Quando politica e finanza si intrecciano pericolosamente


Buon sabato a tutti. Il mercato italiano è stato chiaramente condizionato dalle problematiche politiche come ben sapete, ma l'aspetto che più mi ha colpito è stata la modalità delle vendite nella giornata di giovedì, culminata nel serale con il tentativo di dimissioni da parte del premier Draghi. Il sell-off è stato "a goccia", senza alcuno strappo al ribasso e in modalità estremamente controllata ed ordinata, senza dare un minimo di respiro all'indice e di conseguenza anche ai titoli. Il quadro che offre il nostro mercato è estremamente desolante dal momento che mancano completamente i volumi e spesso le giornate sono caratterizzate da scambi ben al di sotto dei due miliardi di controvalore.   Un aspetto che mi ha stupito è stata la forte ripresa nella seduta di venerdì, quasi a "rimangiare" completamente il movimento precedente (ma con uno spread sempre alto). Francamente il rimbalzo è stato insensato ma ne ho preso atto e operativamente parlando sono stato a guardare, senza fare operazioni. Purtroppo quando la mia view non è supportata dalla price action preferisco non operare proprio perché non sono in sintonia col mercato ed e...
Continua...

Non sei ancora iscritto a Lombardreport?

L'abbonamento ti offre l'accesso a tutto l'archivio free senza limitazioni, discussioni online con i nostri trader, newsletter periodiche con i migliori articoli, anteprima inviti ad eventi e corsi, promozioni free riservate e l'accesso gratuito per 7 giorni ai servizi premium.

Registrazione free >>