Certificati sotto esame – Maxicedola iniziale e poi mensili ma con stress


Sottostanti ad alta rischiosità per i nuovi Exane, trattandosi di azioni tendenzialmente molto volatili. Le cedole distribuite sono elevate ma attenzione a non farsi attrarre troppo da questo fattore.

Sedex & dintorni

Già la definizione è destinata a riscuotere interesse. Questi nuovi certificati di Exane Derivatives si chiamano infatti Maxicedola, sebbene di tipo condizionata iniziale all’Eurostoxx 50. Si indirizzano a:

1°) chi cerchi flussi cedolari di un certo rilievo, pur con la consapevolezza della volatilità complessiva dei singoli prodotti (a crescere dal primo al terzo, anche per un parziale fattore cambio €/$);

2°) chi punti su una protezione condizionata del capitale. Si tenga però presente che i sottostanti si riferiscono a società esposte a elevate variabili dei rispettivi settori operativi.

Vediamo il primo aspetto, forse di maggiore “appeal” nel breve termine, poiché consente logicamente di impattare positivamente su eventuali minus presenti nello zainetto fiscale e in scadenza nell’anno in corso.

Le nuove emissioni vantano infatti di una maxicedola dal 9 al 18% condizionata all’Eurostoxx ad aprile 2020, seguita da cedole condizionate ai sottostanti di riferimento e mensili (da maggio 2020) con effetto memoria per recuperare quelle eventualmente non percepite. Prevedono la possibilità di rimborso anticipato trimestrale (da luglio 2020) e protezione condizionata del capitale a scadenza.

Possiamo allora sintetizzare così questi prodotti, che si aggiungono a vari altri della stessa tipologia presenti sul mercato da più tempo.

Sono negoziati con liquidità giornaliera su EuroTlx a partire da 1 certificato (nominale 1.000 euro).

Maxicedola iniziale ad aprile 2020 condizionata all’indice Eurostoxx 50

Successive cedole mensili da maggio 2020 condizionate alle singole azioni

Scadenza massima di 36 mesi e finestre di rimborso anticipato trimestrale (da luglio 2020)

A scadenza protezione del capitale se la barriera europea non è stata toccata. In caso contrario, perdita del capitale.

Tutti i riferimenti per capire

Isin

Scadenza

Sottostanti

Livello iniziale

Maxicedola

FREXA0022378

26/1/2023

Unicredit

Soc. Generale

STMicroelectr.

Eurostoxx

13,15 Eur

30,65 Eur

25,16 Eur

3808,26 pts

9,0%

FREXA0022386

26/1/2023

Renault

Fiat Chrysler

Tesla

Eurostoxx 50

39,26 Eur

12,432 Eur

510,5 Usd

3808,26 pts

16,0%

FREXA0022394

26/1/2023

Amd

Nvidia

Wirecard

Eurostoxx 50

50,93 Usd

249,28 Usd

127,6 Eur

3808,26 pts

18%


 

Maxicedola condizionata su indice

Cedola mensile con effetto memoria

Barriera cedola condizionata su azione

Barriera rimborso anticipato
trimestrale

Barriera capitale a scadenza su azione

2475,37 pts

(65% x LI)

0,5%

(6% p.a.)

65%

100% da
luglio 2020

65%

2475,37 pts

(65% x LI)

0,5%

(6% p.a.)

65%

100% da
luglio 2020

65%

2475,37 pts

(65% x LI)

0,5%

(6% p.a.)

65%

100% da
luglio 2020

65%

3 Commenti

I commenti dei lettori

3 Commenti

  • Paolo V.
    23 Gen 2020

    A mio parere questi Certificati andrebbero acquistati solo dopo la maxicedola e sperare nel rimborso anticipato. Barriere al 65% sono pericolosissime quando i sottostanti sono volatili, si rischia di non in assale nessuna o poche cedole ed aspettare la scadenza per avere 1000 se si sono acquistati in area 800

  • Paolo V.
    23 Gen 2020

    ......incassare...

  • Paolo V.
    23 Gen 2020

    A mio parere questi Certificati andrebbero acquistati solo dopo la maxicedola e sperare nel rimborso anticipato. Barriere al 65% sono pericolosissime quando i sottostanti sono volatili, si rischia di non in assale nessuna o poche cedole ed aspettare la scadenza per avere 1000 se si sono acquistati in area 800

Lascia un commento