QF immobiliare dinamico


Si avvicina maggio, mese statisticamente indicato per la liquidazione delle posizioni rialziste. Noi abbiamo già provveduto a posizionarci per il prossimo semestre nel portafoglio a scarso rischio da tempo. Il prossimo semestre è un periodo che statisticamente non offre grande soddisfazioni in borsa. Uno studio americano mostrava che possedere titoli tra maggio e ottobre non avrebbe dato grandi risultati in 50 anni. Al contrario tra ottobre e maggio gli utili statisticamente fioccavano.

Questo proverbio l'avevo letto 45 anni fa a Londra su Investor's Chronicle e l'avevo pubblicato di Il Settimanale della Rusconi e "Il Globo". Era assolutamente sconosciuto allora. Attualmente lo citano tutti......

Il nostro portafoglio a scarso rischio per superare il prossimo semestre consta di:

1) Immobiliare Dinamico QF, posizione principale, in carico a 93 euro da tre mesi e che non vendiamo a 110 euro, prezzo attuale. Lo manteniamo.

2) Mediolanum Real Estate B, altra posizione consistente, che dopo i fuochi d'artificio del 2018 dovrebbe darci quest'anno un dividendo complessivo del 6% circa in attesa di altre remunerative cessioni immobiliari.

3) QFUNO, altro QF. Questo però è posseduto per una cifra MOLTO limitata. E' una scommessa  per la quale ci rigiochiamo l'utile che finora abbiamo sul titolo, tenendo conto anche della distribuzione di circa 37,5 euro. Se tutto va bene entro un mese i gestori di QFUNO diranno che offerta hanno accettato. Vedremo se quanto riportato come valore della quota "dall'esperto indipendente" (attorno a 940 euro se si tiene conto del dividendo dato) come stima al 1/1/2019 è corretto. La borsa sembra incerta in quanto lo valuta invece soltanto 750 euro. Come comprendete è una scommessa e ci si rigioca l'utile maturato da quando l'abbiamo incluso nel portafoglio a cifre inferiori del 10% circa. La scommessa è a brevissimo termine in quanto la scelta dovrebbe avvenire entro fine maggio.. Vedremo la serietà della società nell'utilizzare le analisi degli esperti indipendenti. Sembra molto facile guadagnare visto che ragionevolmente l'immobile di via Boncompagni (e le altre piccole partecipazioni) non dovrebbe avere perso valore il 4 mesi....ma siamo sempre MOLTO cauti nel vedere cose troppo facili in borsa. Ripetiamo che in borsa non ci sono pranzi gratis.....

4) Sempre massiccio ed invariato l'investimento in Intek 5% (molte) e IVS 4,5% (alleggerite). Questi due investimenti obbligazionari saranno portati probabilmente alla scadenza (di sicuro per Intek)

5) sempre su Intek manteniamo le azioni Intek risparmio sapendo che è un investimento a LUNGHISSIMO termine in quanto si conosce la ritrosia dell'azionista di maggioranza verso le azioni risparmio. Prima o poi, se azione Intek/KME continuerà ad andare bene si raccoglieranno copiosi frutti. Ripetiamo che nel bilancio il valore patrimoniale delle azioni Intek è di 1,12 euro circa mentre in borsa siamo sotto 0,35 euro. Ci vorrà la pazienza di Giobbe ma mantenere un titolo per una piccola quantità che viene valutato tre volte tanto dall'azionista di maggiornza in documenti ufficiali non sembra una pazzia. Chi non ha pazienza ....può sempre vendere.

4) Auriferi. Continuamo a pensare che faremo prima o poi altri profitti. Per ora manteniamo un 6% tra WPM, IAG, CGM, GSS, AEM etc con alcuni siamo in buon utile, ma non vendiamo visti i piccoli investimenti su questi valori. Poi se scatta il buy sul settore  saliremo al 30% del portafoglio come nella primavera 2016.

5) Altri titoli. Monitoriamo sempre andando alle assemblee molti altri valori azionari e riportiamo le nostre impressioni su queste colonne. Ci sono molti valori sottovalutati ma non abbastanza da entrare considerando che le borse sono sugli stramassimi decennali. Le occasioni non mancheranno come avvenuto negli scorsi due mesi di azione Brioschi, azione Neodecortech, azione Eurotech etc.. Ricordate la vecchia frase "la borsa è sempre aperta". Ma importante, moltto importante (!) è scegliere quando entrare.

Buon trading a tutti!

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

4 Commenti

I commenti dei lettori

4 Commenti

  • Guido B.
    09 Mag 2019

    riscrivo la risposta che non sembra totalmente leggibile. Iam gold e Endeavour Silver sono crollate per trimestrali molto deludenti. Gli USA sono fatti così....un centesimo di meno di reddito fa crollare l'azione del 15% anche se l'oro e' sempre sotto terra nella miniera. Altri valori piu' conservativi (GSS, GCM, WPM,AEM,SAND) hanno tenuto invece molto meglio e non sono molto lontani dai vecchi prezzi. Noi abbiamo un pizzico di auriferi per seguire il mercato e decidere quando saltare sul cavallo in corsa come nel 2010/11 e nel 2016. Per ora nessun segnale. Ma la discesa di qualche valore ha come parziale soddisfazione il fatto che pagheremo meno le azioni quando decideremo di lanciarci nell'acquisto. Una piccola vittoria di Pirro....

  • Nicola C.
    09 Mag 2019

    Buongiorno dottor Bellosta le chiederei un commento sui vistosi cali di alcune società aurifere come IAMGOLD e EXK . Opportunità d'acquisto? Grazie e buona giornata

  • Guido B.
    29 Apr 2019

    L’avevamo notato anche se minimo 100000 aspetto assemblea intek

  • MARCO F.
    29 Apr 2019

    Buongiorno Sig.Bellosta, giusto una osservazione: se ricordo bene Intek ha acquisito il controllo di KME in Germania, credo al 100%..dunque ne consolida il debito: il bond Intek da Lei citato rende a scadenza 2020 poco più del 3% (dunque buono ) mentre il bond KME 6,25% 2023 rende oltre il 7% ...può darmi un suo commento in merito% grazie mille

Lascia un commento