La lista della spesa si ingrossa

Ormai stiamo proprio a cavallo della prima trendline e mi sa che l’indice si prenderà nei prossimi giorni una salutare pausa. A livello di singoli titoli invece ne vedremo delle belle, soprattutto per quanto riguarda i titolini.

Wall Street ha recuperato gran parte del terreno perso e finché il Dow Jones rimane sopra 23.500 possiamo stare tranquilli perché è ritornato sopra il minimo che serve da spartiacque tra rialzo e ribasso.

Vediamo i titoli che ormai stanno costituendo una interessante buy list:

AEFFE: sta costruendo la spalla destra di un triplo minimo di rovesciamento. Si potrebbe già oggi piazzare un buy sopra il massimo della barra di ieri, ma preferiamo comprare sul trend al rialzo lasciando sul tappeto qualche punto percentuale pur di rischiare di rimanere intrappolati della congestione che si è sviluppata da ottobre 2018 ad oggi.

CAMPARI: seconda barra di ribasso proprio sotto i massimi. Rimane un gran bel titolo sotto il profilo fondamentale e anche sotto quello tecnico posizionandosi proprio sotto dei massimi di lungo periodo. Da seguire con attenzione se riprende a salire e rompe i massimi.

DOBANK: è il nostro prossimo buy. Fondamentalmente è passato da titolo decotto a titolo con un ROE da +20% e seguono i bilanci degli ultimi 3 anni. Tecnicamente ha disegnato un bottom up importante, è sotto sequential settimanale e ha rotto la trendline ribassista. La barra di oggi è stata una barra di indecisione, anche perché secondo molti analisti ha già raggiunto il target price. Io direi che possiamo piazzare un ordine di acquisto per il momento IDEALMENTE nel senso che non è un buy ufficiale ma ci prepariamo ad entrare sopra il massimo di oggi pari a 12 euro. Non voglio mettere fuori degli ordini stop su un titolo che ha poca liquidità per non fare regali ai broker.

FALCK RENEWABLES: non ha dati di bilancio spettacolari però è uno dei titoli con più forza relativa del listino: mentre tutto crollava lui andava al rialzo, di poco, ma ci andava. Ci sono numerosi segnali tecnici concordati: i volumi sul grafico mensile, una resistenza sul settimanale sfiorata 4 volte, un Sequential che non è riuscito a fare abbassare la testa al titolo. Mi sentirei di dire di stare pronti a comprarlo non appena riparte anche sopra i massimi della settimana in corso.

FIERA DI MILANO: bel titolo sotto il profilo fondamentale mentre sul profilo tecnico non ci sono dubbi: un triplo minimo da manuale. Con ottimi volumi. Altro candidato al buy.

INTERPUMP: spettacolare congestione stretta, si nota soprattutto sul grafico mensile. Quando riparte è da cavalcare tutto.

Segnalazioni:

GAROFALO HEALTH CARE: rottura del massimo del collocamento

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento