Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci


Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci  

Piano Bar : Focus Commodity del 27/02/2020             

Focus Commodity è un’estensione della rubrica Piano Bar di Virginio Frigieri che analizza con le Onde di Elliott alcune commodity scelte di volta in volta in base all’andamento del momento senza fissa frequenza. 

Caffè:

Torniamo sul caffè per un ulteriore approfondimento. Premesso che lo scenario principale per ora resta quello ipotizzato nel precedente articolo sul caffè visibile in Fig.1, dobbiamo anche considerare che per ora la supposta onda 4 non sta dando grandi segni di accelerazione e questo ci spinge quindi a valutare un secondo scenario che non modifica assolutamente la struttura ribassista dell’onda [5] di grado primario, ma ci sposta inevitabilmente il punto ricarico per la nostra media al ribasso. Questo scenario alternativo è visibile in Fig. 2.

Mentre nello scenario di Fig.1 andremo a ricaricare intorno ai 90$ (86-90) con il secondo scenario il ricarico dovrà avvenire attorno ai 105-106$ e avendo meno margine sarà il caso di ricaricare con due lotti uguali al primo acquisto anziché uno solo.

Soia:

La soia sta procedendo sulla strada che avevamo ipotizzato ed ora che possiamo considerare conclusa l’onda [iv] (non lo metto qua ma sul grafico a 240 minuti si vede bene) siamo in grado di proiettare il 138,2% e il 200% di onda 4 e come si vede in Fig.3 il primo target incrocia esattamente la linea inferiore del canale costituendo un doppio supporto. Quindi se rimbalza lì (circa 855-856) aspetteremo che rompa al rialzo il minimo di onda [iii] e andremo quindi a ricaricare attorno agli 870$.

Se al contrario sfonda il doppio supporto allora il target successivo del 200% si colloca a 835$ che è leggermente sotto al nostro attuale stoploss di 837,5$. In questo caso porteremo lo stoploss direttamente un pelo sotto al punto di invalidazione del nostro modello che è il minimo di onda [5] a 791$. Quindi aspetteremo un 1-2 per ricaricare la nostra posizione long. Ricordo che, se il modello è corretto, (Fig.4)il target finale della nostra onda b di grado cycle si colloca appena sotto il 1300$. La nostra strategia sarà quella di chiudere le posizioni long intorno al massimo di onda [A] stimato tra i 1.180 e i 1.190$, seguire poi l’onda [B] stando alla finestra, per rientrare nuovamente long attorno al suo minimo stimato sui 990-1000$ e  farci quindi il viaggio di onda [C].

Se il modello verrà sconfessato, vi aggiornerò su questa rubrica.

Rame:

Anche sul Rame stiamo aspettando la conclusione di onda b  che dovrebbe essere intorno ai 220-225$, per ricaricare quando i prezzi riattraverseranno al rialzo la mediana del canale di trend. (Fig.5). La successiva onda c di grado cycle (sempre se il modello risulterà corretto) dovrebbe portare il rame in zona 375-400$.

Oro:

L’oro potrebbe dare un’ultima strappata verso i 1700$, ma sono contento di essere uscito. L’onda [B] di grado primario è conclusa o al massimo agli sgoccioli. Da luglio del 2019 abbiamo chiuso 4 trade tutti in guadagno. I primi tre con piccoli guadagni attorno al 5 % e quest’ultimo  si chiude con il 58,59% lordo. Questi utili li accantoniamo per abbassare il prezzo di carico quando acquisteremo altro oro fisico. Ora staremo alla finestra finché non avremo la conferma che l’onda [C] non sia iniziata. Se poi il modello venisse sconfessato, ci aggiorneremo.

Wheat:

Sul grano siamo usciti stoppati con un piccolo utile per evitare guai peggiori, ma la nostra resta una view rialzista e collochiamo il movimento in atto come movimento ribassista in contro trend su un trend primario rialzista. Quindi terminata quest’onda (B) rientreremo al rialzo sul grano.

Terminato quello che abbiamo seguito finora passiamo alle novità.

Crude Oil:

Il petrolio ha completato un [1]-[2] di grado primario ribassista e sta ultimando l’onda (1) di [3]. A questo punto sarà interessante seguire lo sviluppo di onda (2) per valutare la possibilità di shortare con un rischio ragionevole. Con un ritracciamento del 61,8% il petrolio dovrebbe recuperare fino ai 58-59$ prima di scraniare sulla (3) di [3]. Sarebbe interessante una entrata short appena sotto i  60$ perchè potremmo posizionare lo stop un filo sopra il massimo di onda [2] che è il nostro punto di invalidazione modello , senza concedere percentuali di stop eccessive e per contro il target finale delle cinque onde primarie che formerebbero l’onda a di cycle  presenta un target minimo attorno ai 25$ con possibilità di arrivare a 20. Per ora non facciamo nulla ma seguiamo l’evolvere della situazione.

Corn:

A chiudere questa carrellata segnalo poi il Mais che sta ultimando un’onda [C] di grado primario che conclude una b ribassista di grado cycle. Quando sarà conclusa questa fase per completare l’onda (b) di grado Supercycle, ci aspetta un’onda c rialzista di grado cycle che grosso modo dovrebbe ripercorrere almeno il 38,2% della precedente onda (a) di Supercycle, andando quindi a completare l’onda (b) di supercycle. Questo ritracciamento passa a 513,6$ quindi diciamo che dovremmo cadere nel range 510-515. Seguiamo lo sviluppo per individuare la possibile fine di onda b.

alla prossima

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento

Gli ultimi articoli di Virginio Frigieri