Mercati azionari USA sugli scudi. NASDAQ nuovo massimo storico !

Che l’intonazione dei mercati azionari USA, ieri, era buona fin dall’apertura lo si è visto quando gli indici sono partiti tutti disegnando un gap up, poi è stata tutta una giornata all’insegna degli acquisti, acquisti che sono divenuti anche più marcati dopo l’uscita degli importanti dati macro mensili sui nuovi occupati e sulla disoccupazione totale.

 La cosa importante che è balzata agli occhi all’uscita dei dati è che a fronte di un numero di nuovi occupati molto alto, non è stato seguito da una pressione al rialzo sul fronte dei costi salariali, probabilmente l’incremento sarà solo rimandato alle prossime uscite, ma al momento, non si registrano pressioni inflattive.

Passando ai numeri, i nuovi occupati non agricoli del settore pubblico passano dai 200.000 (rivisto a 239.000) del mese di gennaio, ai 313.000 del mese di febbraio, mentre i nuovi occupati del settore privato passano dai 196.000 (rivisto a 238.000) di gennaio, ai 287.000 del mese di febbraio, mentre la disoccupazione totale rimane ferma al + 4,1%.

La chiusura brillante degli indici USA registra, il NASDAQ100 al suo nuovo massimo storico a 7101.31 con la chiusura a 7101.18 con un + 1,93%, il DOW JONES a 25335.74 con un + 1,77% ed infine l’S&P500 a 2786.57 con un + 1,74%.

Questo stato di euforia non ha contagiato gli indici europei ed italiani che hanno chiuso intorno alla parità, ad eccezione di Madrid, Zurigo e Parigi che hanno chiuso intorno al + 0,40%.

Forse vedremo un recupero lunedì in apertura del cash, ma in serata la chiusura dei futures in sostanziale parità non induce all’ottimismo…..staremo a vedere !!

Uno sguardo al nostro Portafoglio azionario nel quale, come abbiamo scritto nel sotto titolo dell’articolo, diversi acquisti sono entrati tra ieri e l’altro ieri sui titoli del NASDAQ100 con la strategia BREAKOUT.

A tal proposito oltre ad alzare i livelli di STOP, facciamo presente che su ben 5 titoli (ACTIVISION, APPLIED MATERIALS, AMAZON, CINTAS e IDEXX) siamo ad un passo dal raggiungere il target 50%, con la grande speranza che anche codesti titoli non si comportino come quelli italiani presenti in Portafoglio.

Quindi, dopo aver preso in faccia questi schiaffoni per non essere riusciti ad andare a target 50% per UN SOLO TICK su entrambi i titoli (AUTOSTRADE MERIDIONALI e FALCK RENEWABLES), ma nella speranza recondita che molti di voi abbonati siano riusciti a vendere anche ad un prezzo lievemente più basso, abbiamo deciso di abbassare il livello di Profit di qualche punto. Troverete tutti i livelli aggiornati nel nostro aggiornamento del Portafoglio.

Buona domenica.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento