Btp meteo – yield del decennale ai massimi. I valori da seguire

Forte debolezza della quotazione in un quadro generale un po’ confuso dei mercati. Al 3,23% si determinerebbe una preoccupante rottura rialzista del rendimento.

Cedole & dividendi

Mercati obbligazionari europei in tensione questa mattina, con i rendimenti in salita. Qualche esempio per i decennali alle ore 9.30.

Paese

Rendimento

Variazione

Austria

0,56%

+2,7%

Belgio

0,70%

+0,3%

Francia

0,68%

+1,4%

Germania

0,32%

+4,6%

Italia

3,17%

-0,2%

Olanda

0,43%

+3,1%

Il leggerissimo miglioramento italiano è solo un assestamento, poco significativo. Quanto impensierisce sta nel netto divario rispetto ai Paesi forti dell’Unione. Rispetto ai cosiddetti Piigs il quadro si rivela altrettanto preoccupante.

Paese

Rendimento

Variazione

Portogallo

1,83%

-0,75%

Irlanda

0,85%

+0,47%

Grecia

4,27%

=

Spagna

1,45%

-0,34%

Quell’oltre 3% italiano rappresenta certamente la conferma di una nuova debolezza strutturale, che richiede un’analisi tecnica approfondita.

Yield in corso

3,17%

Media mobile 100

2,45%

Media mobile 200

2,14%

Il vero spread da considerare sta proprio nel differenziale fra rendimento attuale e media mobile a 200 sedute; quest’ultima corrisponde infatti a un valore di stabilizzazione di lungo periodo del decennale italiano: il gap dello 0,72% in assoluto costituisce un elemento minaccioso, perché nettamente superiore agli equivalenti spread degli altri governativi dell’area euro. Negli ultimi giorni si è notato anche un aumento della sensibilità del Btp agli asset più rischiosi, con un massimo di rendimento sui dodici mesi.

E’ un netto segnale di avvio di tempesta agostana? Sì, sebbene ancora tollerabile. La vera rottura avverrebbe con il superamento di quota 3,23%, primo pivot point di resistenza per il decennale italiano. Altri livelli successivi sarebbero – in base ai numeri di oggi – il 3,30% e il 3,41%. Un rientro in una fascia di controllo avverrebbe con il ritorno al 2,93% e al 2,86%.

I numeri sono chiari, i trend pure e la terribile seduta odierna del Ftse Mib non lascia intendere nulla di positivo.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento