Sbalzi di fine anno e "mood" ottimista

Ultimi giorni di contrattazione dell'anno per tutte le borse mondiali, facendo lo "slalom" tra le varie festività e tra le non coordinate sessioni di apertura e chiusura dei vari mercati mondiali, con conseguente disallineamento dei vari listini.

Negli Usa, come noto, non vi è limite nelle oscillazioni e in questi giorni, l'alcool test avrebbe spiegato con maggiore affidabilità la volatilità implicita.

Dove potrebbe finire la correzione del Nasdaq 100 nel 2019?

Due punti di riferimento ci vengono forniti dalle indicazioni grafiche.

In un periodo di valutazione a 10 anni, un primo valore lo ha già raggiunto in questi ultimi giorni dell'anno in area 6000 punti.

Tale valore era già stato identificato in quest'analisi del 25 Ottobre scorso https://www.lombardreport.com/2018/10/25/dulcis-in-fundo-correzione-degli-indici-statunitensi/

Qualora la forza della correzione dovesse continuare a premere sul listino, un livello ottimale per un eventuale e duraturo rimbalzo, la troveremo in area 5200 punti, come possibile verificare dal grafico di sotto.

Tale secondo obiettivo sarebbe, senza dubbio, un punto affascinante, se visto sotto l'analisi tecnica pura.

Infatti, il valore di 5200, non solo incontra una trendline decennale , ma va a coincidere anche con un punto di inversione, valutato secondo il ritracciamento di Fibonacci, corrispondente al 61.8 %.

Per ora , quindi, nessun panico. Si al panico alla rottura del 61.8 % !!!

Trend rialzista confermato anche al valore di 5200 punti, semmai siamo, al momento dell'analisi tecnica , in un momento di correzione, seppur veloce, ma quanto mai salutare per un corretto funzionamento dei mercati finanziari.

La situazione italiana, va di pari passo con l'analisi fatta per gli Usa, con i dovuti distinguo, ma se dobbiamo basare la nostra analisi su considerazioni prettamente tecnico-grafiche, il FTSEMIB Index è molto vicino ad un punto di svolta in area 16700.

Un rimbalzo su tale trendline, molto probabile, vedrebbe, paradossalmente, confermato il trend rialzista anche per il nostro vituperato mercatino.

Un modo come un altro, per chiudere l'anno, con un "mood" forzatamente ottimista ?

No, è ciò che, semplicemente, raccontano i grafici di situazioni storiche già avvenute che, come di sovente, rappresentano l'unico cruscotto utile per chi vive di mercati finanziari.

Gli allarmismi , a detta dell'analisi tecnica, non hanno alcun motivo di esistere pertanto.

Ai più attivi di voi , dedico, infine, un buon trading e buon nuovo anno a tutti, indistintamente

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento