La spada di Damocle degli aumenti di capitale riservati

Non ci piaccioni gli aumenti di capitale riservati a talune organizzazioni finanziarie.

Energica Motor Company ha comunicato ieri l'emissione di un prestito convertibile, per due società del gruppo Atlas, con allegati warrant gratuiti per 5 milioni di euro.

Analoga operazione era stata fatta in giugno con Atlas da Mondo TV oppure in maggio da Molmed con  Societe Generale(in questo caso nessuna CV ma solo azioni). In tutti questi casi si tratta di operazioni di finanziamento che implacabilmente avvengono da tempo.

Nel caso di Molmed, SG comperava a 0,4789 euro, titoli per un controvalore di oltre 3 milioni di euro.

In tutte queste operazioni il finanziatore ottiene sconti consistenti rispetto alle quotazioni del titolo. Le azioni che ha sottoscritto sono perciò pronte per essere vendute al primo rialzo e pongono grosse incognite ad un sostenuto movimento all'insu.

Nel caso di Molmed ovviamente SG è ora teoricamente in perdita ma potrebbe avere liquidato immediatamente le azioni ricevute chiudendo in attivo anche questa volta l'operazione.

Chi scrive preferirebbe che le allettanti obbligazioni convertibili munite di warrant gratuiti fossero offerte ai soci e non a banche o finanziarie. Lo sconto nella sottoscrizione o le modalità dell'emissione premierebbe la fedeltà dei soci.

Le azioni non sarebbero più condizionate da possibili vendite dei finanziatori. Un vera spada di Damocle che aleggia talora sui titoli.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento