Obiettivo reddito - Un portafoglio in euro per ogni contesto


Tre Etf e tre obbligazioni per garantirsi rendimento in presenza di qualsiasi evoluzione della politica monetaria in area europea.

Cedole & dividendi

Ma siamo davvero convinti che la Bce sarà costretta a mantenere una politica monetaria espansiva (quindi tassi a zero) per lungo tempo, come di fatto sostiene Draghi? Non volendo entrare nelle diatribe sul tema (sarà l’argomento quello dei bond in bolla o non in bolla della prossima analisi domenicale), la rubrica Cedole & dividendi propone oggi un portafoglio con sei strumenti – tre Etf e tre obbligazioni – in grado di affrontare qualsiasi evoluzione futura pur garantendo un rendimento di base, che è quanto cerca l’investitore. L’abbiamo realizzato in maniera un po’ anomala, ovvero con gli Etf che assicurano il rendimento più elevato (sebbene non fisso) e con i bond a svolgere il ruolo di protezione da rialzi dell’inflazione o dei tassi, ipotesi che non possono essere escluse dal 2020 in poi.

Etf per anticipare la Tltro, con copertura

Si riferisce ai bond subordinati (Contigent Convertible) della nuova generazione, che distribuiscono cedole elevate. Ha la copertura del cambio poiché la maggior parte di tali emissioni è in dollari e a tagli molto elevati (solitamente 200.000 $). Davanti a una nuova Tltro, che avvantaggerebbe le banche europee, molto presenti nell’ambito dei CoCo, anche le quotazioni dell’Etf potrebbero avvantaggiarsene.

Emittente

Invesco

Denominazione

At1 Cap Bond Eu Hd Dis

Isin

IE00BFZPF439

Valuta

Eur

Sottostante

CoCo bond in Usd con copertura cambio

Ter

0,39%

Dividendi

Trimestrali (yield ~ 5%)

Volatilità

11%

Etf per incassare cedole

E’ il clone con il maggiore rendimento in assoluto fra gli Etf. Grazie alla replica di obbligazioni high yield corte ha una volatilità bassa.

Emittente

Lyxor

Denominazione

Us short high yield hedged

Isin

LU1617164212

Valuta

Eur

Sottostante

Bond high yield in $ 1-3 anni con copertura cambio

Ter

0,40%

Dividendo

Annuale (yield ~ 6,4%)

Volatilità

5,8%

Etf sugli emergenti con obiettivo rendimento

Infine inevitabile un Etf su titoli di Stato emergenti, anche in questo caso senza rischio cambio e in più con il vantaggio della distribuzione di dividendi (come tali devono essere chiamati nel caso di tali prodotti) mensili.

Emittente

iShares

Denominazione

Usd Emerging hedged

Isin

IE00B9M6RS56

Valuta

Eur

Sottostante

Titoli di Stato emergenti in $ con copertura cambio

Ter

0,50%

Dividendo

Mensile (yield ~ 5,0%)

Volatilità

9,0%

Un bond per proteggersi dall’inflazione

Emittente

Btp€i Stato Italiano

Isin

IT0005138828

Valuta

Eur

Scadenza

15/9/2032

Cedola

1,25% + inflazione €

Prezzo

92,7 Eur

Mercato / Taglio

Mot / 1.000 Eur

Un altro a tasso variabile per puntare sulle basse quotazioni

Emittente

Unicredit

Isin

IT0005204406

Valuta

Eur

Scadenza

31/8/2024

Cedola

Euribor + 0,70%

Prezzo

94,1 Eur

Mercato / Taglio

Tlx / 1.000 Eur

E infine un Tier 2 con minimo garantito

Emittente

Mediobanca

Isin

IT0005127508

Valuta

Eur

Scadenza

20/9/2025

Cedola

Euribor + 2,25% - minimo 3%

Prezzo

103,4 Eur

Mercato / Taglio

Mot / 1.000 Eur

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento