcuno ipotizzava 2,60 euro....poi 5 euro....infine ultimo step 8,71 euro.......
    Il vento si è alzato...........speriamo bene.....

Lascia un commento