Obiettivo reddito, tanti modi per andare all’incasso


Dieci proposte presentate durante il tour di Lombard Report. Molte di più sono ipotizzabili e le sviscereremo, assieme a queste, nei prossimi mesi.

Cedole & dividendi

Nelle quattro tappe del tour di Lombard Report  attraverso l’Italia sono state presentate dieci proposte differenti fra loro di creare reddito finanziario. Come promesso, le riproponiamo tali e quali sul sito, facendo presente che le quotazioni indicate si riferiscono alla prima tappa del tour. Non abbiamo invece inserito la parte iniziale della presentazione, relativa al quadro generale delle esigenze del mercato in Europa e in Italia, tuttavia disponibili a chi ne facesse richiesta. Ciascuna proposta è poi corredata da una tabella indicante se la strategia punta al rendimento immediato o a un rendimento posticipato di medio/lungo termine e infine se consente di godere di un fattore accelerativo, cioè di un moltiplicatore di redditività nel tempo adottando una qualche modalità di reinvestimento di quanto incassato con gli strumenti di base. Sul tutto torneremo nei prossimi mesi approfondendo la singola strategia e proponendo anche altri titoli con cui operare.

► 1° proposta - Se l’obiettivo è investire in euro…

Prendiamo reddito da tre Etf con sottostanti in dollari ma con copertura del cambio e abbiniamo titoli obbligazionari che coprano da altri rischi

Etf Lyxor Us short high yield hedged

LU1617164212

Eur

Yield 6,4% dividendo annuale

Etf iShares Usd Emerging hedged

IE00B9M6RS56

Eur

Yield 5,0% dividendo mensile

Etf Invesco At1 Cap Bond Eu Hd

IE00BFZPF439

Eur

Yield 5,0% dividendo trimestrale

Btp€i 2032

IT0005138828

Eur

1,25% + inflazione euro

Bond Mediobanca 2025

IT0005127508

Eur

Euribor + 2,25% - minimo 3%


 

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

Sì con Pac su Etf


 

► 2ª proposta - Se non c’è il chiodo fisso euro…

Due ottimi mercati obbligazionari, uno consolidato e uno un po’ meno, sono Usa e Australia. Comportano il rischio cambio da cui ci si protegge o con un conto in valuta o con un Etf valutario short non a leva. La seconda opzione implica però un investimento che va rapportato al portafoglio ed è tecnicamente sconveniente, salvo in presenza di situazioni di alta volatilità sulle valute. In questo caso non indichiamo dei titoli perché la disponibilità è amplissima.

Sul dollaro Usa sono preferibili:

1) Treasuries corti

2) Tips medi

3) Corporate ad alto rating

Sul dollaro australiano sono preferibili:

1) Titoli di Stato corti e medi

2) Titoli di Stato inflation (mercato Otc)

3) Bond bancari a tasso variabile (mercato Otc)

Reddito immediato

Sì ma rischio cambio

Reddito di medio-lungo termine

Sì solo con c/c valuta

Fattore accelerativo

No


 

► 3ª proposta - Se l’esigenza è un reddito mensile

Ci sono due alternative: o costruire un piano obbligazionario che preveda titoli con diverse scadenze, una per ogni mese, o utilizzare Etf che pagano dividendi mensili. La seconda è di gran lunga preferibile per:

1) rendimento

2) possibilità (anzi perentorietà) di realizzare piani di acquisto

3) minore rischiosità complessiva

Ecco tre Etf indicati a tale scopo.

Pimco Bond Eu Sh-Term H.Y.

IE00BD8D5H32

Eur

Yield 2,3% dividendo mensile

Pimco Bond Sh-Term H.Y. Eur Hed

IE00BF8HV600

Eur

Yield 5,1% dividendo mensile

iShares Usd Emerging Markets Bond

IE00B2NPKV68

Usd

Yield 4,76% dividendo mensile


 

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

Sì con Pac


 

► 4ª proposta - Bond + azioni della stessa società

Se si vuole accelerare il rendimento di un portafoglio di obbligazioni si possono reinvestire nel tempo le cedole incassate acquistando azioni della stessa società. In questo caso conviene puntare su corporate con buoni rating e attive in settori dinamici.

Qualche esempio:

Mediobanca

Bond soprattutto in euro

Banca Imi/Intesa

Bond in varie valute

Unicredit

Bond in euro e altre valute

Enel

Bond in varie valute

Total

Bond in varie valute

Apple

Bond in Usd e Aud

Berkshire H.

Bond in Usd

Nestlé

Bond in Usd

Microsoft

Bond in Usd

Petrobras

Bond in Usd


 

Reddito immediato

No

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo


 

► 5ª proposta - Bond a tasso fisso + bond zero coupon di emittenti diversi

La strategia è uguale alla precedente e comunque utilizzabile per qualsiasi tipo di investimento a reddito. Consiste nel reinvestire cedole e/o dividendi in bond zero coupon, magari in valute emergenti.

Per esempio:

Comit 2028

Euro

Prezzo in corso 80,4

Ebrd 2026

Rublo

Prezzo in corso 65

Ifc 2026

Peso messicano

Prezzo in corso 58


 

Reddito immediato

No

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo


 

► 6ª proposta - Fondi a cedole mensili

L’industria finanziaria ha cavalcato la domanda di reddito elargito nel tempo con l’offerta di fondi a cedola (mensile, trimestrale, semestrale o annuale), che si sono però spesso dimostrati una delusione.

Per esempio c’è chi ha offerto fondi con cedole 7-8% - in realtà pubblicizzate come tali ma non garantite – che con il passare del tempo non solo hanno pagato molto meno ma hanno anche prelevato valore dal Nav.

In effetti gli emittenti spesso riportano nei documenti di emissione frasi del tipo “la distribuzione potrebbe essere superiore al risultato effettivo di gestione del fondo, rappresentando, in tal caso, un rimborso parziale del valore della quota”.

Tenersene quindi lontani? Sì, sebbene alcuni – con particolari sottostanti – risultino interessanti. Uno per tutti:

GAM Multibond - Emerging Markets Inflation Linked Bond

LU0564979515

Eur

Yield 10,4% - stima Morningstar dividendo mensile


 

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

Sì con un Pac mirato


 

► 7ª proposta - Azioni a dividendi mensili

Sono soprattutto statunitensi e comportano quindi il rischio di cambio €/$ ma il vantaggio di un flusso costante di income le porta a essere molto apprezzate sia dai singoli investitori sia da quei gestori che a loro volta propongono fondi con frequenti distribuzioni di dividendi. Eccone una lista con i relativi dividend yield. In parte sono del settore immobiliare.

Ticker

Azione

Yield

ORC

Orchid Island Capital Inc.

15,1%

AGNC

AGNC Investment Corp.

11,8%

CPTA

Capitala Finance Corp.

11,2%

GNL

Global Net Lease Inc.

11,1%

PSEC

Prospect Capital Corporation

10,8%

HRZN

Horizon Technology Finance Corporation

10,7%

SCM

Stellus Capital Investment Corporation

9,8%

HCAP

Harvest Capital Credit Corporation

9,4%

PFLT

PennantPark Floating Rate Capital Ltd.

9,4%

GLAD

Gladstone Capital Corporation

9,0%

WSR

Whitestone Reit

9,0%

SUNS

Solar Senior Capital Ltd.

8,3%

GAIN

Gladstone Investment Corporation

7,5%

APLE

Apple Hospitality Reit Inc.

7,3%

MAIN

Main Street Capital Corporation

7,3%

GOOD

Gladstone Commercial Corporation

7,0%

CLDT

Chatham Lodging Trust Reit Inc.

6,7%

LTC

LTC Properties Inc.

5,0%

STAG

Stag Industrial Inc.

5,0%

GRP.U

Granite Real Estate Investment Trust

4,6%

LAND

Gladstone Land Corporation

4,3%

O

Realty Income Corporation

4,1%


 

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

No (salvo con Pac)


 

► 8ª proposta - Etf real estate

Avete venduto un immobile o comunque credete nel valore del mattone? Se volete reinvestire o investire in questo mondo senza il possesso fisico, l’alternativa consiste nel puntare su Etf real estate, che garantiscono

1°) rendimenti dignitosi

2°) forte differenziazione geografica

3°) indiretti vantaggi fiscali, poiché in parte i sottostanti sono Reit favoriti da agevolazioni in alcuni Paesi.

iShares US Property

IE00B1FZSF77

Usd

Yield 3,9% dividendo trimestrale

Lyxor Epra/Nareit Developed Europe

LU1812091194

Eur

Yield 3,5% dividendo semestrale

Lyxor Epra/Nareit Global Developed

LU1832418773

Eur

Yield 3,3% dividendo semestrale

iShares Asia Property

IE00B1FZS244

Usd

Yield 3,0% dividendo trimestrale


 

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

Sì (con Pac)


 

► 9ª proposta - Azioni a dividendi “buy and hold”

Spesso si dice che è una strategia del passato. Invece risulta assai redditizia se la si costruisce bene, comportando fra l’altro poche messe a punto nel tempo. Posizionarsi su azioni ad alto dividendo di società molto solide – soprattutto europee – e mantenerle in portafoglio per anni è una scelta che soddisfa l’income puntando anche sulle performance di lungo periodo.

Alcuni esempi (i dividend yield sono quelli attuali):

Allianz

4,2% (Eur)

Axa (F)

5,9% (Eur)

Bp (GB)

5,7% (Gbp)

Daimler (D)

5,5% (Eur)

Total (F)

5,3% (Eur)

Orange (F)

4,9% (Eur)

Munich Re (D)

4,3% (Eur)


 

Non meno importante per la redditività netta è la scelta di azioni con “scrip dividend”, cioè con assegnazione di utili ai soci mediante attribuzione di azioni di nuova emissione, il che spesso non esclude la possibilità, a chi ne faccia richiesta, di ricevere il pagamento in contanti invece che appunto in azioni. Il vantaggio fiscale è significativo poiché di fatto non si ha la doppia imposizione, sebbene il tema sia complesso.

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

Sì con reinvestimento dividendi sulla stessa azione


 

► 10ª proposta - Un Pac su bond ad alta cedola in valute emergenti

L’ultimo suggerimento è sotto molti profili il più banale: consiste nel realizzare un Piano di acquisto di obbligazioni in valute emergenti, esposte inevitabilmente alla loro doppia volatilità (cambio e quotazione), con cui incassare cedole quasi sempre elevate. Il Pac va impostato soprattutto su livelli tecnici del cambio e questa proposta (che solitamente piace agli investitori italiani) deve avere un peso limitato su un portafoglio obbligazionario: massimo 10%.

Qualche esempio:

Ifc Social Bond Tf 6,5% Mz 2026

XS1969787396

Brl

Cedola annuale

Eib Tf 8% Mg 2027

XS1605368536

Zar

Cedola annuale

Ifc Tf 7,75% Ge 2030

XS1753775730

Mxn

Cedola annuale

Ebrd Tf 6% Fb 2023

XS1766853367

Inr

Cedola annuale


 

Reddito immediato

Reddito di medio-lungo termine

Fattore accelerativo

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento