Wall Street ai massimi? Prepariamoci a shortarla con gli Etf (mediante un Pac!)


Le previsioni dell’industria finanziaria non sono negative per il 2020. Ma sono previsioni! E i grafici confermano la situazione al top di S&P 500 e Nasdaq. E’ il caso di prepararsi a un’inversione di medio o lungo termine.

Hot markets

Guardate il grafico qui sotto. Si riferisce all’Etf Proshares short QQQ con sottostante l’inverse sul Nasdaq (a replica lineare). Purtroppo – essendo privo di Kiid – non è acquistabile in Italia, salvo da parte della clientela professionale. Difficile dire se è arrivato su un supporto mancando riferimenti storici utili in tal senso. Certo è che si presterebbe a un bel piano di accumulo in prospettiva futura, sebbene le previsioni dell’industria finanziaria stiano migliorando per il 2020, allontanando i timori di una pesante recessione negli Usa. Ciò non esclude che in un anno di elezioni presidenziali i timori di tensioni crescano così come il riscontro di un periodo espansivo delle Borse ormai troppo prolungato. Un piano di acquisto quindi su Etf short riferiti a Wall Street è una scelta da prendere in considerazione, purché riferito a cloni a replica lineare – quindi non a leva – allo scopo di non subire l’impatto nefasto del cosiddetto “interesse composto“, caratteristico di quelli appunto a moltiplicatore della performance.

E’ possibile che una strategia ribassista su Wall Street possa comportare qualche perdita nel breve periodo ma nel medio e nel lungo…un bel rimbalzone si può dare per scontato. La valutazione quindi degli Etf short sul mercato americano è più che legittima, almeno come esercizio in prospettiva futura.

Etf

Isin

Tipologia

Valutazione

Amundi Short MSCI Usa Daily

FR0010791194

Short su base giornaliera dell’indice Msci Usa

A replica necessariamente sintetica ha la particolarità di caratterizzarsi per la valuta di denominazione in euro. Con una volatilità media del 15% quota sui minimi storici: il ribasso dall’esordio è di oltre l’80%.

Xtrackers S&P 500 Inverse Daily Swap

LU0322251520

Short su base giornaliera dell’indice S&P 500

Anche in questo caso la replica è inevitabilmente sintetica ma la valuta di denominazione è l’Usd. La volatilità media (14,8%) è leggermente inferiore rispetto all’Amundi e la performance si attesta su un -69% dal debutto.

Si noti come sul mercato italiano non è presente alcun Etf short sul Nasdaq, mentre sono disponibili dei cloni short a leva 2 riferiti all’S&P 500, del tutto inadatti però per l’obiettivo perseguito di un piano di acquisti sul lungo termine.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento