Piano Bar : Quadro Tecnico del 2016-07-10


Piano Bar  di Virginio Frigieri

  • Quadro Tecnico del 10 Lug. 2016

Lo scenario rialzista che da inizio anno ad oggi abbiamo tenuto in considerazione come "alternativo" sta per diventare realtà sugli indici americani; ancora una manciata di punti e sia il DowJones che l'S&P500 avranno superato i massimi della primavera dello scorso anno. Oggi quindi , vediamo i potenziali target di questa onda (5), in modo da farci un'idea.

La zona a 20.400 punti è l'area in cui l'onda (5) sarebbe uguale al price-space di onda (1). Se dovesse proseguire allora diventerebbe papabile l'area attorno a 22.800 punti che sarebbe l'ampiezza di onda (1) espansa al 261,8% a cominciare dalla fine di onda (2).

Su S&P500 l'area di arrivo va da un minimo di 2.400 (onda (5) uguale ad onda (1) a 2.500 punti (onda (1) * 2,618)

Per il Nasdaq infine la zona tra 5.308 e 5.760 con gli stessi ragionamenti è la zona ti terminazione probabile.

Rendimenti dei T-Bond

Come abbiamo già avuto modo di dire la scorsa settimana, i prezzi del trentennale americano stanno completando un ending diagonal che, se non è ancora terminato, è comunque prossimo alle sue battute finali.

Questo ha trascinato i rendimenti ancora giù com'è visibile nel grafico successivo. Un ritorno delle quotazioni sotto 173,15 fornirà la conferma che i prezzi hanno invertito la loro tendenza e un selloff  di grandi dimensioni è in corso; le obbligazioni potrebbero cadere di 5-10 punti in modo molto rapido e violento. Contestualmente i rendimenti dovrebbero risalire altrettanto rapidamente.

Dollar Index e EUR/USD:

Niente di nuovo sul Dollar_Index che ha iniziato l'onda (5) che dovrà riportare le quotazioni sopra quota 100, e continuiamo ad aspettare pazientemente che l'Euro-Dollaro scenda sotto 1,0910 per completare l'onda D in corso. Una volta finita l'euro dovrebbe radunarsi di nuovo circa a metà strada tra C e D per formare l'onda E che terminerà il triangolo, dando inizio all'onda (C) ribassista.

Oro e Argento:

Sull'oro la scorsa settimana abbiamo esaminato i possibili target dell'onda (C) che concluderà la B cerchiata e questa settimana il primo dei di quei target è stato quasi raggiunto. Per quel che mi riguarda 1.434 resta l'opzione più probabile poichè è il prezzo dove onda (C) sarebbe uguale ad onda (A).

Tuttavia siccome stiamo seguendo queste due posizioni da parecchio tempo, e nelle prossime settimane ci sono e non ci sono , per evitare di non riuscire a postare tempestivamente la chiusura delle posizioni sugli etf, fissiamo ora gli stoploss per oro e argento che ci garantiscono comunque un minimo di guadagno.

Fin dalla prima ora avevo dato 1.307 come target di minima per l'onda B cerchiata. Siamo andati oltre e di questo non ci lamentiamo, ma se l'onda (C) fosse già completa, non voglio rinunciare a quel livello. Come si vede nel grafico se la correzione non resta sopra 1.305 chiuderò la posizione.

Per l'argento mi aspetterei almeno di arrivare a 22$/onz, ma, in modo analogo a quanto detto per l'oro, se la correzione di onda iv non dovesse essere terminata, e i prezzi dovessero scendere ancora , allora sotto 18,40 venderemo l'ETF.

alla prossima

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento