Bond del giorno: il Bei indicizzato ai tassi swap (Isin XS0219808549)

Ha una struttura complessa, ma nella fase attuale paga il 100% del tasso a 10 anni. Ultima cedola allo 0,771%.

Cedole & dividendi

I bond cosiddetti Cms (Constant maturity swap) offrono una cedola legata all’andamento dei tassi di mercato. Il meccanismo di calcolo è diverso da emissione a emissione, ma ciò che li accomuna è il fatto di “scommettere” sull’ipotesi che quelli a lungo termine siano più alti dei tassi a breve. Il Bei indicizzato ai tassi swap, oggetto dell’analisi odierna, ha però un limite, stabilito nel 100% dello swap a 10 anni, tuttavia interessante perché il mercato tende ad anticipare il futuro. E lo dimostra il fatto che sia salito dallo 0,75% di gennaio allo 0,96% di luglio, mentre il 2 anni è rimasto negativo. Prevede anche una clausola finale: alla data di scadenza verrà riconosciuto un premio pari alla differenza tra il 30% del valore nominale del prestito e la somma di tutte le cedole pagate. Non siamo riusciti a ottenere il cumulo fino ad oggi di queste ultime, ma è realistico prevedere che la clausola non verrà soddisfatta. Il Bei indicizzato ai tassi swap si presta quindi a chi punta a un irripidimento della curva nel medio termine.

Emittente

Bei

Rating emittente

AAA

Denominazione

Eib-05/20 Cms Link

Isin

XS0219808549

Valuta

Euro

Tipologia

Tasso variabile

Struttura

Strutturato sui tassi con cedola pari a cinque volte la differenza tra tasso swap a 10 anni e tasso swap a 2 anni, con tetto pari al 100% del tasso swap a 10 anni

Data emissione

8/6/2006

Data scadenza

8/6/2020

Eventuale “call”

No

Struttura dopo “call” (se non esercitata)

//

Importo globale

138 milioni euro

Taglio minimo

1.000 euro

Periodicità pagamento cedole

Annuale (8 giugno)

Quotazione attuale

102,1 euro, ma venerdì si è trattato anche a 101,4

Cedola

L’ultima (8/6/2017) è stata dello 0,771%

Rendimento

Data la struttura difficilmente valutabile

Aliquota fiscale

12,5%

Liquidità

Medio bassa

Mercato di quotazione

Mot Borsa Italiana – presente anche su varie Borse europee

Analisi grafica

Trend laterale di lungo periodo, con quotazioni fra 101 e 103

Rischio tassi e duration

Riferito all’andamento della curva dei tassi. Se lo swap a 2 anni crescesse il rendimento scenderebbe. Tasso attuale a 10 anni positivo 0,98% - tasso attuale a 2 anni negativo 0,12%

Rischio cambio

No

Rischio liquidità

Ni (talvolta si evidenzia)

Rischio volatilità

No (mediamente molto bassa e condizionata dallo “spread” bid/ask)

Classe di rischio (1)

2 (maggiore rischio: tensioni sui tassi)

Classe di redditività (1)

2 (ma tendenzialmente al rialzo)

Prezzo acquisto consigliato

Sotto 101

Punto forte

Solidità emittente

Punto debole

Il tetto al rendimento pari al tasso swap a 10 anni

A chi si rivolge

A chi punta su un irripidimento della curva dei tassi

  1. (1) Da 1 (rischio molto basso) a 6 (rischio molto alto)
Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento