VADO DI CORPO O VADO DI CORPORATE? di Giuseppe Minnicelli


VADO DI CORPO O VADO DI CORPORATE? di Giuseppe Minnicelli

Il primo effetto di quello che succede nel mondo reale, applicato al mondo del trading, è la chiara percezione che la direzione in cui si sta andando, è quella dei lavori a distanza, con la certezza che gli effetti negativi della pandemia riguarderanno non solo la salute di chi prende il virus, bensì la salute del portafoglio degli stessi.

Senza girare troppo intorno, tanti lavori subiranno quantomeno un rallentamento.

E tanti altri una progressione, certamente nella mole.

Ad esempio il trading, tanto a me vicino, e, pertanto braccato a vista.

Cosa succederà allora?

In primo luogo una esplosione di volatilità, tale che avere ogni giorno posizione troppo spinta non ha alcuna valenza logica.

Bisogna danzare tra le corde come dei piccoli ballerini della Scala di Milano, e non stare seduti su di una scala qualunque a piangere con posizioni ingessate.

Questo è il momento più importante per comprendere che se si sbaglia con l’innamoramento del titolo si finisce con il diventare meno giovani e prestanti, stando in attesa del deal.

Come e cosa fare, anzi come e cosa farò, in quanto le mie sono sempre riflessioni sulla mia modalità operativa, basate su ragionamenti lineari, cerco di mettere in qualche riga...

1, Le società non facevano una lira, o meglio, un euro, già prima, figuriamoci ora cosa potrà essere.

Contromossa: non guardo più ai fondamentali, non mi gioco i risultati in uscita

2. Tanti titoli hanno già camminato parecchio

Contromossa: guardo a quanta strada hanno ancora e se ne hanno, e non guardo il cammino già effettuato

3. Settori avranno notevoli cali di interesse

Contromossa: guardo la moda, il settore che più è attraente in questo istante.

Come voi mi insegnerete, nei momenti di difficoltà, gli unici settori a non temere troppo sono l’alimentare ed il farmaceutico.

Per l’alimentare mi preparo un bel panino con il culatello e due fette di provola, non ho troppo tempo per mangiare, altrimenti mi mangio volatilità, mentre per il farmaceutico allargo un poco l’orizzonte e faccio rientrare la biotecnologia: ecco che mi trovo allineato.

Ne cito un po', a braccio, solo per dare una idea di come costruire una watchlist che cammina a prescindere dai mercati, poiché sospinta dal Covid, che in questo momento rappresenta la moda:

Amoeba, Biosynex, Biophytis, Genomic vision, Genoway, Gensight, Euromedis, Neovacs, Novacyt, Theradiag, Visiomed, tanto per citarne alcuni che sono più o meno coinvolti nelle dinamiche virali.

Ciò che però dobbiamo sempre ricordare è di non valutare i titoli per quanto hanno perso e per dove stavano.

Con il mercato attuale potrebbe essere pericoloso.

La parola d’ordine è più che mai liquidità e non aver paura di uscire anche con piccole perdite da posizioni che non convincono più.

C’è tempo e spazio per fare tutto perbene.

Ricapitolando:

a. Non essere investiti oltre un terzo del capitale, per overnight

b. Seguire la moda ed i volumi sui titoli

c. Sfruttare analisi tecnica speed e non fondamentale, e volatilità a go go

d. Non valutare i titoli per quanto hanno fatto ma per quanto spazio hanno ancora

e. Non innamorarsi dei titoli classici per evitare ingessature di portafoglio

f. Documentarsi più possibile su cosa si sta tradando, tramite forum e newsflow on internet

Eventualmente si potrebbe ricorrere anche a qualche Bond.

Io, ad esempio, ricorro sempre a James, al quale chiedo sovente lumi sul perché un titolo si muove e sul perché il mondo si sta fermando.

In bocca al lupo traders.

Torno in trincea a spiare il nemico…

A bientot

Giuseppe Minnicelli

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!