Mercati caldi – Dieci cigni neri per il 2023. Che impongono prudenza


Questa è la visione di un gestore – specializzato in multi asset – della società Robeco. Aspetti complessi vengono analizzati con cura e portano a una conclusione: la circospezione è ancora d’obbligo. Naturalmente – segnaliamo noi – è un’opinione. Che merita comunque una valutazione. Buy or sell LiLicenza: CC0 Public Domaincenza: CC0 Public Domain I mercati sono stati capaci di superare crisi economiche, sociali e politiche pesanti negli ultimi due anni senza che si potesse temere l’insorgere di cigni neri, cioè di effetti imprevedibili capaci di spostare decisamente la lancetta delle Borse su gravosi “sell”. Per questo motivo ha destato molto interesse uno studio realizzato da Colin Graham, responsabile delle strategie Multi-Asset di Robeco, grande gestore internazionale, che ne ha ipotizzati addirittura dieci per il 2023. In realtà si tratta di eventi solo ipotizzabili, che meritano tuttavia una certa attenzione. ● La rivincita di Riccioli d’Oro Il primo scenario è quello di una “rivincita di Riccioli d’Oro” (favola popolare inglese che sottolinea l'importanza dell'autocontrollo e del rispetto degli altri), ossia ...
Continua...

Non sei ancora iscritto a Lombardreport?

L'abbonamento ti offre l'accesso a tutto l'archivio free senza limitazioni, discussioni online con i nostri trader, newsletter periodiche con i migliori articoli, anteprima inviti ad eventi e corsi, promozioni free riservate e l'accesso gratuito per 7 giorni ai servizi premium.

Registrazione free >>