K.R. Energy balza in una seduta davvero scarna di spunti interessanti

In un mercato davvero con pochissimi spunti interessanti dovuto al calare del controvalore degli scambi, un'azione che ha dato un segnale rialzista è stata oggi K.R. Energy.

Dopo aver infatti stabilizzato i suoi prezzi, navigando su una trendline costruita sin dal Dicembre 2016, ha proprio oggi dato un segnale di spinta che l'ha indirizzata verso il ritorno ai valori del raggruppamento azionario del 22 gennaio scorso, che ricordiamo, era avvenuto ad un prezzo di 5,90€ per azione.

E' bene ricordare inoltre che i risultati del 4° trimestre 2017 saranno resi noti  dalla società in una data compresa tra l'1 e il 9 Marzo.

Dal grafico giornaliero deduciamo che il titolo ha rasentato il supporto al valore di 4.41 € per azione per poi avere un balzo anche e soprattutto per quanto attiene ai volumi di scambio.

Nel breve, indicazioni tecniche, pertanto, vedono sicuramente un'intonazione postiva con aree di intervento nel breve periodo opportunamente identificate dal grafico ad 1 ora.

Aree di resistenza anche qui facilmente individuabili ad oggi in area 5.66 € per azione e succesivamente 6.15 € per azione, ma obiettivamente, persistendo volumi di scambio cosi bassi uniformemente distribuiti su tutto il mercato azionario italiano, ritengo sia più opportuno fare delle valutazioni passo dopo passo.

Come di consueto in queste fasi, i segnali tecnici sono spesso poco chiari e fuorvianti, unico indicatore sempre valido sono i contratti scambiati che nel caso in questione qualche indicazione la danno.

Navigare a vista cari lettori, finchè la nebbia non si diradi!

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Fabio Tanevini
    21 Feb 2018

    Gentile lettore, la sua domanda è assolutamente pertinente. E' certamente vero che il titolo in questione presenti degli spread elevati tra denaro e lettera.
    Bisogna a mio modo di vedere, considerare due fattori rilevanti direttamente interconnessi.
    Il primo è dettato dai volumi di scambio davvero esigui degli ultimi giorni disseminati ampiamente su tutti i titoli che compongono il paniere di Borsa Italiana.
    Il secondo , più intrinseco all'azione K.R. Energy che come sa è a pieno titolo un'azione small caps, fà proprio parte del modus operandi di tali titoli.
    Per concludere, ciò che ho potuto rilevare nella giornata di ieri, come detto davvero povera di indicazioni tecniche, (cosi come peraltro anche per quanto attiene alla giornata odierna) è stato un elevarsi dei volumi di scambio sul titolo in questione e dei punti di riferimento indicati nei grafici come valori border line a cui affidarsi nel breve e nel medio-lungo periodo.
    Nel ringraziarla dell'interesse espresso le auguro una buona serata.

  • Salvatore N.
    21 Feb 2018

    Come si fa a trattare un titolo quando lo spread tra denaro e lettera è quasi del 5%?

Lascia un commento