Patrimonio netto (dati loro ufficiali) 420 milioni €. Capitalizzazione 120 mln. €

Un fondamentalista rimane sorpreso dalla lettura del bilancio INTEK. Tutto quello che citiamo in questo articolo è ripreso pedissequamente dal loro bilancio al 31/12/2016 (che sara' approvato tra tre settimane) o dalla loro Relazione semestrale al 30/06/2016. Tutto andrebbe percio' virgolettato, lasciamo quindi agli amici che pazientemente ci seguono di trarre le conclusioni su questa societa' che quota 0,29 euro con le azioni ordinarie, ed euro 0,39 con le risparmio per un totale di 120 milioni € contro un valore patrimoniale da LORO scritto in bilancio quasi quadruplo.

Le azioni di risparmio INTEK inoltre hanno maturato un privilegio consistente sul dividendo superiore a 0,21 euro e quotano 0,37 euro, hanno infatti diritto per regolamento ad un dividendo privilegiato di 0,07241 € in caso di utile, cumulabile per due esercizi precedenti,oltre ad una maggiorazione di 0,020722 € nel dividendo rispetto a quanto venga eventualmente distribuito annualmente alle ordinarie.Tale diviidendo cumulato di oltre 0,14 € verra' distribuito probabilmente quando ci sara' il dividendo della societa' ed alle risparmio tocchera' un "normale" 0,07214 €, ecco perché parliamo di oltre 0,21 euro.

INTEK è una vecchia conoscenza del portafoglio a SCARSO RISCHIO del Lombardreport.com in quanto lo stesso portafoglio detiene, nel settore a reddito fisso limitato a 2 investimenti, una consistente partecipazione nelle obbligazioni 5% 2015-2020 emesse a suo tempo dalla societa' e sottoscritte al nominale, una fortunata operazione ancora in atto che assicura in ottimo rendimento ed anche un guadagno in conto capitale. Molti amici abbonati detengono questa obbligazione dal 2015 avendo effettuato l'acquisto al momento dell'emissione, avvenuto a 100, mentre il Lombardreport.com ne spiegava la validita'.

BILANCIO 2016 DA APPROVARE IL 22/23 GIUGNO:

I settori di investimento di Intek Group SpA, come esemplificato dalla loro Relazione, sono:

1) quello tradizionale del rame, comprendente la produzione e la commercializzazione dei semilavorati in rame e sue leghe che fa capo alla controllata tedesca KME AG;

2) il settore delle attivita' finanziarie ed immobiliari che comprende l'attivita' di private equity svolta prevalentemente attraverso il fondo di investimento chiuso I2 Capital Partners e la gestione di crediti (fiscali, non performing e derivanti da procedure concorsuali) e di beni immobili.

Nel settore delle attivita' finanziarie ed immobiliari è inclusa anche la partecipazione in Ergy Capital. Questa società verra' fusa per incorporazione in INTEK, la decisione sara' presa il 22/23 giugno dall'assemblea in sede straordinaria. Il rapporto di concambio è stato fissato in 4,5 azioni Ergy per ogni Intek ord., l'operazione dovrebbe essere terminata per fine ottobre 2017 e semplifichera' le partecipate.

Entro settembre terminera' inoltre la sua esistenza un prestito convertendo da 32 milioni € sul quale si sta esercitando lo studio di taluni analisti per le possibili conseguenze delle scelte che saranno fatte. Nell'analisi fatta da BAKER TILLY REVISA la societa' di revisione incaricata per i concambi  Intek/Ergy ha comunicato che per valutare tale  rapporto ,"si è considerato il diritto di conversione".

Sempre riguardo a tale societa' di revisione si segnala che anche questa fonte, dopo una trentina di pagine per illustrare i metodi seguiti per valutare INTEK e ERGY per il concambio, era giunta alla stessa conclusione sull" EQUITY VALUE PER AZIONE INTEK "fissando il range tra 1,26 e 1,07 euro"  In pratica la valutazione patrimoniale scritta sul bilancio INTEK sembra effettivamente riflettere l'analisi della nota Societa' di Revisione BAKER TILLY REVISA.

Tra le partecipate di Intek segnaliamo anche CULTI Milano, una piccola ma ambiziosa societa' che tra breve sara' quotata sul mercato AIM. Culti MIlano è attiva nel settore della produzione e distribuzione di fragranze d'ambiente d'alta gamma, un segmento del mercato del lusso.

Il bilancio consolidato di Intek Group per l'eserczio 2016 si è chiuso con un risultato negativo di Euro 4,4 milioni. Il patrimonio netto è di 442 milioni. L'opera molto consistente  di riorganizzazione  economica,dopo tanti anni di lavoro e  semplificazione  delle controllate  italiane e straniere effettuata da Vincenzo Manes  , dovrebbe pero' essere ormai prossima alla fine.

Il settore del rame è preponderante, secondo un esperto, la partecipazione in KME rappresenta l'85% del valore patrimoniale, la partecipazione in KME AG è allibrata in bilancio a 411.546.000 €. Considerando altre piccole partecipazioni il settore "rame" viene valutato 454.616.000 €. Il fair value al 31 dicembre è stato stimato a 411,5 milioni € a fronte di 410 milioni € al 31 dicembre 2015.

Fatturato consolidato di tale settore a 1,703 milioni €, EBITDA a 62,5 milioni €, utile operativo EBIT a 29,9 milioni €, risultato netto del settore rame in perdita a 40,4 mln € contro una perdita di 72,7 mln. € nell'anno precedente.

Il patrimonio netto per azione INTEK SPA è sceso da 1,16 a 1,14 euro per azione, come testualmente scritto nel bilancio che verra' approvato in giugno.

Una delle situazioni piu' interessanti in assoluto per un investitore è, a nostro avviso, quanto pubblicato nella semestrale al 30 giugno 2016 che citiamo parola per parola:

"un percorso la cui prospettiva potra' arricchirsi con benefici sotto il profilo finanziario del ritorno della capogruppo KME AG ad essere quotata sul mercato tedesco dei capitali, a tale proposito è stato dato incarico alla societa' di consulenza Acxit Capital di Francoforte di valutare le condizioni ed i termini di fattibilita' di un simile progetto. Se troveranno conferma gli esiti positivi delle valutazioni preliminari gia' effettuate l'operazione potrebbe concludersi entro il prossimo anno (e cioè entro il 2017 in quanto la relazione semestrale era al 30 giugno 2016 ndr.). Teniamo presente, aggiungiamo noi, che fino a fine ottobre INTEK lavorera' per l'incorporazione di Ergy, dopo di che potra' proporre altre operazioni da completarsi entro un paio di mesi. In tal caso saremmo sempre entro quel "concludersi entro il prossimo anno-dicembre 2017 "citato nella semestrale del 2016 soprariportata.

Torniamo ai nostri commenti dopo aver ricordato, per correttezza, che chi scrive detiene qualche titolo ord e risp.

Valutare l'impatto dirompente della quotazione della controllata KME AG, che ragionevolmente dovrebbe valere l'85% del patrimonio e che avverrebbe in Germania, ove ha la maggior parte della sua attivita', non è facile..

Ma se anche ci fossero taluni ritardi nella quotazione la differenza tra il valore patrimoniale dell'azione di 1,14 euro, SCRITTO DA LORO e la quotazione di 0,29 euro in borsa per le le ordinarie, ne giustificherebbe l'attesa. Per non parlare delle risparmio che al primo bilancio utile staccherebbero un dividendo cumulato (circa 0,21 €) pari al 60% circa dell'attuale quotazione (0,39 €).

Anche qui ci vuole la pazienza di GIOBBE. Ma abbiamo visto che il posizionamente su societa' con dati ufficiali patrimoniali molto superiori a quanto segnato in borsa paga sempre alla lunga (cfr. Autostrade Meridionali, Parmalat etc..), specialmente ora che INTEK, pur essendo un PIR a tutti gli effetti, è totalmente dimenticata dal mercato e non è oggetto di nessun report. pur essendo molto vicina una imporante operazione straordinaria che farebbe esordire la sua maggiore controllata (85% dell'attivita') sul listino tedesco, mercato che potrebbe correggere la sottovalutazione tra 120 milioni € di capitalizzazione e 420 milioni € di valore patrimoniale sociale (circa) dato da INTEK e dalla Societa' di Revisione  BAKER TILLY REVISA ........Inseriamo percio' Intek ord nel portafoglio del Lombardreport.com con una quota dell'1% per le ord, e dello 0,5% per le risparmio.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

12 Commenti

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

12 Commenti

  • Luigi B.
    02 Lug 2018

    Intek risp sembra ripertire------


    0,4610 +0,0280 +6,47%

  • Luigi B.
    18 Giu 2018

    http://www.noitv.it/2018/06/pirogassificatore-kme-primo-si-della-regione-previste-100mila-tonnellate-di-pulper-216245/

  • Luigi B.
    17 Giu 2018

    Hettstedt -

    La notizia della prevista vendita di Mansfelder Kupfer und Messing GmbH (MKM) provoca scalpore a Hettstedt. "Questo è un duro colpo", ha detto il sindaco di Hettstedt, Danny Kavalier (CDU), giovedì pomeriggio alla MZ.

    Poche ore prima, era diventato pubblico, che da allora ha perseguitato molti nella regione: il Gruppo KME della Bassa Sassonia vuole prendere in consegna il processore di rame MKM. KME ha già richiesto l'acquisizione da parte delle autorità della concorrenza dell'UE, ma devono ancora approvare la fusione.

    I dipendenti di MKM rimangono all'oscuro delle loro future carriere
    Tuttavia, ciò che questo significa per i circa 1.200 dipendenti MKM di Hettstedt è ancora del tutto sconosciuto. E questo è ciò che causa preoccupazione. "Un tale sviluppo crea comprensibilmente incertezza", si legge in una dichiarazione dell'IG Metall. La notizia della "vendita annunciata di MKM al concorrente KME" era stata una sorpresa per i dipendenti e il consiglio di fabbrica.

    Knapp ha anche commentato nella dichiarazione anche il presidente del consiglio di fabbrica MKM Thomas Lipsch. Prima di tutto, bisogna aspettare la decisione dell'autorità della concorrenza dell'UE, ma uno è in discussione con la direzione e rappresenta gli interessi dei dipendenti nel consiglio di sorveglianza. Il capo del comitato aziendale non ha voluto commentare in modo più approfondito gli ultimi sviluppi di giovedì. Solo in un secondo momento potresti dire di più.

    IG Metall richiede chiarezza per lo staff MKM
    Almut Kapper-Leib dell'IG Metall ha dichiarato riguardo alla possibile vendita che questa è inizialmente una "seria intenzione". A questo punto, non si può ancora dire quale impatto abbia questo.

    Tuttavia, il sindacalista ha anche sottolineato: "I dipendenti vogliono la chiarezza e la certezza che abbiano una prospettiva per i posti di lavoro" - con "condizioni di lavoro eque e collettivamente concordate". I dipendenti hanno "ripetutamente dato il loro contributo negli ultimi anni" che MKM è stato in grado di sviluppare positivamente. "Questo non deve essere stato per niente", ha detto l'unionista.

    Chiaramente articolato il sindaco Kavalier la sua preoccupazione. Anche per lui la notizia è stata una sorpresa, anche se nelle ultime settimane c'erano state voci in questa direzione. Dalla compagnia stessa, non aveva sentito nulla in anticipo. "È un giorno triste", disse il sindaco. "L'esaurimento nell'est continua."

    Kavalier teme la perdita di posti di lavoro
    Kavalier teme che un'acquisizione possa avere un impatto negativo. "La gente di Hettstedt e soprattutto i lavoratori del MKM sono instabili", ha detto. È preoccupato che ci saranno perdite di posti di lavoro, ma ovviamente spera che non funzionerà in questo modo. Nella prossima settimana ha un appuntamento con il responsabile del personale di MKM.

    L'amministratore delegato di MKM Roland Harings aveva già commentato l'acquisizione proposta e in tal modo ha colpito toni ottimistici. "Dopo intense discussioni con KME, siamo convinti che insieme possiamo costruire una società forte che svolgerà un ruolo di primo piano nella competizione internazionale", ha affermato.

    Lo stabilimento di Hettstedt "svolgerà un ruolo determinante come sede di produzione ampia e integrata anche in un'impresa comune".

    - Fonte: Geplanter Verkauf von MKM: Kavalier: „Der Raubbau im Osten geht weiter“ | MZ.de © 2018

  • Luigi B.
    16 Giu 2018

    Come la vedete l'acquisizione che sta facendo KME in Germania?

  • Luigi B.
    15 Mag 2018

    Oggi buoni volumi......

  • Luigi B.
    07 Mag 2018

    Oggi bene anche le risparmio.......

  • Guido B.
    28 Mar 2018

    avete 19 pagine di bilancio intek da analizzare. Ma prima di un veloce commento basta una osservazione: il patrimonio passa da 441 a 484 milioni e, cosa molto importante, il fair value del settore rame(con KME come perla, vero cuore della societa', passa da 411 a 456 milioni. Ma prima di ogni commento leggetevi e leggiamo le 19 pagine. del bilancio pubblicate pochi minuti fa.

  • Luigi B.
    28 Mar 2018

    http://www.emarketstorage.com/storage/20180328/20180328_43641.1650422.pdf

  • Federico B.
    12 Giu 2017

    Dott. Bellosta, che fare col warrant Tamburi, attualmente convertibile in titoli Tip? Grazie

  • Guido Bellosta
    02 Giu 2017

    per l'argento nulla di nuovo..Nessun segnale rialzista.Tenerlo sempre monitorato ma,ripeto, non abbiamo la minima idea(come dice Botler) di quando JPM decidera' di smettere di vendere contratti future per acquistare il fisico. Cosa che fa da molti anni e l'ha fatta possedere la maggior quantita' di argento fisico mai avuta da una banca o da un privato nella storia. Io non amo l'analisi tecnica,ma per i preziosi bisogna tenerne conto. Primo segnale rialzista a circa $ 18,50/oz, secondo dopo US$ 21,50 circa. Poi praterie al rialzo.....ma quando ?Buffett ha venduto con un onesto guadagno(credo oltre il 50%) stufo di aspettare a meta' degli anni '90. Quindici anni dopo il prezzo si era moltiplicato per 7. Anche i geni del mercato non riescono ad aspettare così tanto. Noi ne teniamo una piccola partita di titoli o ETC in portafoglio. Piccola mi raccomando.,per tenerla monitorata tra i preferiti. Poi un giorno (ma quando ?....)avremo maxi soddisfazioni.....

  • Roberto M.
    01 Giu 2017

    Buonasera dott.Bellosta, potrei essermi perso qualche puntata dell'operazione argento, in attesa di Jpm. Continuiamo a puntare su WPM(che se non sbaglio in un suo articolo ha scritto che ha ampliato il raggio d'azione anche nell'oro) oppure potrebbero esserci altre azioni? Esistono piani d'accumolo PAC da utilizzare per investire nell'argento e sfruttare così leventuale appezzamento quando lo deciderà JPM? Con pazienza come con AUTME. grazie

  • Luigi B.
    31 Mag 2017

    Volumi elevatissimi oggi........direzione 0,40 e poi 0,50? Vero valore intorno ad 1 euro?

Lascia un commento