Triboo, tazza con manico in attesa del ritorno dei volumi

Inutile dire che i volumi di contrattazione del nostro amatissimo mercato, complici le festività, resta veramente basso e concentrato per lo più nelle primissime ore di contrattazione.

La sorpresa, finora, è arrivata dal dato del Pil relativo al primo trimestre della nostra bellissima penisola, che ha fatto registrare un incremento dello 0.2% rispetto alle attese che si fermavano ad un -0.1%, decretando l'uscita da una recessione tecnica che iniziava a preoccupare molto.

Seppur, quindi, come dicevamo, le uniche indicazioni veritiere, questo mercato le stia dando nelle primissime ore dei vari giorni di contrattazione, una configurazione interessante la sta mostrando Triboo Media, azione peraltro già trattata in alcuni articoli nel periodo in cui ancora militava nel segmento AIM, attualmente, infatti, Triboo Media, vede passare i suoi scambi nel listino MTA.

Graficamente notiamo un grazioso incremento dei volumi di contrattazione, fattore indispensabile , come sappiamo a poter fare entrare qualsiasi titolo nelle grazie delle nostre attenzioni.

Bellissima la formazione "tazza con manico", seppur appena accennata, ma non a caso ha immediatamente attirato molti altri arguti investitori.

Proprio a causa del passaggio al listino MTA, il grafico non ci mostra quanto accaduto negli anni precedenti, ma se prendessimo come base di appoggio dei nostri studi tecnici esclusivamente i dati grafici in nostro possesso, noteremmo immediatamente come il suo prezzo si stia portando a ridosso della zona 2€, la quale rappresenta un valore molto importante, qualora venisse superato di slancio , in quanto prodromo di cavalcate, quanto importanti non siamo in grado di prevederlo, ma in ogni caso di una certa valenza.

Il Cda ha appena disposto lo stacco della cedola di 0.0696 € per il giorno 27 maggio.

Graficamente , come dicevamo,la rottura dei 2 € risulta essere degna di nota, quanto più se avvalorata da volumi di contrattazione dignitosi.

Una eventuale area di ingresso comoda può essere individuata in area 1.88€ , valida in caso di bassi volumi di contrattazione, altrimenti verrà richiesta un'azione più incisiva entrando alla rottura dei 2 €.

Bisogna stare estremamente accorti al volume di scambio, essere un pò "animali" da book, combinando la giusta dose di attenzione ai contratti che passeranno ai blocchi ( blocchi venduti, blocchi acquistati) e rapidità decisionale.

Anche nella corretta determinazione dello stop-loss, in questo caso, bisognerà affidarsi al proprio intuito e alla propria propensione al rischio.

L'occasione c'è, ma bisogna anche saperla sfruttare adeguatamente, ponderando adeguatamente il rischio.

Probabilmente sarà necessario attendere l'inizio della prossima settimana per decidere le sorti di questa formazione grafico-volumetrica, attendendo quindi il ritorno sui banchi di scuola della gran parte degli investitori, e proprio per questo, è necessario preparare prima, ogni possibile azione, in base a quanto accadrà.

Buon trading a tutti.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Fabio Tanevini
    03 Mag 2019

    Caro Massimo, consiglio di attendere ulteriori sviluppi. Ieri in ogni caso c'è stato un altro grande passaggio di azioni di mano che ha spinto l'azione sui 2 € nuovamente, nonostante la giornata negativa per l'indice di riferimento. Continuo a reputare la rottura dei 2€ con volumi, la zona di maggiore interesse e soprattutto decisiva. Il Tp sarà soggettivo non essendoci riferimenti grafici inequivocabili. per quanto mi riguarda , in casi simili, avvalorati, peraltro, da volumi ridottissimi, sono propenso a consigliare Tp prossimi ai 2.30€, ma, come ho scritto, servirà essere animali da book e saper leggere tempestivamente i contratti passati, e soprattutto non dimenticando lo Stop-loss che và fissato in base a quell'intuito non appena descritto...volumi scarsi, scarsissima direzionalità. Saluti

  • Massimo V.
    03 Mag 2019

    Buon venerdì, Fabio
    segnalazione molto interessante: sono da sempre "attratto" graficamente dalla Tazza col Manico, o Cup with Handle come dicono i ns. cugini tirarighe d'oltre oceano... ne ricordo una colossale qualche anno (o meglio decennio fa...) su Banca Carige... certo a pensare la fine che sta facendo ora mi vien male, ma tutto questo a riprova che i TP una volta raggiunti vanno incassati! ;-)

    Tornando a noi, hai già evidenziato la criticità maggiore per il completamento (o la negazione) della figura: i volumi.

    Il superamento della "linea del Piave", attorno ai 2€, deve avvenire con accelerazione sui volumi: per ora latitano, dopo aver lambito di pochi tick l'area di ingresso "a sconto" che hai evidenziato.

    Considerando appunto i possibili falsi segnali a causa dei volumi, attenderei un break deciso di area 2.08-2.10: fino a quell'area solo trading (magari con accumulo sulla parte bassa, zona 1.9): in caso di conferma, proiettando l'altezza della tazza (2.10/2.0 - 1.5, quindi 0.5/0.6), ne esce un possibile TP nella fascia 2.5/2.7 €

    Sono corrette come valutazioni grafiche?
    Grazie e buon week-end a te a tutti i lettori e le lettrici

Lascia un commento