portafoglio a scarso rischio.... sempre piu' ingessato ?ecco la lista della spesa.....


Chi ci segue dal 1996 sa che il portafoglio a scarso rischio brilla per il suo immobilismo e per i pochissimi titoli seguiti. Ma poche volte è rimasto così fermo come nel  recente passato. D'altronde  se  rende a sufficienza o mantiene inalterate le premesse perche' modificarlo ?

Diamo una occhiata:a quanto accaduto nel  trimestre:

1) Snam ha macinato utili con regolarita'. Ora ha superato 4.70 euro. Chi lo desideri puo' vendere una parrte del portafoglio in attesa di ricomperarlo  a prezzi inferiori. Un giochetto che finora aveva pagato tra 4.35 e 4.65. Ovvio che c'è il rischio che in caso di violento rialzo non si riacquisti  la piccola quota venduta come trading. Ma in tal caso il pacchettone rimasto in portafoglio darebbe ampie soddisfazioni....Il titolo rende quasi il 6%. Nessun patema.

2) Splendide soddisfazioni dall'unica societa' tecnologica digitale  DHH Dominion Hosting che  è volata da 10 a 14 euro. Value Track nel frattempo ha alzato il target price  oltre 20 euro.  La distanza tra le quotazioni di borsa e il target rimane consistente.

3)il pugno di warrant  di Fine Foods in portafoglio a costo zero essendo stato ricevuto gratuitamente in occasione della SPAC si è risvegliato passando da 1,50 a 1,85 euro. Una cifra limitata che utilizziamo come scommessa   a ricordo della vecchia operazione.

4) continua la sofferenza su Rai Way che veleggia attorno a 4.80- Tutte le principali case d'affari italiane segnalano la bassa quotazione. Molte hanno emesso( per quel che valgono) target price  superiori a 7 euro ( ...nomi altisonanti come  Mediobanca e Equita).Noi stiamo fermi ed incassiamo quasi il 5% di dividendo tra un paio di mesi. Non abbiamo mai venduto in perdita in 25 anni e ,visto che l'azione rende bene e puo' essere oggetto di operazioni speculative(dettagliate dalle case d'affari) preferiamo attendere.Nessun rischio e certezza di utili. Aspettiamo percio' l'evolversi della situazione visto che il business delle torri è euforico.

5) First Capital 3,75%(unico bond in portafoglio  con  pmc 100,50) vede continuamente salire il NAV dell'azione in cui e' convertibile. Il NAV era un mese fa  superiore a 25 euro. Con l'operazione positiva  B&J Speakers e con il forte  rialzo di Orsero il valore dovrebbe essere aumentato questa settimana   in modo piacevole. Ricordiamo che l'obbligazione e'  convertibile   in azioni a 19 euro . Formalmente infatti  lo strike e' 20 euro ma chi converte riceve un premio di un euro. Quindi lo strike diventa implicitamente di 19 euro.  Tutto questo con l'azione con un NAV  ben oltre 25 euro Questo si confronta con una quotazione di borsa della CV di 107,50.. Con i suddetti dati (ufficiali) tutti possono calcolare la sottovalutazione del bond CV tenendo conto  del dividendo First Capital...Per il momento è l'unico bond in poirtafoglio. Chi ha maggiori disponibilita' avra' anche Kedrion 3%  che ha veramente  rappresentato un ottimo investimento dall'elevato rendimento  sempre da noi sponsorizzato  colpito da quel  minimo di 100.000 euro necessari per acquisto..

6) Insoddisfazione  (finora) dal PHAG e Gran Colombia Mining. L'argento  è pesanre e deve smaltire il forte rialzo della fine dell'anno scorso. Ci vuole pazienza.....

Per Gran Colombia abbiamo aumentato la partecipazione dopo l'operazione di acquisto di X Gold che ha fatto scendere le quotazioni da oltre 6 Canadian dollari a 5,50 Cdollari.. La ragione e' semplie. Gran Colombia con l'acquisto di X Gold ha aumentato la sua massa  tra Guyana e Colombia.. Proprio il territorio dove i cinesi di Zijin Mining Group cercano ad esempio  nuove prede. Hanno gia' acquistato,pagandole molto  bene, Continetal Gold (1,3 miliardi di dollari)etc

Gran Colombi-GCM-TOa(in portafoglio da quando quotava poco piu' di 2 Cdollari e che avevamo visto  oltre 8 Cdollar) e' tra le  compagnie piu' redditizia tra le principali del mondo. Offre addirittura un dividendo mensile. Con i Cinesi come vicini si puo' aspettare tranquillamente che l'oro torni a volare.

7) IN GENERALE La borsa sembra stanca e reagisce stranamente alle notizie. Prendiamo TAS, con un utile salito da oltre 5 a oltre 8,8 milioni. Dopo l'annuncio di questo forte ritorno alla redditivita' ..... è scesa.Sembra illogico in quanto il p/e è di 16,25 mentre quello del colosso Nexi,sempre operante  nel settore dei pagamenti delle banche etc, è stratosferico.. Stessa cosa con Retelit che è scesa dopo l'annuncio di buoni risultati. Invece Fine Foods con utili in discesa è rimbalzata (meglio per il nostro warrant). Ma non vedo correlazione tra comunicati e reazioni di borsa. Che sia la legge del sell on news ?

Ricordate la nostra ultraventennale legge del "sell in may". Non trovatevi pieni di titoli a fine aprile. Sfruttate i balzi per  alleggerire. Nessun titolo NESSUNO ripeto va mantenuto a leva. E in maggio pronti al solito a liquidare..... 25 anni di statistiche che ripetiamo dal 1996 sistematicamente ce lo consigliano CALDAMENTE. Sappiamo che c'e' sempre l'eccezione che conferma la regola. Ma quando le statistiche sono così chiare non bisogna rischiare.

(L'autore del presente articolo non è iscritto all'ordine dei giornalisti e potrebbe detenere i titoli oggetto dei suoi articoli)

Non accontentarti solo degli articoli Free!

Registrati gratuitamente e avrai accesso senza limitazioni ai servizi premium per 3 giorni!