NASDAQ100 WEEKLY - Segnali del 07/01/2019

SEGNALI DI ENTRATA E DI USCITA DEL MODELLO QUANTITATIVO LOMBARD PER IL TRADING SULLE AZIONI NASDAQ TIME FRAME SETTIMANALE. ESCE OGNI INIZIO SETTIMANA.

IL REPORT SI COMPONE DI SEGNALI DI ACQUISTO PER NUOVE POSIZIONI E DI AGGIORNAMENTO PER I TITOLI GIA' PRESENTI IN PORTAFOGLIO.
ASTENERSI PRIMA DI AVERE COMPRESO CON ESATTEZZA IL PROFILO DI RISCHIO E LE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO CON LA LETTURA DELLE SPIEGAZIONI POSTE NELLA DICITURA "Il Portafoglio LombardReport" (clicca qui >>>) .
CONSIGLIAMO DI SEGUIRE IN PAPER TRADING LE OPERAZIONI PER QUALCHE SETTIMANA PRIMA DI APPLICARLE.

Chiusura di settimana (corta) con il botto per i titoli azionari USA ed internazionali.

I tre indici principali di Wall Street inaspettatamente in deciso rialzo, il migliore il NASDAQ100 chiude a 6423 con un + 4,48%, a seguire l’S&P500 a 2532 con un + 3,43% ed infine il DOW JONES a 23433 con un + 3,29%.

La spinta per questo venerdì da leoni è dovuta ad una serie di fattori tra i quali, gli ottimi dati macro sulla forza del lavoro e dall’aumento del costo salariale, le dichiarazioni del Presidente della FED, Jerome Powell, e la ripresa dei contatti USA-Cina sui dazi.

Ma procediamo con ordine, l’uscita dei dati macro sopra le attese dimostrano che l'economia americana è una locomotiva che tira ancora forte, infatti i nuovi occupati nel settore pubblico a dicembre sono stati ben 312.000 a fronte dei 176.000 del mese di novembre e rispetto ai 177.000 attesi dagli analisti, stessa cosa dicasi per il settore privato con 301.000 nuovi occupati a fronte di 175.600 del mese scorso e dei 175.000 previsti dagli analisti, in totale nel 2018 gli Stati Uniti hanno creato 2,6 milioni di posti di lavoro, contro i 2,2 milioni creati nel 2017.

A ciò si aggiungono i dati dei salari orari, aumentati dello 0,4% contro il + 0,2% di novembre e del + 3,2% su base annua, ne hanno influito negativamente i dati sulla disoccupazione totale, salita al 3,9% dal precedente 3,7% di novembre. 

Passiamo ora alle dichiarazioni del Presidente della FED, Powell, che ha ribadito una politica monetaria “morbida” e non aggressiva in materia di rialzi dei tassi nel 2019, monitorando mensilmente i dati economici pronti a modificare il proprio programma in base alle mutate condizioni.

Infine c'è ottimismo su una rapida soluzione della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina che  a confrontarsi sul tema dei dazi commerciali la prossima settimana (7 e 8 gennaio).

Per quanto riguarda il nostro Portafoglio azionario nessuna novità operativa per la prossima settimana, da segnalare nel nostro indice di riferimento (NASDAQ100), le performance estreme fatte registrare venerdì in chiusura dai titoli AMD (+ 11,44%), NETFLIX (+ 9,72%) e JD (+ 9,43%), molto bene anche ELECTRONIC ARTS (+ 7,25%, purtroppo dopo aver preso STOP il 24 dicembre) ed infine sopra il + 6% anche APPLIED MATERIALS, ILLUMINA, KLA TENCORE , LIBERTY MEDIA, NVIDIA e REGENERON PHARMA.

A livello di indice riproponiamo il grafico della scorsa settimana, da dove si evince che il conteggio attuale, sopra la soglia dei 6600 potrebbe essere modificato il modello correttivo.

  

ORDINI DI ACQUISTO NUOVE POSIZIONI DELLA SETTIMANA (1/7/2019)
Non sono presenti ordini di acquisto per la settimana entrante.

TITOLI GIA' IN PORTAFOGLIO:
* USA$SNPS (SYNOPSYS) acquisto a 92.97 il 10/12/2018 Profitto/Perdita corrente: -1233.44 $
1/7/2019 USA$SNPS (SYNOPSYS) Vendi limit prezzo 99.48
1/7/2019 USA$SNPS (SYNOPSYS) Vendi stop prezzo 79.02

Pagina a cura della Redazione di LombardReport.com

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento