Piano Bar : Quadro Tecnico del 2020-01-06


Previsioni di Borsa con le Onde di Elliott e Fibonacci

 

Piano Bar di Virginio Frigieri                                                 06/01/2020

Indici Azionari USA

La prima seduta dell’anno alza ancora l’asticella portando il Dow Jones a un nuovo massimo che supera di poco anche il target che avevamo corretto recentemente. Questa sera dovremo fare senza grafici perché il mio fornitore di dati di è fermato al 31/12 (o hanno esagerato con lo Champagne o sono andati in ferie!).

Ad ogni modo è ormai evidente che o è arrivato e il massimo è fatto o se sfonda 29.000 allora i target successivi sono abbastanza alti, per cui andrà al rialzo ancora per diverso tempo.

Alla fine 4 erano i target calcolati 2 anni fa ; 28.084 , 28,181 , 28.272 , e 28.657

Il 26 novembre ha toccato 28.122 punti, il 27 novembre 28.164, il 17 dicembre 28.267 e il 27 dicembre 28.645.

A quel punto tutto sembrava perfetto e il processo di topping concluso. Ma la prima seduta dell’anno ha staccato un a barra faraonica e in 17 minuti l’indice ha messo a segno 1659 tick. A quel punto osservando i top del passato rispetto alle proiezioni teoriche con Fibonacci, si è dato una tolleranza del 2% e l’indice ha chiuso a +2,1% il 2 gennaio e il 3 gennaio ha piazzato candela nera ma con un nuovo massimo a 28890. Un ulteriore target di cui vi risparmio la spiegazione proitta il Dow a 29.173,92 punti.  Oltre quella si sfondano tranquillamente i 30.000 e oltre. Io resto scettico sul fatto che il Dow possa andare tanto lontano… ma in questo pazzo mondo tutto è possibile!

A livello di indicatori (appena avrò il data base aggiornato ve li mostrerò) diversi indicatori mostrano più la voglia di chinare la testa in basso piuttosto che di continuare a salire e alcuni mostrano una prolungata persistenza in ipercomprato… Stiamo a vedere come prosegue la partita.

Previsioni di Borsa : Bond USA rendimenti e prezzi

Il trentennale americano ha riportato la testa sopra la trendline che avevamo disegnato la volta scorsa e a questo punto dipende da come proseguirà l’evoluzione, perché potremmo essere costretti ad aggiornare i conteggi. Il quadro tecnico in ogni caso non dovrebbe mutare e almeno per ora restiamo ribassisti, tuttavia noi pensavamo che l’onda 2 fosse conclusa e fossimo in piena onda 3.  In realtà con la barra di venerdì potrebbe configurarsi una figura molto rara che non ho quasi mai visto se non sui libri di teoria e in qualche grafico dei tempi passati riportato come esempio.

Noi siamo abbastanza abituati a vedere degli ending diagonal sulle onde quinte e sulle onde C.

Bene esistono anche i Leading Diagonal (diagonali iniziali) che possono verificarsi sulle onde prime e sulle onde A.

Se fosse così allora saremmo ancora sull’onda 1 e si spiegherebbe la perdita di spinta ribassista proprio laddove l’onda 3 avrebbe dovuto accelerare il ribasso. Stiamo a vedere.

Previsioni di Borsa : Dollar Index , EUR/USD , Oro e Argento

 

Nessuna novità di rilievo  sugli strumenti sopra citati rispetto al report precedente.

Per questa settimana è tutto e speriamo che al prossimo giro ci siano i grafici aggiornati.

alla prossima

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento