La risposta ad un lettore è spunto per qualche mia considerazione


Questa settimana un lettore -che ringrazio- mi ha posto un quesito relativamente al mio ultimo articolo (link: https://www.lombardreport.com/2024/2/6/azioni-interpump-2/) che riporto testualmente: ....."cose davvero assurde (boh … sarà corretto usare ancora questo aggettivo ?) in questa nostra borsa sempre più in mano a macchinette che non a trader in carne ed ossa.Che dire quindi di Racing Force (azienda che sta continuando a stringere accordi profittevoli con i principali team del motorsport) che ieri ha aperto in gap up per sparare subito un +4,4% e poi tracollare a -15% in preda a movimenti tanto nevrotici quanto irrazionali ?Domanda provocatoria … ma forse neppure tanto : quanto vale ancora mettersi a fare dell’analisi tecnica e dell’analisi fondamentale quando poi tutto viene stravolto da software governati da numeri e parametri letti e recepiti in maniera asettica ?" La mia risposta è stata onesta e sincera come sempre: come dargli torto? Credo abbia pienamente ragione sulla nostra Borsa, soggetta a software che manipolano in continuazione le quotazioni e che fanno apparire una cosa per un'altra. Un metti e togli continuo da parte di algoritmi, quotatori che improvvisamente spariscono...su tutto, indistinta...
Continua...

Non sei ancora iscritto a Lombardreport?

L'abbonamento ti offre l'accesso a tutto l'archivio free senza limitazioni, discussioni online con i nostri trader, newsletter periodiche con i migliori articoli, anteprima inviti ad eventi e corsi, promozioni free riservate e l'accesso gratuito per 7 giorni ai servizi premium.

Registrazione free >>