A proposito del servizio Rischio Contenuto. Precisazioni !


Cari abbonati, gentili utenti,

abbiamo ricevuto diverse mail nelle quali alcuni abbonati chiedevano lumi su quali piattaforme operative poter agire per acquistare qualche titolo presente nel Portafoglio ma non presente nella lista delle disponibilità da parte di alcune banche o broker italiani.

Altresì diversi utenti ci chiedevano chiarimenti circa la strategia e l'operatività sul servizio in oggetto, vista anche l'ottima performance raggiunta in un ambiente di tassi a zero o addirittura negativi, come l'attuale, rapportata ad un grado di rischio veramente minimale.

Riporto, di seguito, ampi chiarimenti circa le varie richieste:

Linee guida per seguire al meglio il portafoglio Rischio Contenuto ed essere allineati all’operatività.

1) Il portafoglio Rischio Contenuto ha una strategia conservativa di base, attuata attraverso i migliori fondi in circolazione, capaci di creare valore nel medio lungo termine con costanza e movimentati solo quando necessario. Su questa parte del portafoglio si fa asset strategico nel vero senso della parola. Il portafoglio Rischio Contenuto deve garantire sempre il massimo controllo del rischio cercando di massimizzare la perfomance.

2) I fondi proposti sono tutti acquistabili su FundStore, hub di fondi gratuito che richiede solo delle fee fisse in base alla casa di gestione. Anche la vostra banca on line potrebbe avere (e spesso ha) questi fondi, ma se non dovesse renderli disponibili o renderli negoziabili solo con commissioni elevate, la soluzione è FundStore. Sappiamo di moltissimi lettori che la utilizzano con soddisfazione da tempo per cui è il modo migliore di attrezzarsi per seguire i segnali operativi sui fondi del portafoglio Rischio Contenuto.

3) Gli ETF inseriti in portafoglio sono tutti negoziati sul nostro mercato MTA, sezione ETF-Plus, per cui non ci sono problemi nella negoziazione di questi strumenti. Gli ETF sono destinati in parte sempre ad asset strategico, ma una quota variabile è destinata ad un’operatività in ottica tattica, quindi leggermente più dinamica. Non cambia il rapporto di rischio originario dell’intero portafoglio, che rimane sempre nei limiti stabiliti dal “mandato” Rischio Contenuto. Con questa parte del portafoglio si cerca di apportare maggior rendimento all’intero asset.

4) L’orizzonte temporale del portafoglio Rischio Contenuto è di medio/lungo termine nel suo complesso, perchè il suo scopo è far crescere un patrimonio in ottica di amministrazione del risparmio e non in ottica di trading mordi e fuggi.     

5) Nel Portafoglio Rischio Contenuto, sono inserite tutte le informazioni possibili circa l'operatività come: tipologia e caratteristiche del titolo, prezzo di acquisto, performance, valuta del titolo, controvalore dell'investimento per singolo titolo, peso del singolo titolo sul totale del Portafoglio, ecc.

Per ulteriori chiarimenti rimaniamo a disposizione.

Un saluto cordiale a tutti.

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!