NASDAQ100 WEEKLY - Conferma delle previsioni !

SEGNALI DI ENTRATA E DI USCITA DEL MODELLO QUANTITATIVO LOMBARD PER IL TRADING SULLE AZIONI NASDAQ TIME FRAME SETTIMANALE. ESCE OGNI INIZIO SETTIMANA.

IL REPORT SI COMPONE DI SEGNALI DI ACQUISTO PER NUOVE POSIZIONI E DI AGGIORNAMENTO PER I TITOLI GIA' PRESENTI IN PORTAFOGLIO.
ASTENERSI PRIMA DI AVERE COMPRESO CON ESATTEZZA IL PROFILO DI RISCHIO E LE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO CON LA LETTURA DELLE SPIEGAZIONI POSTE NELLA DICITURA "Il Portafoglio LombardReport" (clicca qui >>>) .
CONSIGLIAMO DI SEGUIRE IN PAPER TRADING LE OPERAZIONI PER QUALCHE SETTIMANA PRIMA DI APPLICARLE.

E come abbiamo anticipato negli ultimi due articoli settimanali riguardo l’indice azionario NASDAQ100, il rimbalzo dai minimi si è fermato (da 3 sedute) in area 6600, prima resistenza significativa, sempre secondo le nostre analisi.

Ora stiamo a vedere come si comporterà l’indice nella prossima settimana e che indicazioni ci potrà dare. Se i valori riprendono la discesa allora possiamo catalogare questo rimbalzo come onda correttiva del trend discendente, mentre dovessero i valori continuare a salire lo scenario potrebbe cambiare radicalmente, nel senso che un’estensione dei prezzi fino a quota 7000 (ultima resistenza utile e coincidente con la M.M. a 200) non inficerebbe ancora il modello di onda correttiva, ma sarebbe una situazione estrema e comunque poco presente nei corsi storici, sopra tale quota i conteggi presenti nel grafico andrebbero completamente rifatti.

Dalla chiusura di venerdì 4 gennaio a quella di venerdì 11 gennaio, l’indice con la migliore performance è stato il NASDAQ100 che ha chiuso a 6601,5 con un guadagno del + 2,8%, a seguire l’S&P500 che ha chiuso a 2596 con un guadagno del + 2,6% ed infine il DOW JONES che ha chiuso a 23996 con un guadagno del + 2,4%.

A frenare, comunque, i rialzi negli ultimi giorni della settimana sono intervenuti alcuni fattori importanti:

  1. a livello macro, venerdì scorso è uscito il dato sui prezzi al consumo di dicembre che hanno deluso le aspettative andando in negativo del -0,1% che porta il dato annualizzato al + 1,9% rispetto al + 2,1% del mese di novembre;
  2. il ritorno di un po' di preoccupazione per l'economia globale, in vista della ripresa di altri negoziati commerciali tra Usa e Cina prevista per la fine del mese con l’arrivo a Washington del vice premier cinese Liu He, come annunciato dal segretario al Tesoro, Steven Mnuchin;
  3. infine la paralisi del governo federale Usa che ha raggiunto una durata record.

Tra i titoli del listino da segnalare:   

 - Activision Blizzard, perde il 9,37%. L'azienda statunitense attiva nel settore dei videogiochi, ha sciolto la partnership stipulata nel 2010 con Bungie, lo studio che sviluppa Destiny.

- NetEase, perde il 4,60% nel giorno dell’estensione della partnership con Blizzard fino al 2023 per la distribuzione dei prodotti anche in Cina dove NetEase è un publisher di primo piano.

Inoltre, sembra che NetEase è coinvolta in un certo senso anche nel "divorzio" tra Bungie e Activision di cui vi abbiamo scritto prima. L'azienda cinese aveva investito 100 milioni di dollari negli sviluppatori di Destiny 2 al fine di creare una nuova IP, cosa che gli ha concesso di possedere una piccola parte delle sue azioni e un posto negli "alti ranghi". Dopo la decisione di Bungie di "mettersi in proprio", NetEase teoricamente avrebbe tutte le carte in regola per prendere il posto precedentemente occupato da Activision.

- Synopsys, presente nel nostro Portafoglio azionario, che ha ridotto le perdite di ben il 7%.

ORDINI DI ACQUISTO NUOVE POSIZIONI DELLA SETTIMANA (1/14/2019)
Non sono presenti ordini di acquisto per la settimana entrante.

TITOLI GIA' IN PORTAFOGLIO:
* USA$SNPS (SYNOPSYS) acquisto a 92.97 il 10/12/2018 Profitto/Perdita corrente: -547.04 $
1/14/2019 USA$SNPS (SYNOPSYS) Vendi limit prezzo 99.48
1/14/2019 USA$SNPS (SYNOPSYS) Vendi stop prezzo 79.02


Pagina a cura della Redazione di LombardReport.com

4 Commenti

I commenti dei lettori

4 Commenti

  • Massimo V.
    24 Gen 2019

    Buonasera,
    X chi fosse interessato, segnalo con lo stesso pattern di Atvi, Aapl... Citrix Systems: apertura in gap a 100,04 (min) e Max a 103.90, quindi da domani al close di martedì e’ buy stop 103.91 con SL < 100.04 (io metterei 100, o 99.98 giusto X non farsi beccare X pochi tick)

    Segnalo anche che Atvi sta stragattinando da giorni attorno al prezzo di ingresso: ho smezzato la posizione a 48.6
    Nulla di entusiasmante ma pur sempre in gain. Il resto lascio correre con lo stop già detto in ingresso

  • Massimo V.
    15 Gen 2019

    Buongiorno a tutti/e,
    Dott. Mancini la ringrazio per le belle parole che ha speso, non tanto per l'operatività spicciola su cui mi sento veramente impreparato, ma per lo "spirito" di coinvolgimento: mi auguro di leggere altri interventi ed, ovviamente, altri apprezzamenti o critiche costruttive da parte Vs.

    Per la mera cronaca operativa, ieri è entrato l'ordine poco dopo l'open, a 46.91; il titolo ha poi chiuso a 47.29 in rialzo del 1.6%
    Ho piazzato un ordine di vendita 50% a 51.34, sul TP2, poi se passa i 50.2 e noi arriva a target, piazzerò un ordine condizionato

  • Sandro Mancini
    14 Gen 2019

    SPLENDIDO !
    Questo è lo spirito con il quale approcciarsi sui mercati, mettendo in pratica ciò che di nuovo si è venuti a conoscenza (tramite libri, video,webinar, articoli, non ha importanza) e soprattutto portato alla conoscenza di tutti.
    Questa è la filosofia del LombardReport.com (conoscenza, studio, approfondimento, ecc.) e questo è lo strumento (chiamatelo forum, incontri, quel che volete) per coinvolgere più abbonati, investitori, risparmiatori, appassionati di questo mondo finanziario a confrontarsi in maniera civile e positiva su analisi, esperienze e dinamiche anche, ma non solo, operative.
    BRAVO Massimo !!

    Un saluto cordiale a tutti.

  • Massimo V.
    14 Gen 2019

    Buon inizio settimana a tutti!

    Mi fa veramente piacere, a parte le preziose considerazioni a livello grafico e fondamentale sugli indici USA, che sia stata nominata Activision.

    Non è un titolo che "amo" particolarmente, ci ho preso un paio di stop sui denti, ma ci ho buttato l'occhio venerdì proprio per via del gap-down in open e dei forti volumi in vendita che lo hanno spedito in cima alla lista dei titoli peggiori e più scambiata della seduta.

    La stessa cosa è successa poche sedute fa, prima ad Apple e poi ad AMD (quest'ultima invece in cima alla lista delle mie preferenze d'oltreoceano!)

    Mi sono piazzato su entrambe settimana scorsa per delle operazioni rapide, puntando alla richiusura dei gap-down: esercizio sempre rischioso, ma l'ho fatto seguendo le indicazioni del libro che avete regalato ai presenti ai seminari "Superman trading", e mi riferisco a STREET SMARTS di LINDA RASCHKE e LAURENCE CONNORS, particolarmente "sponsorizzato" da Tomasini (leggendolo, ho capito il perché...)

    Se qualcuno ha tempo, interesse e voglia, proporrei la seguente operatività:

    Buy > 46.8$ (è il livello di prezzo max raggiunto nella seduta del gap-down di venerdì: il segnale deve entrare entro il close di merc. 16/1, quindi nelle 3 sedute di borsa successive, altrimenti l'ordine va cancellato)

    TP1: 50.2$ (+7%) ed eventuale TP2 51.35$ (chiusura del gap, +10%)

    SLoss 44.5$ (-5%, il livello non è "casuale", ma va piazzato appena sotto al minimo della seduta di open gap)


    Per me come rapporto rischio rendimento ci può stare...

    Nota: da quanto ho "capito" io, l'ideale è puntare al TP2 spostando via via lo stop sotto, mettendo prima in parità e poi sul TP1 (ma questa è una mia interpretazione osservando i livelli min-max delle candele precedenti)

    Buon trading a tutti/e!

Lascia un commento