Un mercato dedicato ai soli Trader

Dagli inizi di gennaio, il nostro indice continua a salire , ma con un lento incedere, abbastanza particolare direi.

Almeno questa è la mia lettura.

La maggior parte delle azioni ha recuperato molto dai minimi d fine anno, ma anche il loro recupero, non è stato solido, ovvero costruito con basi solide.

I volumi con i quali tali rialzi sono avvenuti, non sono affatto consistenti, tanto da far pensare ad acquisti mirati, suffragati da prospettive, ma più da un "follow the trend" che per carità, accontenta i possessori, ma giustifica anche molti target strettissimi in cui ci si può muovere con sicurezza.

Molte delle azioni che seguiamo, ad esempio, soffrono di giornate in cui le vendite tornano copiose, vendite da scetticismo , che scompaginano le analisi e fanno nascere un punto interrogativo sulla fronte di qualsiasi operatore di mercato. ( vedi Biesse )

Del resto, anche il controvalore scambiato giornaliero, che viaggia sulla media dei 2 miliardi , è roba che un trader si aspetta in agosto, quando tutto langue sotto un ombrellone o in meravigliosi parchi di montagna.

Come spesso accade, ogni settimana, in ogni caso ci regala qualche azione da tenere costantemente sotto controllo.

Questa settimana è la volta di Carraro.

Interessante valutare , qualora permettesse di entrare, la tenuta del 61.8 % di Fibonacci in area 2.10 - 2.15 € per azione.

Graficamente siamo sulla rottura di trend ribassista , ma che al momento fatica a lasciarsi alle spalle, proprio a causa dello scetticismo pocanzi citato.

Da Trader, non si può lasciare intentato un ingresso sui valori dell'area evidenziata, qualora se ne presentasse l'opportunità.

Come si può notare, la partenza non ha dato alcun tempo di essere prevista, nessuna accumulazione, solo un grande salto.

Ciò lascia aperta la porta a un ritorno alla base che ci permetta di rientrare approfittando del mercato dormiente e scegliere successivamente un target che ci soddisfi già intorno ai 2.30€ per azione, oppure attendere ulteriormente nuovi obiettivi.

Ciò che è importante è che il prezzo non perda l'area di ritracciamento, in quel caso il trend si invertirebbe e il nostro stop loss entrerebbe in azione, ligio al dovere!

Buon trading a tutti voi, LIBERI investitori!

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Massimo V.
    08 Mar 2019

    Buonasera Fabio,
    E’ gia da qualche giorno che volevo scrivere 2 righe riguardo a Carraro, titolo che in passato mi ha dato grandi soddisfazioni, e qualche sonora “scoppola” (bilancio comunque positivo, ed e’ quello che conta)

    Nel frattempo, complice come scrivi tu l’asfissia dei volumi e, nelle ultime sedute di settimana, il deciso calo (correzione?) in atto, dopo un avvio di 2019 alquanto scoppiettante su quasi tutti i mkt.

    Ora la situazione si fa, no dico critica ma certamente da monitorare con grande attenzione: buona pare dei indici “seri” sta lottando a ridosso delle rispettive sma200, ed alcuni hanno già testato i Max di novembre: non quelli assoluti, ma quelli da cui e’ Partita la mega correzione di fine anno

    Al momento il test e’ fallito
    Particolare pressione al ribasso proprio su automotive e veicoli industriali ...

    Detto questo un ingresso chirurgico su un titolo come Carraro con stop stretto in canna ai livelli indicati ci può sempre stare, appunto con TP ragionevoli e non “stellari” visto l’andazzo generale

    Buon fine settimana!

  • Massimo V.
    08 Mar 2019

    Buonasera Fabio,
    E’ gia da qualche giorno che volevo scrivere 2 righe riguardo a Carraro, titolo che in passato mi ha dato grandi soddisfazioni, e qualche sonora “scoppola” (bilancio comunque positivo, ed e’ quello che conta)

    Nel frattempo, complice come scrivi tu l’asfissia dei volumi e, nelle ultime sedute di settimana, il deciso calo (correzione?) in atto, dopo un avvio di 2019 alquanto scoppiettante su quasi tutti i mkt.

    Ora la situazione si fa, no dico critica ma certamente da monitorare con grande attenzione: buona pare dei indici “seri” sta lottando a ridosso delle rispettive sma200, ed alcuni hanno già testato i Max di novembre: non quelli assoluti, ma quelli da cui e’ Partita la mega correzione di fine anno

    Al momento il test e’ fallito
    Particolare pressione al ribasso proprio su automotive e veicoli industriali ...

    Detto questo un ingresso chirurgico su un titolo come Carraro con stop stretto in canna ai livelli indicati ci può sempre stare, appunto con TP ragionevoli e non “stellari” visto l’andazzo generale

    Buon fine settimana!

Lascia un commento