risposte

rispondo sul sito ai nuovi abbonati che ci chiedono perché Save e TBS non erano sul portafoglio a scarso rischio. 

Io ho sempre avuto una vita difficile  con il mio portafoglio a scarso rischio. Non uso i fogli excel, non ho onestamente tempo di modificarlo etc.  Gli amici che ci seguono da venti anni l'hanno capito da molti anni. Mantengo  formalmente quel portafoglio,ma le cose che accadono sui titoli consigliati rendono  spesso difficle  i calcoli. Pensate a glenalta,poi divenuta Orsero, : prima  ha distribuito warrant gratuiti,poi abbiamo ricomperato altri warrant etc etc. Una vero casino calcolare il prezzo di carico perchè dipende da quanto un abbonato ha investito nella prima o nella seconda operazione.  

Il portafoglio è  inoltre volutamente  molto STATICO, Se mi si permette l'indegno  paragone  è come per  gli investimenti di Warren Buffett. Rimangono per anni....Vedete infatti che in  sei mesi sono entrrati pochissimi titoli (Intek)nel segmento azionario

E così  sono ancora presenti   le mitiche Autostrade Meridionali o le Retelit da oltre tre anni.(allora non c'era il portafoglio e non potevamo  caricarle dopo) Noi frequentiamo le assemblee di molte societa'(retelit, Intek etc)  che seguiamo in quanto le riteniamo ancora interessanti ma nello stesso tempo ricordiamo a tutti i nuovi amici abbonati che sui rialzi piano piano si vende, Retelit era in bilancio a 0,50. Ora e' 1,40. Cercate di accompagnare i rialzi. vendete piano piano sugli strappi a seconda della vostra propensione al rischio. Un titolo che si è triplicato presuppone che nei portafogli  dei nostri amici sia  ORA poco rappresentato. Prima ci deridevano per l'acquisto( cfr Meridionali per le quali siamo stati beffeggiati.....)ma ora che consigliamo di alleggerire a prezzi  ben piu' elevati  ci dicono che dobbiamo acquistare. Ora.....dopo  che Retelit si è triplicata, o  Autostrade Meridionali ha fatto  il 60% in 7 mesi,con scarso rischio.

Preferisco  percio' scrivere di volta in volta  lunghi e noiosi articoli,perché compero una azione.Voi dovete avere la pazienza di leggere e, anche di criticare. Le critiche sono sempre ben accettate.

Riepilogo la situazione degli investimenti, per i nuovi amici che si sono abbonati scusandomi se magari dimentico qualche nominativo.

Per il SETTORE MONETARIO tutti gli amici del lombardreport sanno che facciamo da 20 anni acquisti di azioni sotto opa,se   il mercato ci permette  di prenderle a prezzi inferiori   a quelli fissati per l'opa e poi consegnarle all'opa con profitto. Recentemente l'abbiamo fatto( scrivendolo ), con Best Union, TBS e SAVE. Noi non sappiamo QUANTO uno voglia investire. Tocca al lettore decidere se prendere  azioni per darle all'opa. Sono investimenti molto tranquilli. Ma rendono spesso tra il 5% ed il 10% lordo/annuo e NIENTE vi rende simili cifre nel settore monetario a BREVE termine (3/5 mesi)

Per  il SETTORE OBBLIGAZIONARIO ( ora pericolosissimo come investimenti) siamo FERMI da tre anni con gli acquisti di INTEK 5%,Alerion 6%(rimaste poche),IVS 4,5%. Ottimi investimenti per assicurarci la pagnotta. Tutti presi a 100 quotano ora tra 104 e 106 ed hanno nel frattempo reso molto bene. Li teniamo per ora. Ma non ne compreremmo  altre anche perché i rimborsi anticipati sono possibili. Un conto prenderle a 100. ma a 106  non siamo interessati piu'.

Per  il SETTORE AZIONARIO  in portafoglio, ci sono1) le spettacoloso  Orsero (ex Glenalta ) che hanno distribuito warrant gratuiti. Poi abbiamo  presi  successivamente  altri  warrant perche' sfacciatamente sottovalutati rispetto all'azione ), 2)Intek ord e risp, 3),Innova Italy 1  piu' piccole partite di quanto rimane di Eprice e PLTE e Parmalat dopo che questi titoli, successivamente all'acquisto, erano volati al rialzo provocando vendite di chi,come il lombardreport.ACCOMPAGNA  i rialzi. Parmalat (+30% in sei mesi)e' stata una avventura esaltante da ricordare a lungo in quanto era praticamente a rischio ZERO. visto che tutti i giornali avevano scritto mesi prima della attesa OPA...Esattamente il sogno del "portafoglio a scarso rischio!!!! che punta su rischi minimi anche a costo di non avere performance stratosferiche ma un 30% in sei mesi è il 60% su base annua.....)Ma anche di Parmalat rimane sono un  investimento parziale per ricordare l'operazione ed a costo di carico ....negativo.

Si possono ancora comperare i titoli in portafoglio ?  I titoli ,a nostro giudizio,sono ancora buoni e noi  li manteniamo in portafoglio.. Non abbiamo alleggerito Orsero,Intek e Innova Italy1. nonostante siano saliti.  Aggiungiamo una" spruzzatina" di IVS per le quali prima o poi scriveremo le ragioni di tale scelta non appena avremo il tempo con maggiore pazienza  di leggere  report e bilanci.

Naturalmente vi prego ricordare che  le borse sono sui massimi decennali nel mondo(non da noi....).Wall Street e' quasi triplicata..Comperare sui massimi e' MOLTO  rischioso. In teoria sui massimi si deve vendere,sui minimi comperare. Purtroppo non sappiamo pero' quali sono i max e i min!!!!

Teniamo SEMPRE  parecchia  liquidita'(ora ancora  cresciuta ) per potere saltare sui preziosi,come  fatto tante volte in 20 anni.. 

Per i tamburi di guerra c'è poco da fare. Se le cose degenerassero NESSUN investimento si salverebbe,Solo qualche monetatina d'oro. Quindi siamo costretti ad operare come se questa spada di Damocle non esistesse.

Riassumendo ,consiglio agli amici che ci seguono da poco di non soffermarsi troppo sul portafoglio,ma leggere pazientemente  gli articoli.Spesso ricordo negli articoli le societa' su cui abbiamo puntato  e che  sistematicamente seguiamo.. E magari diamo nuove giustificazioni alle nostre scelte. Buon trading a tutti!

Scarica Portafoglio

2 Commenti

I commenti dei lettori

2 Commenti

  • Nicola C.
    13 Ago 2017

    Mi unisco all'unisono con l'amico Pier Nicola confermando la mia incommensurabile stima e augurandole un buon ferragosto.
    Le chiedo cortesemente di indicare chiaramente i titoli da inserire nel portafoglio anche se non può aggiornare il file.
    Un cordiale saluto Nicola

  • Pier Nicola A.
    12 Ago 2017

    Sempre un piacere (ri)leggere i Suoi commenti...ed un grazie alla Sua pazienza e pacatezza nel rispondere! un saluto e buon Ferragosto Pier Nicola

Lascia un commento