AIUTO FATEMI SCENDERE !

E’ come stare su una giostra a 80 anni con il nipotino: aiuto fatemi scendere ! Per chi proviene non dalla veneranda età di 80 anni ma da un prolungato periodo di congestione come quello che abbiamo vissuto dal 2009 ad oggi quello che sta succedendo ora sui mercato è inconcepibile. Ma come, il mercato è salito al rialzo ? Oddio dovrà scendere, che paura, che vertigini ! Diciamo che se fai previsioni di Borsa per mestiere come il sottoscritto, a parte qualche caso luminoso, nell’industria finanziaria appartieni alla schiera dei falliti, soprattutto se hai la mia età. Quelli buoni sono andati a fare gli asset managers tanto tempo fa e guadagnano 10 volte di più. Quindi a fare previsioni di Borsa ci rimangono o i ragazzini (che ancora debbono diventare asset managers) o quelli come me. E i ragazzini sono la maggior parte e gran parte di loro ha iniziato il business dopo il 2006 e quindi non ha mai visto un mercato al rialzo fuori controllo. Per questo gran parte dei commentatori oggi sul mercato stenta a credere che quello che sta succedendo ora avrà un effetto di lungo termine sulla nostra Borsa e sull’industria finanziaria. Provate a trovare qualcuno che si chieda cosa succede secondo un banale manuale di analisi tecnica se fosse vero che l’indice Ftse All Share è rotto a quota 25.548 e quale è l’obiettivo successivo. Qual è la risposta ? Semplice: quota 40.000 e passa ad essere minimalisti. Questa è la posta in gioco di quanto sta succedendo sul mercato, ma ripeto nessuno l’ha mai visto prima e quindi tutti si chiedono quando il mercato tornerà dove era prima. Nemmeno l’investitore ha l’adrenalina addosso perché ormai non si ricorda più un mercato al rialzo. E io stesso, che appartengo secondo il modo di vedere dell’industria finanziaria alla schiera dei falliti, vi confesso che non mi ero più abituato ad un mercato al rialzo e faccio fatica a raccapezzarmi in un mercato in cui tutto va al rialzo. Questa potrebbe essere la spiegazione della mancanza di respiro del mercato: i market player debbono ancora realizzare che abbiamo chiuso un’epoca e se ne sta aprendo un'altra e ci vorrà il prossimo ritracciamento e quindi il prossimo breakout dei nuovi massimi per comunicare al mercato che davvero il mondo è cambiato, sempre ammesso che tutto che sto scrivendo sia vero. E del resto il capitalismo è gran parte psicologia e quindi questo discorso ci sta tutto. Oggi è la nona barra del setup di Demark e domani al massimo si scende. Posto di seguito il grafico dove potete vedere il conteggio ribassista di 8 barre, ci manca la nona e poi il Set Up è completo. Come i lettori più esperti sanno il Set Up è un conteggio di 9 barre rialziste con la chiusura superiore alla chiusura di 4 barre prima. Esaurito il Setup rialzista c'è un breve ritracciamento e quindi parte il CountDown con 13 barre rialziste. Diciamo che la lettura di Demark del mercato si sposa assolutamente alla perfezione con la situazione attuale. Se notate raramente un SetUp sbaglia il colpo e i due SetUp precedenti (indicati da dei box gialli se rialzisti o viola se ribassisti) sono tutto sommato andati a buon segno.

Per il momento possiamo solo dire che guardando questa chiusura ci siamo: il ritracciamento è in corso e Thomas Demark ci ha azzeccato ancora.

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento