Dividendi del Ftse Mib, il punto del venerdì


Iniziamo una verifica settimanale fino alle varie date di pagamento dei principali titoli italiani erogatori di profitti.

Cedole & dividendi

Pronti all’incasso dei dividendi? In quale contesto di mercati ciò avverrà? Se la risposta alla prima domanda è inevitabilmente positiva quella alla seconda appare alquanto incerta. Di qui alle diverse date - indichiamo quelle di pagamento e non di stacco - si potrà infatti assistere a una possibile forte volatilità, legata a vari fattori, macroeconomici, politici e di altra natura, volatilità che potrebbe trasformarsi in occasioni di posizionamenti in chiave appunto di yield da dividendi. Specifichiamo gli importi (esclusi eventuali pagamenti straordinari) versati effettivamente entro luglio, escludendo gli acconti nei casi siano già stati erogati.

Azione

Importo dividendo

Data pagamento

Yield lordo

Azimut

1,5 euro (1)

23/5

9,3%

Intesa Sanpaolo

0,197 euro

22/5

8,8%

Unipolsai

0,145 euro

22/5

6,0%

Generali

0,90 euro

22/5

5,4%

Banca Generali

1,25 euro

22/5

5,3%

Poste Italiane

0,44 euro

26/6

4,9%

Fca

0,65 euro

2/5

4,7%

A2A

0,07 euro

22/5

4,7%

Ubi Banca

0,12 euro

22/5

4,7%

Italgas

0,234 euro

22/5

4,2%

Unipol

0,18 euro

22/5

4,0%

Atlantia

0,90 euro

22/5

3,8%

Bper Banca

0,13 euro

22/5

3,4%

Snam

0,1358 euro (saldo)

26/6

3,0%

Terna

0,1545 euro (saldo)

26/6

2,8%

Prysmian

0,43 euro

25/4

2,8%

Pirelli

0,177 euro

22/5

2,7%

Eni

0,41 euro (saldo)

22/5

2,6%

Enel

0,14 euro (saldo)

24/7

2,5%

Unicredit

0,27 euro

25/4

2,3%

(1) Il dividendo sarà pagato per un minimo di 3/4 per cassa e per il rimanente in azioni

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento