Etf sotto la lente - Azionario world, meglio classico o Esg? Sentenza controversa


Lo chiede un lettore, che propone un confronto fra iShares e Ubs. Questi i risultati di un parallelo basato su tutti gli aspetti tecnici e di mercato.

Cedole & dividendi

L’entrata in scena del rating Esg, riferito ai prodotti dall’impatto sociale e ambientale positivo, si sta ripercuotendo su tutti i settori finanziari, dai fondi ai bond e anche agli Etf. Ciò solleva dubbi fra gli investitori, incerti se preferire gli asset classici o quelli della nuova generazione. Nello specifico un lettore di LombardReport chiede di fare un confronto fra due strumenti a replica delle rispettive categorie riguardo all’azionario mondo, meglio ancora se con protezione sul cambio euro/dollaro, quest'ultimo inevitabilmente più utilizzato come valuta di riferimento. Lo soddisfiamo con un parallelo riferito agli Etf in questione.

Denominazione

Ishares Msci World Eur Hedged

Ubs Msci Acwi Socially Responsible Hedged

Isin

IE00B441G979

IE00BDR55927

Sottostante

Indice che replica le Borse di 23 Paesi sviluppati del mondo con copertura valutaria del cambio sul $

Indice che replica Borse sia di Paesi sviluppati sia emergenti con copertura del cambio sul $ (1)

Componenti dell’indice

1.628

585

Valuta denominazione

Eur

Eur

Valuta negoziazione

Eur

Eur

Ter annuo

0,55%

0,48%

Distribuzione dividendi

No

No

Profilo rischio da Kid

5 (su scala da minimo 1 a massimo 7)

5 (su scala da minimo 1 a massimo 7)

Tipo di replica

Fisica

Fisica

Performance da 2/1/2020

-11,8%

-9,8%

Spread medio bid-ask

Molto basso

Basso

Scambi

Sempre elevati

Costanti ma modesti

Volatilità annua

26%

24%

Utilizzabilità per Pac

Ottima

Ottima

Periodicità preferibile per un Pac

Mensile

Mensile

Valutazione

Un Etf molto utilizzato da investitori istituzionali e retail, con una buona reattività agli andamenti dei mercati

Ancora poco conosciuto sembra essere un prodotto di nicchia. L’emittente in alcuni documenti fa riferimento ai soli mercati sviluppati presenti nell’indice. Per questo motivo riportiamo la corretta esatta definizione nella nota qui sotto

(1) L’emittente precisa in merito: “L’Msci Acwi SRI 5% Issuer Capped with Developed Markets 100% hedged to EUR Index comprende titoli a capitalizzazione medio-alta di 23 mercati sviluppati e 24 mercati emergenti. Si tratta di un indice ponderato per la capitalizzazione che fornisce esposizione alle società con valutazioni sul fronte del profilo ambientale, sociale e di governance (ESG) ed esclude quelle i cui prodotti hanno un impatto sociale e ambientale negativo”.

In sintesi – Gli Etf world non Esg o all'opposto Esg di fatto registrano comportamenti poco differenti, in base alle performance di un periodo certamente significativo quale quello trascorso da inizio anno. E’ pur vero che la parziale diversità degli indici di riferimento può aver inciso in quel 2% di migliore prestazione dell’Ubs. Il verdetto finale appare comunque meno netto rispetto a quanto spesso si sostiene sulla tendenziale minore volatilità complessiva degli Etf di tipo Esg. Inoltre la loro liquidità complessiva risulta inferiore. Quindi per ora è una specie di pareggio ma la partita sarà ancora lunga.

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Lorenzo R.
    13 Mag 2020

    Caro Giovanni, mi trova perfettamente d'accordo. Il lettore ci ha chiesto di analizzare i due prodotti e lo si è fatto ma i principi etici devono sempre guidare ogni decisione della vita. Tante piccole gocce fanno un oceano. Grazie

  • Giovanni D.
    12 Mag 2020

    A parità di risultati credo che sia importante valutare gli aspetti etici, sociali ed ambientali.
    Per scelta non investo su titoli implicati nella costruzione di armi, o petroliferi, (devastanti per l'ambiente) o in aziende sotto boicottaggio a causa di comportamenti negativi.
    E' una goccia nell'oceano ma credo sia importante dare un piccolo contributo. Grazie .

Lascia un commento