L’Etf della settimana: quello sulle piccole dell’oro rende il doppio del metallo


Il VanEck Vectors Junior Gold Miners (Isin IE00BQQP9G91) ha finora messo a segno da inizio anno una performance duplice rispetto al gold. Analisi di punti forti e punti deboli. E’ tardi per entrare?

Hot markets

Sedute molto brillanti ma con forte volatilità: l’Etf VanEck Vectors Junior Gold Miners da inizio anno ha messo a segno un 41,9%, mentre l’Etfs Gold si è limitato a un +21,4%. Juniors Miners cosa significa? Il mondo delle piccole estrattrici, il cui business è legato almeno per il 50% proprio all’oro. Se si analizza sul periodo di tre anni, nelle Borse in cui era già quotato a quell’epoca, sta per tornare ai corsi iniziali, dopo un periodo compreso fra maggio 2017 e gennaio 2019 di forte debolezza.

Questa la scheda del prodotto.

Emittente

VanEck Vectors

Denominazione

Junior Gold Miners

Isin

IE00BQQP9G91

Mercato quotazione

Borsa Italiana Etf Plus

Inizio negoziazione

Maggio 2017

Tipologia sottostante

Azionario società di piccola e media taglia attive nell’estrazione aurifera con il 50%del business nel settore

Indice sottostante

Dow Jones Ubs Gold Subindex

Replica

Fisica

Valuta denominazione

Usd

Valuta negoziazione

Eur

Rischio valuta

Ter annuo

0,55%

Distribuzione dividendi

No

Volatilità media

Elevata (24,3%)

Ultima quotazione

31 €

Minimo/massimo anno

20,9 – 31,96 €

Primo livello entrata consigliabile su debolezza se la strategia di Pac si imposta sul prezzo

25,5 € verificando però la tenuta della media mobile a 200 sedute, importante per questo Etf

Entrata su forza se la strategia di Pac si imposta sul prezzo

Sulle quotazioni in corso

Strategia preferibile

Pac ogni mese o ogni due mesi non automatizzato

Indicatore di trend consigliabile

Media mobile 50 sedute

Trend in corso

Rialzista

Punto forte

Effetto leva sul mondo aurifero in fasi fortemente accelerative delle quotazioni dell’oro, quando i margini del settore aumentano

Punti deboli

Rischio cambio Volatilità del sottostante L’effetto accelerativo sull’oro si può trasformare in decelerativo in presenza di discese sotto i 1.300 $

Consiglio operativo

Un po’ scontato: monitorare comunque sempre il prezzo dell’oro, fattore primario dell’andamento anche di questo indice azionario

E’ tardi per entrare?

Le stime per l’oro nel 2020 lo attestano fra i 1.450 e 1.550 $, il che non lascerebbe forti spazi di crescita per l’azionario aurifero, salvo in presenza di crisi strutturali del sistema finanziario. Per entrare sull’Etf può essere tardi, salvo che si imposti un ottimo Pac su eventuali debolezze momentanee. Ecco perché non va automatizzato.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento