Bond emergenti in $ ma corti, ora c’è l’Etf anche con copertura del cambio


Si riferisce a scadenze 0-5 anni, il che costituisce motivo di interesse. Per ora scambia ancora poco. Punti deboli e punti forti dell’inedito replicante proposto da State Street.

Cedole & dividendi

Il mercato guarda con forte interesse alle obbligazioni governative dei Paesi emergenti espresse in valute forti, il che vuole dire soprattutto dollaro. Ci sono tuttavia alcuni problemi:

1°) spesso hanno tagli elevatissimi (perfino 200.000 $);

2°) molte non sono quotate in Italia;

3°) non poche hanno problemi di liquidità.

Il ricorso quindi agli Etf è fondamentale. Per questo motivo va segnalato il recente esordio su Borsa Italiana di un nuovo replicante proposto da State Street Global Advisors. Si tratta di una nuova classe con copertura valutaria in euro di un Etf sul debito governativo emergente in valuta forte, denominato Spdr Ice Bofaml 0–5 Year Emerging Usd Government Bond Eur Hedged Etf. Da segnalare:

1°) la copertura del cambio consente ribilanciamenti frequenti;

2°) il sottostante è rappresentato dalla parte corta e media delle scadenze, ovvero 0-5 anni.

Questa la scheda del prodotto.

Emittente

State Street Global Advisors

Denominazione

Spdr Ice Bofaml 0–5 Year Emerging Usd Government Bond Eur Hedged

Isin

IE00BJL36X53

Mercato quotazione

Borsa Italiana Etf Plus

Inizio negoziazione

18/6/2019

Tipologia sottostante

Obbligazionario governativo Paesi emergenti in Usd 0-5 anni con copertura del cambio in Eur

Indice sottostante

Ice Bofaml 0-5 years Emerging Usd GOv Bond ex 144A Dyn Hed

Replica

Fisica

Valuta denominazione

Eur

Valuta negoziazione

Eur

Rischio valuta

No

Ter annuo

0,47%

Distribuzione dividendi

No

Volatilità media

n.d.

Ultima quotazione

30,3 euro

Minimo/massimo anno

30,12 euro / 30,46 euro

Livelli entrata consigliabili su debolezza se la strategia di Pac si imposta sul prezzo

30 euro

Entrata su forza se la strategia di Pac si imposta sul prezzo

Quotazione in corso

Strategia preferibile

Buy and hold di lungo periodo con successivi acquisti su debolezza

Indicatore di trend consigliabile

Media mobile 100 sedute

Trend in corso

Ribassista

Punti forti

Un sottostante in forte evoluzione per l’arrivo anche di nuovi emittenti Punta sulle scadenze corte e medie meno esposte in termini di “duration” (sensibilità ai tassi in questo caso Usa), problema non trascurabile per tale tipologia di bond, spesso molto lunghi Copertura del cambio €/$ (seppur sia un costo non trascurabile)

Punti deboli

La dimensione dell’Etf è ancora modesta Scambi marginali su Borsa Italiana La distribuzione di un dividendo avrebbe reso l’Etf più appetibile per alcune categorie di investitori Attenzione allo spread bid/ask nell’attuale fase dei mercati

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento