Obiettivo reddito – Tre portafogli di Etf con tre livelli di rischio


Richiesta da molti lettori ecco la versione definitiva di uno schema di investimento mediante Pac (piano di acquisto) su cloni a distribuzione. A rischiosità medio/bassa, media ed elevata, con diversi corrispondenti yield, dal 3,95 al 6,65%. Sottostanti azionari e obbligazionari.

Cedole & dividendi

Chi cerca rendimento nel tempo ha tante strade di fronte a sé. Lombard Report segue con la newsletter mensile quest'aspetto degli investimenti ma affianca ora – in base alle richieste dei lettori – un portafoglio di Etf da negoziare mediante Pac (piano di acquisto) strutturato nel tempo. Si sono previste tre diverse tipologie di rischiosità, medio/bassa, media ed elevata, cui corrispondono logicamente livelli di rendimento via via più alti. Un’opzione a rischiosità bassa (e non medio/bassa come quella indicata) è oggi impensabile a causa delle politiche monetarie espansive attuate dalle Banche centrali. Per ottenere un margine di yield occorre così accettare un po’ di rischio derivante dall’andamento delle quotazioni, che comunque la struttura di un portafoglio con Etf e mediante Pac attenua. Ne consegue che l’obiettivo è di cercare reddito dalla distribuzione di dividendi distribuiti da Etf azionari e obbligazionari e non performance speculative riferite a trend di prezzo, che possono tuttavia concretizzarsi nel tempo. Ogni investitore è chiaramente libero di scegliere durate (12 – 24 – 36 – 48 – 60 rate), periodicità degli acquisti (mensili, trimestrali o semestrali) e importo delle rate del Pac. Di qui l’impossibilità di prevedere un target e uno “stop loss”, principio non connaturato con un Pac. L’obiettivo – lo ripetiamo – è il rendimento e a esso ci riferiremo nelle progressive analisi o eventuali evoluzioni future del portafoglio.

Note

● L’indicazione della rata mensile di 1.000 € è puramente ipotetica. In caso di Pac suggerito a scadenza differente (bimestrale o trimestrale) l’importo investito viene evidentemente di conseguenza ridotto. La percentuale serve solo a designare la ripartizione per chi decidesse di investire ogni mese. Si è comunque preferito per facilità operativa una ripartizione al 25% su ciascun Etf rispetto all’importo totale.

● Si ricorda che la “valuta di denominazione” indica quella di emissione delle attività sottostanti l’Etf, verso la quale ci si espone con rischio cambio nel caso sia differente dall’euro. La “valuta di negoziazione” è la valuta alla quale viene scambiato l’Etf sul mercato. Nel nostro caso è sempre l’euro.

1°)► Portafoglio a rischio medio/basso (misto bond/azioni)

Le caratteristiche:

► Nessuna variabile da cambio valutario: tutti gli Etf sono denominati in euro, anche quando il sottostante è in dollari: in questo caso è prevista infatti una protezione (hedged).

► La ricerca di rendimenti quanto meno accettabili impone di limitare nella fase attuale i replicanti riferiti all’obbligazionario governativo e corporate in euro, troppo contenuti nei rendimenti, causa Quantitative Easing della Bce. Volendo però garantire una garanzia di bond ad alto rating è stato selezionato un Etf riferito a titoli di Stato dell’eurozona.

► L’abbinata fra azionario e obbligazionario porta a privilegiare la seconda componente, trattandosi di un portafoglio a rischio medio/basso.

► Le quattro componenti di reddito sono così impostate:

  • azionario europeo ad alto dividendo e bassa volatilità (Pac consigliabile mensile)
  • obbligazionario governativo Usa lungo con copertura cambio (Pac consigliabile trimestrale)
  • obbligazionario governativo dei Paesi emergenti con copertura cambio (Pac consigliabile mensile)
  • obbligazionario governativo eurozona ad alto rating (Pac consigliabile trimestrale).

► Rendimento medio lordo in corso: 3,95%

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Invesco EuroStoxx High Dividend Low Volatility

IE00BZ4BMM98

AZIONARIO

50 maggiori titoli dell’EuroStoxx ad alto dividendo e bassa volatilità

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

28 €

+0,9%

4,5%

Distribuzione trimestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Ubs Usa 10+ Year Treasury Bond hedged

LU1459800113

OBBLIGAZIONARIO

Titoli di Stato Usa con scadenza oltre 10 anni e copertura del cambio €/$

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Trend da 2/1/20

Yield in corso

Eur

10,4 €

+1,3%

3,7%

Distribuzione

semestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Lyxor Usd Liquid Emerging Markets Sovereigns

LU1686831030

OBBLIGAZIONARIO

Titoli di Stato dei Paesi emergenti in $ con copertura del cambio €/$

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

94,3 €

+0,6%

5,1%

Distribuzione annuale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

VanEck Vectors Eur Sovereign Capped AAA-AA 1-5 years

NL0010273801

OBBLIGAZIONARIO Titoli di Stato area eurozona con alto rating scadenze 1-5 anni

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

21,4 €

0,1%

2,5%

Distribuzione trimestrale

2°)► Portafoglio a rischio medio (misto bond/azioni)

Le caratteristiche:

► Tre Etf in euro e uno in dollari, quindi in quest’ultimo caso con rischio cambio.

► La ricerca di rendimenti comporta l’impiego di Etf un po’ più audaci rispetto all’opzione precedente, in particolare nell’ambito dei bond, dove si inserisce un replicante riferito ai CoCo bancari, ossia i COnvertible COntingent. Si tratta in pratica di obbligazioni ibride convertibili che, in determinate condizioni, si trasformano in azioni, quindi in capitale della banca che li ha emessi, alleggerendo sostanzialmente l’esposizione debitoria della stessa. Nel caso di un Etf – che ha come sottostante decine e decine di emissioni – questo rischio diventa assolutamente marginale se non nullo, consentendo però di sfruttare la più elevata distribuzione cedolare che tale categoria di bond assicura.

► L’abbinata fra azionario e obbligazionario porta anche nel portafoglio a rischio medio a una selezione mista al 50%.

► Le quattro componenti di reddito sono così impostate:

  • azionario europeo ad alto dividendo (Pac consigliabile mensile)
  • azionario dei Paesi emergenti ad alto dividendo e bassa volatilità (Pac consigliabile mensile)
  • obbligazionario CoCo bancario (Pac consigliabile bimestrale)
  • obbligazionario high yield europeo (Pac consigliabile bimestrale).

► Rendimento medio lordo in corso: 5%

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Lyxor Stoxx Europe Select Dividend 30

LU1812092168

AZIONARIO

30 maggiori titoli a più elevato dividendo dello Stoxx Europe 600

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

17,7 Eur

+2%

5,3%

Distribuzione semestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Invesco Ftse Emerging Markets High Dividend Low Volatility

IE00BYYXBF44

AZIONARIO

Titoli a elevato dividendo e bassa volatilità del Ftse Emerging

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Usd

29,1 Eur

+4,1%

4,9%

Distribuzione trimestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

WisdomTree AT1 CoCo Bond Eur Hedged

IE00BFNNN236

OBBLIGAZIONARIO

CoCo bond bancari, categoria più esposta alle variabili del credito, con copertura valutaria in euro

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

104,8 Eur

-1,6%

5,7%

Periodicità semestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Lyxor Euro Short Term High Yield

LU1617164998

OBBLIGAZIONARIO

Emissioni high yield in euro con scadenza 1-3 anni

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

99,6 €

+0,9%

4,1%

Distribuzione annuale

3°)► Portafoglio a rischio elevato (misto bond/azioni)

Le caratteristiche:

► Con tre Etf in dollari e uno in euro si incrementa di molto il rischio valuta.

► I sottostanti si caratterizzano per volatilità decisamente maggiori rispetto ai due portafogli precedenti.

► L’abbinata fra azionario e obbligazionario conferma anche nel portafoglio a rischio alto una selezione mista al 50%.

► Le quattro componenti di reddito sono così impostate:

  • azionario Usa riferito alle società attive nelle infrastrutture energetiche (Pac consigliabile bimestrale)
  • azionario globale (quindi di tutto il mondo) ad alto dividendo (Pac consigliabile mensile)
  • obbligazionario high yield in dollari (Pac consigliabile mensile)
  • obbligazionario governativo dei Paesi emergenti in valute locali ma con indice in dollari (Pac consigliabile mensile).

► Rendimento medio lordo in corso: 6,65%

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Invesco Us Energy Infrastructure MLP

IE00B8CJW150

AZIONARIO

Replica dei Master Limited Partnerships (MLP), società attive nel settore delle infrastrutture energetiche negli Stati Uniti

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Usd

41,4 €

+4,4%

9,5%

Distribuzione trimestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Ubs Global Select Dividend

IE00BMP3HG27

AZIONARIO

100 titoli a maggiore dividendo di tutto il mondo

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Usd

9,3 €

+1,7%

5,7%

Distribuzione semestrale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Lyxor $ High Yield Bond Monthly Hedged

LU1435356495

OBBLIGAZIONARIO Emissioni high yield in $ su tutte le scadenze con copertura del cambio €/$ su base mensile

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Eur

94,3 €

+0,8%

6,2%

Distribuzione annuale


 

Peso su rata ipotetica 1.000 € mese

Etf

Isin

Sottostante

25%

Pimco Emerging Markets Local Bond

IE00BH3X8336

OBBLIGAZIONARIO

Titoli di Stato di Paesi emergenti espressi in valute locali

Valuta denominazione

Prezzo al 17/1/2020

Data acquisto

Trend da 2/1/2020

Yield in corso

Usd

70,8 €

+1,5%

5,2%

Distribuzione mensile

5 Commenti

I commenti dei lettori

5 Commenti

  • Lorenzo R.
    21 Gen 2020

    Rispondo al sig. Paolo. La sua osservazione è pertinente ma purtroppo abbinare rendimenti ed Esg non è facile anzi quasi impossibile, poiché gli Etf "green" hanno correttamente altre mire. Ciò non esclude che un tentativo si possa fare e ci proverò, anche perché credo che quello ambientale sia un obbligo morale per tutti noi. Finora però è stato impostato in finanza in un'ottica di marketing e non di risposta alle esigenze degli investitori. Oggi la maggior parte chiede rendimento e lo vuole a tutti i costi, come lo pretendeva dai bond fino a qualche anno fa. Tutti gli equilibri sono stati stravolti dall'assenza di yield obbligazionari. Grazie comunque per il suo suggerimento.

  • Paolo V.
    21 Gen 2020

    Una leggera critica ai portaf: non ci sono Etf ESG. Oggi il tema della sostenibilitá sta diventando sempre più predominante

  • MANUEL L.
    20 Gen 2020

    Nel mio caso personale questo tipo di investimento cade con un tempismo perfetto. Ringrazio il dr. Raffo per la disponibilità e l'impegno a seguire che lo seguirà.

  • Lorenzo R.
    20 Gen 2020

    Il problema della liquidità degli Etf è molto relativo, perché il market maker deve svolgere il suo ruolo e quasi sempre lo fa al contrario di quanto avviene con le obbligazioni. D'altra parte se si vuole rendimento qualche angolo del triangolo yield-solidità-liquidità deve essere smussato: nel caso specifico tocca marginalmente alla liquidità in pochi casi. In questa fase il mercato si sta d'altra parte concentrando sulle performance assolute anche per gli Etf e quindi mette un po' da parte quelli più di nicchia. Mi riprometto di fare un articolo in materia. Comunque fra tutti gli strumenti gli Etf sono comunemente i più liquidi in assoluto. Per questo motivo ho scelto soprattutto grandi emittenti, salvo in un caso. Grazie comunque della sua osservazione.

  • Gianluca B.
    20 Gen 2020

    Dottor Raffo, gli ETF che Lei consiglia sono troppo poco liquidi. Ha visto come movimentano poco?

Lascia un commento