Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci


Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci  

Piano Bar : Commodity  Outlook 2020 – Soft Commodity

Focus Commodity è un’estensione della rubrica Piano Bar di Virginio Frigieri che analizza con le Onde di Elliott alcune commodity scelte di volta in volta in base all’andamento del momento senza fissa frequenza. 

Oggi proseguiamo il nostro giro sulle Commodity trattando i grani (soia, grano e mais).

Soia :

Trend : Up   (T1 = 1250,00 – 1295,00)

Per la soia ci troviamo su un’onda  (c ) di Supercycle che deve sviluppare un a-b-c correttivo di grado cycle. Non possiamo esserne certi, ma diciamo che l’onda a di grado cycle rispetta tutti i requisiti di minima per poterla considerare conclusa, e di conseguenza dobbiamo assumere di essere all’inizio di un’onda b di grado cycle. Se è così siamo già in grado di stabilire un primo target, poichè le onde b escludendo le estensioni che accadono con bassa frequenza possono ritracciare i soliti tre livelli di Fibonacci, vale a dire il 38,2% , il 50%, e il 61.8%. Fra questi il più frequente è quello del 50%. Da qua si ricava facilmente un primo target spannometrico a 1.297$. Esplodendo il grafico su scala settimanale possiamo ora ipotizzare lo sviluppo e i target delle onde che dovranno portare al target di cui sopra.

Con una etichettatura di onda (1) e (2) come ipotizzato possiamo calcolare i target delle onde (3) , (4) e (5) con le formulette  in blue poste in fondo al grafico. Raggiunto un target approssimativo ma realistico di onda [A] possiamo determinare il target di onda [B] usando il ritracciamento del 50% che è quello che va per la maggiore e dal minimo di onda [B]  ipotizzare un’onda [C] della stessa lunghezza di onda [A] cosa che accade spesso arrivando ad un target finale di 1.250$. Questo target è dunque leggermente più basso del target precedente visto sul grafico monthly.

Per finire possiamo esplodere l’ultima porzione del grafico (quella dal minimo di onda a per verificare sul grafico Daily se è il caso di correggere qualcosa.

Osservando il grafico Daily, ci si rende conto che almeno un’altra lettura se non due sono possibili. L’onda (2) potrebbe infatti essere spostata più in avanti considerando un’ A-B-C o un doppio tre W-X-Y i tre movimenti che seguono l’onda (1).

Ma questa interpretazione se si rivelasse valida non peggiorerebbe affatto la situazione anzi basta rifarsi tutti i conti precedenti e otterremo un target un po’ più alto anche se non di molto. Per cui possiamo ritenere buoni calcoli precedenti. 

Passando ai nostri check-panel di indicatori, abbiamo la situazione riportata sotto:

La situazione è rialzista anche se una correzione potrebbe arrivare (%R a breve, MOAD e MACD sul punto di rovesciare anche se per ora non lo fanno e Donchian channel non ancora esplicitamente al rialzo. Ma se invece avessimo un breakout del massimo di onda X allora avremmo una netta accelerazione rialzista.

Dal momento che sulla soia siamo già posizionati, farà come vuole. Se e quando vedremo una correzione significativa valuteremo la possibilità di ricaricare la posizione.

Corn :

Trend : Up   (T1 = 515,00 – 578,00)

Il mais sta affrontando una quarta di Grandsupercycle che si sviluppa con un (a)-(b)-(c) di Supercycle. L’onda in corso è l’onda (b) di cui sono già visibile ed etichettate la a e la b e siamo alle fasi inziali dell’onda c.

Anche in questo caso abbiamo un target di minima che possiamo stimare in un ritracciamento del 38,2% di onda (a) con possibilità di estensione al ritracciamento del 50%. Morale della favola il movimento rialzista in atto dovrebbe terminare nella fascia di prezzo che va da 515 a 578$.

Il grafico weekly ci permette solo di vedere meglio le onde che hanno originato l’onda b ma non aggiunge nulla al quadro.

Con il grafico Daily riusciamo invece ad ingrandire lo sviluppo dall’inizio di onda [B] in poi.

Qua possiamo vedere le cinque onde che hanno sviluppato l’onda [C] e il base channel delineato dalle onde (1) e (2). Inoltre vediamo i primi movimenti dell’onda c. La prima onda di grado primario, dovrebbe attraversare il canale di base e raggiungere la trendline superiore vicino alla quale passa il ritracciamento del 61,8% dell’intera onda [C]. Siamo quindi in grado di determinare un primo target intermedio che si colloca tra i 430 e i 425$. Giunti a questo punto aspetterei di vedere cosa succede quando tocca i 400$. Su una correzione significativa si può entrare, anche se obiettivamente comprarle tutte ha poco senso.

Infine uno sguardo agli indicatori.

Le tre medie sono impostate al rialzo come l’RSI. Lo Stocastico ha raggiunto la zona di ipercomprato ed anche sul pannello successivo solo i due %R sono rialzisti. Quindi anche in questo caso una correzione a breve ci stà tutta, ma sarà un movimento in contro trend all’interno di un trend rialzista.

Wheat :

Trend : Up   (T1 = 700,00 – 723,00)

Il grano sta completando un onda (c) di Superciclo iniziata a primavera del 2008. Il suo sviluppo sta generando un doppio zigzag o doppio tre e in questo momento è in fase di sviluppo il tre onde qualsiasi ovvero l’onda X che raccorderà il zigzag già concluso con quello che ancora manca. Quindi anche in questo caso siamo su un’onda in contro trend di un trend ribassista.

Consideriamo in prima battuta come target approssimativo un ritacciamento tra i 50 e il 61,8% dell’onda W che si colloca tra i 700 e i 723,00$.

Osservando il grafico weekly il movimento in contro trend non dovrebbe superare il massimo di onda (2) del  2014.

Nel grafico daily vediamo esploso il grosso triangolo che ha costruito l’onda X e il conteggio delle prime tre onde di onda (A) in corso che dovrebbe terminare intorno a quota 400. Verso la fine di onda (B) proveremo a ricaricare per accompagnare l’ultima onda (C) al rialzo. Anche in questo caso siamo già posizionati per cui non si pone il problema di entrare, ma piuttosto di trovare un punto di ricarico. Valuteremo se prendere profitto alla fine di onda [A] per rientrare alla fine della [B].

Sotto la situazione indicatori.

Come si vede tutto segna praticamente rialzo.

alla prossima

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento