Dividendi dalla A alla Z – Azimut sorprende tutti e raddoppia (yield 10,6%), con una quota anche in azioni

Annuncio a sorpresa: la società pagherà 2 euro in primavera, con un 50% mediante “scrip dividend”.

Cedole & dividendi

Balzo in Borsa oggi del titolo Azimut dopo l’annuncio a sorpresa di un super dividendo di ben 2 euro che sarà pagato in primavera, di cui però solo il 50% cash (valore per ora indicativo) e il restante 50% in azioni, con il metodo cosiddetto dello “scrip dividend”. Pur dopo la violenta reazione al rialzo lo “yield” resta comunque superiore al 10%, il che porterà quasi certamente il titolo Azimut in testa alla classifica dei rendimenti del Ftse Mib.

In effetti le previsioni erano molto più “tradizionali”: si pensava che la società del risparmio gestito avrebbe confermato l’importo di 1 euro distribuito nel 2017/esercizio 2016 (pagamento 24/5/2017), ma il risultato di Azimut dell’anno appena chiuso risulta invece nettamente superiore rispetto a quanto atteso. Si aggira tra i 215 e i 225 milioni di euro rispetto a una raccolta netta di 6,8 miliardi di euro. Ma già si prospetta un profitto ancora superiore entro il 2019, con una previsione di circa 300 milioni di euro.

L’unico aspetto di parziale incertezza riguarda il valore del “payout”, che potrebbe addirittura superare il 100%.

Il ritorno sui 19 euro dell’azione Azimut riporta verso i massimi del maggio scorso, con un’accelerazione del trend per tutta la seduta e un’impostazione grafica di nuovo assai interessante.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento