Etf report – Anche l’Esg riduce i costi. Nuovo clone sull’S&P 500 a Ter 0,10%


Sempre più complessi e mirati. Fra gli Etf esordisce a Borsa Italiana un Spdr correlato al maggiore indice di Wall Street ma filtrato con metodologia Esg, molto richiesta dal mercato.

Hot markets

Continuano le novità su Borsa Italiana relativamente al settore Etf. Da alcuni giorni sono state avviate le contrattazioni di Spdr S&P 500 Screened, Etf azionario a replica fisica e ad accumulo, con un Ter annuo dello 0,10%, basato sul nuovo S&P 500 Esg Exclusions II Ntr, appena introdotto. Di che si tratta? Di un indice che offre l’esposizione sull’S&P 500 applicando filtri Esg (Environmental, social, governance), i quali escludono le società non conformi sulla base di dati forniti da Sustainalytics, fornitore indipendente di ricerca e rating specializzato in tale ambito. L’indice è ribilanciato con cadenza trimestrale e i componenti sono ponderati per la capitalizzazione di mercato corretta sulla base del flottante. L’Etf mira a offrire un tracking error basso e ha caratteristiche di rischio/rendimento simili a quelle dell'indice S&P 500.

I criteri di esclusione sono volti a eliminare l’esposizione ad azioni coinvolte in business quali armi militari, armi per uso civile, tabacco e carbone termico, nonché a società che non rispettano i dieci principi del Patto Globale (Global Compact) delle Nazioni Unite. Attualmente, il processo di screening ha escluso 36 titoli.

La metodologia di costruzione dell’indice integra inoltre un meccanismo "Fast exit”: prevede cioè che una società sia rimossa dall'indice con un preavviso di due giorni lavorativi in caso superasse la soglia 70 di uno specifico indicatore creato da RepRisk, società di ricerca specializzata in campo Esg.

Un portavoce di Spdr Etf Italia, marchio di State Street Global Advisors, ha ricordato come l’S&P 500 sia uno dei benchmark più diffusi tra gli investitori azionari e venga replicato da numerosi prodotti indicizzati. Nel caso degli Etf superano masse globali di 125 miliardi di dollari. Di conseguenza vi è una forte domanda per un Etf correlato a tale indice, soprattutto se Esg. Per rispondere a questa esigenza è stato sviluppato un fondo basato sui criteri di esclusione maggiormente richiesti dagli investitori.

Il nuovo Etf è caratterizzato da un tracking error basso (0,59% su base annua, nell’ultimo quinquennio) e la sua performance non si discosta molto da quella dell’indice S&P 500. La sovra o sottoesposizione per settore, dovuta alle esclusioni, è sempre inferiore al 3%; la più elevata è quella dell’informatica, seguita dai titoli industriali.

Isin

IE00BH4GPZ28

Valuta denominazione

Usd

Profilo rischio rendimento

5

Ter

0,10%

Voto

8

Giudizio

Bene il rapporto fra qualità del sottostante e costo annuo di gestione. Il profilo rischio/rendimento a 5 si basa sul fatto che le sue performance hanno storicamente registrato oscillazioni di media entità.

Nota

Gli scambi sono per ora inevitabilmente marginali.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento