Azioni Eprice : Aggiornamento del quadro tecnico

Facciamo il punto della situazione ricollegandoci ad un precedente articolo su Eprice.

C'è da rilevare subito un fattore fondamentale che riguarda l'attuale quadro tecnico dell'indice principale di Piazza Affari.

Siamo difronte a uno di quei momenti che possono veder cambiare completamente il quadro tecnico; inutile far finta di niente o prendere posto tra le diverse tifoserie, come spesso mi capita dialogando con i miei colleghi. Siamo trader e dobbiamo reagire agli eventi e sempre meno affidarci a delle “intuizioni personali”.

Da trader posso solo rilevare quanto segue: da ormai svariati anni il nostro indice è inquadrato in uno schema che vede una trendline ribassista passare proprio per i 24000 visti oggi 23 gennaio 2017 e poi spariti ma non definitivamente salutati.

Non posso esimermi dall'esprimere una considerazione: il superamento con vigore di tale area o il sostare anche leggermente al di sopra, farà cambiare il quadro tecnico.

Perchè questa premessa cosi lunga e magari anche noiosa vi starete forse chiedendo!?

Perchè a mio modo di vedere, questo tanto agognato da molti, cambio di quadro tecnico potrebbe rimestare le acque di molti titoli tuttora dimenticati dal mercato e che navigano ancora agli inferi; e ce ne sono ancora davvero tanti!

Torniamo ora, all'azione di borsa Eprice.

Ciò che si può intuire dal quadro tecnico in continua evoluzione (evidenzio "continua evoluzione") sulle azioni Eprice stà confermando quanto scritto nel precedente articolo, con la variante che i volumi giornalieri sono in aumento specie nei giorni di rialzo del prezzo dell'azione e che i livelli di supporto delle trendline si avvicinano sempre più.

Permane pertanto il ristagno al disotto delle trendline ribassiste, così come permane l'accumulo in corso con una base in crescita disegnata dal dicembre dello scorso anno che ha inserito il corso dell'azione Eprice in un canale con trendline crescente.

La figura a triangolo si sta chiudendo.

All'interno di questa area si sono viste rotture di trendline con spinte al rialzo soffocate da pacchetti venduti e si sono visti momenti di buon acquisto con volumi maggiori rispetto ai pacchetti venduti.

L'azione all'interno del triangolo spetta alle decisioni personali e all'istinto di ogni trader/investitore.

Ciò che farà da ago della bilancia a mio modo di vedere, sarà la forza e le prestazioni del nostro sopra citato indice generale.

Sarà il gigante stavolta a decidere e a noi piccoli trader non resta che tenere il mouse ben saldo in mano, pronti ad agire, in un verso... o nell'altro!

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

3 Commenti

I commenti dei lettori

3 Commenti

  • Massimo V.
    24 Gen 2018

    La prima in fase col mercato, la seconda oggi pomeriggio in decida controtendenza rispetto alla correzione in atto sugli italici listini: viene da chiedersi, o meglio da osservare, se il titolo nelle prossime ore andrà avanti X la propria strada (coadiuvato dai volumi e dall’interesse degli investitori) o se risentirà degli umori /malumori del listino principale....

  • Massimo V.
    24 Gen 2018

    La prima in fase col mercato, la seconda oggi pomeriggio in decida controtendenza rispetto alla correzione in atto sugli italici listini: viene da chiedersi, o meglio da osservare, se il titolo nelle prossime ore andrà avanti X la propria strada (coadiuvato dai volumi e dall’interesse degli investitori) o se risentirà degli umori /malumori del listino principale....

  • Massimo V.
    24 Gen 2018

    Vediamo se al terzo tentativo riesco a scrivere sulla pagina.... buonasera Dott. Tanevini!
    Nel volgere di poche ore borsistiche sono saltate entrambe le rasistenze che ha segnalato: 2,60 e 2,715

Lascia un commento

Gli ultimi articoli di Fabio Tanevini