Torneremo sui massimi di 24.000 del Ftse All Share


Oggi Draghi con il suo discorso a Sintra ha praticamente assicurato il rinvio di tutti i problemi del nostro Paese di qualche altro mese o anno. Quella crisi che in molti (me compreso) vedevano all’orizzonte della fine del 2019 è forse rinviata non certo come an ma come quando. Ma si sa che quando devi tirare le cuoia farlo il più tardi possibile è in fin dei conti un guadagno.

L’indicatore Mc Clellan ha invertito la rotta da diversi giorni e anche il Money Flow punta verso la zona di ipercomprato.

A questo punto è facile prevedere che torneremo sui massimi di 24.000 del Ftse All Share.

Ci sono molti titoli che erano già sui massimi ed oggi hanno rotto. Alcuni sono stati, con il senno di poi, di cui sono piene le fosse, dei treni persi:

ASCOPIAVE: lo avevamo segnalato diverse volte, la congestione stretta e di forma allungata sotto i massimi faceva voglia. Oggi è stato il miglior titolo del listino per la barra di rottura che ha segnato peraltro il massimo storico. Incredibilmente è partito subito in apertura, chi accumulava sapeva già tutto ed ha praticato una spettacolare imboscata al mercato. Siamo ora sui massimi storici. Che fare ? Al primo uncino entriamo anche noi, rassegnati, ad un nuovo trend al rialzo.

DIASORIN: rottura dei massimi … vola

EXPERT SYSTEM: spettacolare

INTRED: spettacolare

POSTE ITALIANE: lo so … molti di voi mi diranno che sono un vecchio rimbecillito e in un giornale che si ripromette di NON parlare di titoli a larga capitalizzazione cito Poste Italiane. A differenza di Enel, altro grande titolo lesso del nostro listino che si sta muovendo al rialzo ma che al momento non mostra punti ideali per l’entrata, Poste Italiane sta invece uncinando bellamente sul weekly e oggi sul daily ha rotto una bella congestione in orizzontale.

REPLY: sempre lei siamo sui massimi storici

INWIT: sembra voglia rompere i massimi storici

ATTENZIONE: NEI PROSSIMI GIORNI POTREMMO PIAZZARE DEI BUY ALLA GARIBALDINA (MERCATO)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento