Analisi mercati per prossimo posizionamento

Buongiorno a tutti,

venerdì scorso abbiamo archiviato la scadenza di maggio con l'anticipo di una settimana tipico della strategia codificata sulle opzioni su Eurostoxx. Abbiamo maturato un piccolo profitto che ha in buona parte recuperato il drawdown della strategia precedente. La situazione sembrava destinata a portarci ad un ulteriore drawdown, quindi bene così.

Stiamo monitorando i mercati in cerca di spunti per approfittare della alta volatilità mostrata dai mercati in questi ultimi giorni, ma il quadro è veramente molto delicato. 

I nostri filtri di volatilità indicherebbero infatti la presenza di condizioni favorevoli all'apertura di una nuova posizione su OESX (per la scadenza di luglio), per via di una importante divergenza sui mercati USA. Nello specifico, il crollo di venerdì scorso dei mercati USA non è stato accompagnato da un nuovo massimo relativo di VIX, come ci si sarebbe aspettato. Questa divergenza assume una connotazione generalmente positiva: ci si aspetta che la spinta ribassista sia in realtà una manovra per far uscire molti investitori dai mercati e accumulare alle loro spalle. Ma fino alla fine della prossima settimana tutto sembra legato soltanto ai tweet di Trump, quindi aprire posizioni ora assume più i connotati di una scommessa che altro.

Sul fronte dei possibili livelli operativi, l'analisi dei livelli chiave di mercato per l'indice FTSE Mib sulla scadenza di giugno evidenzia la distribuzione abbastanza uniforme dei posizionamenti su molteplici strike, il che rende difficile la lettura delle soglie importanti. Si potrebbe forse considerare l'idea di posizionarsi su put 19000 short, da coprire con posizioni long su put 18500 o 18000, a seconda del credito netto perseguibile. Allo stato attuale, però, mancando più di un mese alla scadenza il credito netto sullo spread con 500 punti di distanza tra vendite e acquisti è ancora piuttosto basso, quindi se aprissimo ora le posizioni si incasserebbe troppo poco in termini di differenziale.

Il posizionamento medio ponderato del mercato sul fronte put fornisce del resto un quadro abbastanza inquietante: siamo sui 18700 punti circa. Questo non significa che il mercato sia necessariamente diretto verso tale livello, ma semplicemente che gli operatori sono posizionati in modo piuttosto cautelativo, al momento.

Anche sul fronte dell'Eurostoxx si evidenzia un certo grado di prudenza: il baricentro ponderato delle put per la scadenza di giugno è appena sotto i 3000 punti, ben lontano dalle quotazioni attuali.

In generale si evidenzia quindi un atteggiamento di diffusa prudenza. Nei primi giorni della prossima settimana avremo sicuramente qualche informazione in più su come eventualmente muoverci sulle MIBO. Nel frattempo monitoriamo l'andamento degli indici di volatilità per vedere se e come muoverci su OESX.

buon lavoro a tutti

Ufficio studi Algoritmica e QuantOptions

Nessun commento

I commenti dei lettori

Non ci sono commenti per questo articolo. Vuole essere il primo a commentarlo?

Lascia un commento