il futuro sara' delle piccole commpagnie ?

John Hathaway è il prestigioo gestore del fondo Tocqueville Gold Fund,uno dei piu' apperzzati sul mercato internazionale.

Hathaway è stato intervistato da Radio Palisade ed ha espresso un giudizio che circola da settimane nel mondo delle societa' aurifere.

Le recenti operazioni di acquisto/ncorporazione effettuate da Barrick e  da Newmont hanno infatti svelato a tutti una lapalissiana verita': mancando nuove scoperrte di filoni auriferi l'unica scelta rimasta alle grande compagnie è di acquistare le piccole  societa'  sul mercato er recuperare le riserve utilizzate annualmente.. Acquisti che inoltre avvengono in un momento(per loro acquirenti) fortunato in quanto le junior  quotano a livelli spesso risibili.

La scelta percio' è di puntare sulle piccole/medie sperando in una OPA. Ovvio che societa' piccole,che abbimo citto,  sono ben piu' rischiose contando su poche miniere su cui  spalmare eventuali rischi di insufficienti estrazioni(come recentemente per Iam Gold). ma chi non risica non rosica. Hathaway,da vecchia volpe, stara' spulciando i bilanci delle junior piu' allettanti. Speriamo che questa sperata  febbre coinvolga altre compagnie minori per vivacizzare un ambiente apatico.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento